Senza categoria
526

Testo di legge Bersani: la classe di merito quando si mantiene?

Il testo della legge Bersani offre la soluzione a (quasi) tutti i dubbi che potrebbero sorgere in un cliente che dovesse accingersi a stipulare una polizza R.C. Auto.

Vediamo innanzitutto cosa dice il testo preciso del paragrafo 4bis, e da lì cerchiamo di dare risposta ai dubbi più frequenti riguardanti questo decreto:

estratto dal decreto-legge del 31/01/2007, n. 7, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 26 dell’1 febbraio 2007).

4-bis. L’impresa di assicurazione, in tutti i casi di stipulazione di un nuovo contratto, relativo a un ulteriore veicolo della medesima tipologia, acquistato dalla persona fisica gia’ titolare di polizza assicurativa o da un componente stabilmente convivente del suo nucleo familiare, non puo’ assegnare al contratto una classe di merito piu’ sfavorevole rispetto a quella risultante dall’ultimo attestato di rischio conseguito sul veicolo.)

Da queste poche righe possiamo dare risposta ad una serie di domande tra le più comuni quando si desideri usufruire delle agevolazioni della legge Bersani.

Legge Bersani

Posso, grazie alla Legge Bersani, passare la mia classe di merito da una tipologia ad un’altra di veicolo?

La risposta è NO. Il decreto Bersani parla di medesima tipologia di veicolo, percui la classe di merito si passerà tra autovettura e autovettura, ad esempio, ma non tra autovettura ed autocarro. Stesso discorso vale per passaggi della classe di merito tra ciclomotori (validi solo con altri ciclomotori e non, ad esempio da ciclomotore a motociclo o motocarrozzetta).

Posso grazie alla Legge Bersani, passare la mia classe di merito da un’auto all’altra appartenenti alla stessa persona giuridica?

La risposta è NO. Il decreto Bersani parla esplicitamente di persona fisica, quindi non è valido per imprese, società e persone giuridiche di qualsiasi genere.

Posso grazie alla Legge Bersani prendere la classe di merito di un’altra persona?

La risposta è SI’, a patto che si tratti di un familiare stabilmente convivente all’interno del proprio nucleo familiare (fatto che deve risultare dallo Stato di famiglia, che è buona norma avere dietro quando si fa una polizza in questa maniera -le compagnie assicurative in ogni caso possono richiedervelo-). Non posso prendere la classe di merito di mio cugino, di mio padre che non siano stabilmente conviventi con me, né della mia coinquilina, che pur convivente non è una mia familiare.

Una compagnia di assicurazione può rifiutarsi di applicare la Legge Bersani?

La risposta è NO, se la richiesta è in regola con i requisiti. Nel testo del decreto Bersani c’è scritto chiaramente “non può”. Ha altri modi per scoraggiarvi dallo stipulare la polizza con loro, se non dovesse gradirvi come cliente, ma lo vedremo più avanti.

Il veicolo che va a prendere la classe di merito con la Legge Bersani deve essere nuovo?

La risposta è NO, l’importante è che da quando voi lo avete acquistato non sia mai stato assicurato (nemmeno per un periodo brevissimo), percui può trattarsi ad esemio di un’automobile usata, a patto che ve la siate appena comperata! (o l’abbiate tenuta chiusa in garage priva di assicurazione fino ad oggi).

Per usufruire della Bersani (o farne usufruire un mio famigliare stabilmente convivente) devo avere una polizza assicurativa in corso?

Questo è il punto più spinoso: per le compagnie la risposta è SI’, ma sinceramente non capisco in base a quale punto della legge, siccome nel testo si parla di persona fisica già titolare di polizza assicurativa e non attualmente titolare … il requisito occorrente sembra essere il fatto che un mezzo sia già stato assicurato, ma domandate prima in agenzia perché le rettifiche in questi casi vengono mandate al cliente anche mesi dopo la stipula del contratto.

Per usufruire della Legge Bersani basta passarsi l’auto anche di padre in figlio, ad esempio?

Sembra incredibile ma la risposta è SI’, a patto che si rispetti la legge quando parla di “ulteriore veicolo della medesima tipologia”, escludendo quindi il caso di chi abbia una sola auto o moto. Via quindi a passaggi di proprietà tra madre e figlio, fratello e sorella e tutte le permutazioni possibili di famigliari stabilmente conviventi, a patto di rispettare il testo di legge.

Posso ereditare la classe di merito di un morto grazie alla Legge Bersani?

NO: è stato sancito che la classe di merito si eredita tra persone vive, i defunti sono stati lasciati fuori dalla legge!

In realtà queste sono solamente alcune delle domande più comuni relative a questa parte della Legge Bersani … mi rendo conto che l’argomento necessiti di ulteriori informazioni e chiarimenti, motivo per cui altri interventi approfondiranno altre argomentazioni relative alla Bersani per le assicurazioni. Nel frattempo rimango a disposizione sulle pagine di Assicuri blog per qualsiasi domanda o curiosità al riguardo!

Aggiornamento: grazire alle vostre domande ho potuto redarre un’importante precisazione circa l’attestato di rischio Bersani, la potete trovare seguendo il link.

assicuri.com

There are 526 comments

  • marco roma scrive:

    Salve,
    possiedo un’auto intestata ad una società di persona “s.n.c.” della quale sono amministratore La società la sto chiudendo e mi sto intestando a me persona fisica l’auto. Vorrei sapere se manterrò la stessa classe di merito in base alla legge Bersani, grazie

  • assicuri.com scrive:

    Salve,
    mantenere la classe di merito passando la proprietà tra società di persone e persona fisica è espressamente escluso dal testo di legge (si parla di “veicolo della medesima tipologia, acquistato dalla persona fisica gia‘ titolare di polizza assicurativa o da un componente stabilmente convivente del suo nucleo familiare”), da qui però ne deriva che se Lei o un componente del suo nucleo famigliare avete una classe di merito per un’autovettura lei potrebbe mantenere quella classe di merito anzi che quella della società (potrebbe essere meglio come peggio, chiaramente dipende dalla sua situazione specifica)

  • Sara scrive:

    Salve, dovendo acquistare un auto nuova e dovendo usufruire della legge Bersani, vorrei sapere se dopo aver stipulato il contratto la persona dalla quale erediterei la classe può vendere l’auto (quindi nella famiglia quella che acquisterei rimarrebbe l’unica).

  • assicuri.com scrive:

    Salve Sara, la risposta è sì, una volta che tu hai acquisito la classe di merito del tuo familiare convivente questo può vendere l’auto senza preoccupazioni, e tu manterrai la classe acquisita.

  • Leonardo scrive:

    Salve, vorrei sapere se posso fare avere alla mia compagna, con cui convivo ed ho una bambina (quindi compare nel mio stato di famiglia), la mia classe di merito, precisando che lei ha una macchina assicurata a nome suo che vorremmo vendere per comprarne un’altra nuova. Vi ringrazio dell’attenzione.

  • assicuri.com scrive:

    Salve Leonardo
    la risposta è sì, essendo la tua compagna convivente e nello stato di famiglia quando cambierà l’automobile potrà acquisire la tua classe di merito con la legge Bersani, per le assicurazioni non occorre essere sposati!

  • pino scrive:

    Salve
    Mia suocera ha deciso di regalare in questi giorni la sua macchina a mio figlio (convivente). L’assicurazione della macchina scade a settembre 2011. L’assicuratore mi ha detto che invece di disdire la vecchia polizza e richiedere il rimborso dei mesi mancanti alla scadenza, conviene fare la cessione del contratto di assicurazione (intestandolo a mio figlio) in modo tale da portarlo alla scadenza. Mi ha assicurato, inoltre, che al rinnovo comunque potrà usufruire della legge Bersani(io ho la prima classe). E’ così?

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Pino
    la classe di merito va in base al proprietario del veicolo, perciò nel momento in cui cambiasse la proprietà della macchina necessariamente suo figlio verrebbe ad avere una classe di merito propria (Bersani se la eredita da un familiare convivente come mi pare di avere capito sia il suo caso, 14a in caso contrario). Ritengo che la cosa più comoda sia farsi fare dei preventivi da un broker o da più agenti per vedere quanto pagherà suo figlio in 1a Bersani quando avrà l’autovettura intestata … preciso che della legge Bersani si usufruisce su un veicolo appena lo si acquista, l’annualità successiva non è più possibile … se poi uno volesse ad ogni costo rimanere col vecchio assicuratore è possibile volturare il contratto, ma la classe di merito Bersani occorre prenderla subito!

  • Benedetta scrive:

    Buongiorno,
    mio papà è morto a settembre 2010 io ho ereditato la sua macchina facendo il passaggio di prorietà nello stesso mese, la società di assicurazione non mi ha disdetto la vecchia polizza ma ha fatto una cessione di contratto fino AL 12 Aprile giorno della scadenza. Adesso io ho fatto il giro delle assicurazioni per vedere la più conveniente ma mi hanno detto tutti che non posso usufruire della legge Bersani(ho già una macchina intestata a me) perchè questo veicolo è già stato assicurato a nome mio quindi dovrò partire dalla classe 14. E’ vero?
    Grazie per la risposta

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Benedetta
    è vero, la compagnia di assicurazione, visto il decesso di suo padre, ha volturato la proprietà, ma la classe di merito in questo caso si mantiene solo in caso di coniuge in comunione di beni, la legge Bersani non funziona invece se si tratta di mantenere la classe di merito da un defunto agli eredi negli altri casi. Non essendo poi più un’auto appena acquistata alla scadenza non potrà neppure più, ahimè, prendere la sua vecchia classe di merito.

  • yufen scrive:

    vorrei sapere se posso usuruire il mio classe di merito personale a una macchina intestata alla mia societa’ snc (commerciante della macchina) con il mini passaggio?

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Yufen
    la risposta è no: il minipassaggio d. Lgs. 446/97, non cambia la legge Bersani, percui non è possibile passare la classe di merito da persona a società.

  • caterina scrive:

    salve,
    ho stipulato da poco un’assicurazione con un’agenzia assicurativa usando la legge bersani, la stessa agenzia nella quale mio padre ha stipulato la sua..la mia domanda è..posso stipulare un’assicurazione in un’altra agenzia anke se mio padre non ha stipulato assicurazioni con loro?

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Caterina
    certamente sì, le richiederanno solamente l’attestato di rischio dell’altra compagnia!

  • […] sempre più importante per la carriera di un assicuratore, i motivi sono molteplici: dopo la legge Bersani la fedeltà alla propria compagnia di assicurazione è diminuita, sia per quanto riguarda […]

  • fabio scrive:

    sono legale rappresentante di una snc l’auto in questione e’ intestata alla societa di qui fa parte al 50% la mia convivente posso usufruire della legge bersani passando alla classe di merito dell’auto della mia convivente.grazie

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Fabio
    purtroppo no, la legge Bersani vale solamente per le persone fisiche

  • michela d'auria scrive:

    salve ho letto che un figlio convivente può, rispettando le condizioni, ricevere la classe di merito del padre. ma una volta ricevuta la classe essa vive di vita autonoma? nel senso se dopo qualche tempo il figlio lascia il nucleo familiare per formarne uno proprio, mica perde la classe?
    grazie in anticipo
    michela d’auria

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Michela
    è esattamente come dice lei, la classe Bersani una volta ricevuta vive di vita autonoma, percui se il figlio lascia il nucleo familiare si porta dietro la classe di merito.

  • chiara scrive:

    Salve
    vivo da sola da circa due anni e ho la residenza in questa abitazione, posso chiedere la stessa classe di merito di mio padre che abita nella sua casa di famiglia?

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Chiara
    la risposta è no, poichè la Legge Bersani è valida solo per familiari conviventi risultanti da stato di famiglia

  • Domenico scrive:

    Salve,
    possiedo due auto, una delle due assicurata presso una compagnia assicuratrice che mi garantisce una 1. classe di merito, ma interna. La mia CU attuale è la settima.
    La seconda auto non è assicurata ma ferma in garage. Mio papà è deceduto 10 mesi fa ed era in prima classe. Posso usufruire del decreto Bersani utilizzando l’ultimo attestato di rischio, considerando che ho la stessa residenza di mio padre in quanto vivevo con lui, quindi ereditando la 1. classe CU sul secondo veicolo?
    Ho letto su vari forum che molte persone hanno usufruito di questa possibilità, mentre gli esperti dicono di no.
    Grazie, Domenico.

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Domenico
    non si può prendere la classe di merito di un defunto, consideri che quando si fa una Bersano occorre anche autocertificare che si convive con la persona da cui si prende il beneficio, quindi non so come qualcuno possa averne approfittato!

  • Martina scrive:

    Salve, vorrei fare una precisazione su ciò che è stato scritto in questo post.
    E’ vero che motociclo e ciclomotore appartengono a due categorie diverse di veicolo, ma ciò non è vero quando si parla di assicurazioni. Motocicli e ciclomotori appartengono allo stesso settore tariffario (ovvero il V), quindi sono considerati di uguale tipologia.
    In poche parole se si vuole assicurare un ciclomotore mantenendo la stessa classe di una moto si può fare tranquillamente.

  • marco scrive:

    salve!scusatemi ma non parlo bene la lingua.comunque cerchero di spiegarmi meglio…io sono già un proprietario di un veicolo una Daewoo matiz regolarmente assicurata con la SAI che scadrà ad Agosto con classe di merito 8..adesso due giorni fa ho comprato un altro veilcolo (con passagio di proprietà)una Yaris che era di proprietà di mio cugino che è dovuto ritornare nel nostro paese,anche la Yaris era regolarmente assicurato ma il mio cugino ha fatto la disdetta prima di ritornare nel nostro paese.(quindi la Yaris è scoperto da circa 5 giorni).la mia domanda è:siccome io devo predere dei preventivi per la Yaris,con questi compania di assicurazioni telefonici.cosa devo mettere come classe di merito?

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Marco
    nessun problema per la lingua in realtà si è espresso molto chiaramente!
    visto che lei acquista un auto aggiuntiva può prendere la sua classe di merito 8 con la legge Bersani, percui sarà CU8, e se le chiedono se approfitta del beneficio di legge relativo risponderà di sì.

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno anche a Martina
    la sua precisazione la condivido assolutamente, sono le compagnie che non si trovano d’accordo con noi due! per esperienza in anni ne ho trovata una sola che la pensi come noi due …

  • Luca scrive:

    Salve,
    ho residenza e stato di famiglia ancora con i miei genitori. Mio padre possiede due auto, e l’assicurazione di entrambe è a suo nome.
    E’ possibile per me, che non ho nessuna auto e assicurazione a me intestata, usufruire della legge Bersani facendo un passaggio di proprietà di una di queste auto da mio padre a me?
    Grazie

  • assicuri.com scrive:

    Salve Luca
    teoricamente non si potrebbe, poiché a volere essere ligi manca l'”ulteriorità” della vettura, che di fatto è la stessa di prima … nella pratica mi risulta che alcuni tollerino comunque questa pratica, quindi si informi prima presso la persona con la quale si vuole assicurare su come si comporterà!

  • massimo scrive:

    Buongiorno, attualmente utilizzo un auto intestata a mio padre con cui convivo, vorrei sapere se vendendola e acquistandone un altra però usata e intestandola a me posso mantenere la classe di merito?
    grazie

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Massimo
    sì, per la Legge Bersani l’auto può anche essere usata, perciò puoi cogliere l’occasione!

  • Veronica scrive:

    Salve,
    sono costretta arottamare l’auto di mio possesso e purtroppo al momento non posso permettermi di ricomprarne una nuova. Per quanto tempo posso mantebere la mia classe di merito annullando o recedendo dalla mia polizza assicurativa? Cosa mi conviene fare?
    Non so se mi puoi aiutare, comunque grazie.

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Veronica
    ti dò una buona notizia: l’attestato di rischio (e quindi la tua Classe di Merito Universale) si mantengono per 5 anni, quindi hai ancora parecchio tempo per ricomprare la macchina!
    Ti conviene annullare la polizza per cessato rischio, e farti restituire la parte di premio non goduta al netto delle imposte.

  • tony scrive:

    Salve,

    possiedo un’autovettura assicurata di mia proprietà che vorrei a breve rottamare per acquistarne una nuova.
    Vorrei chiedere se conviene passare l’attuale copertura sulla nuova auto oppure se conviene annullare la polizza e con l’attestato di rischio dell’auto rottamata stipulare una nuova polizza con la vecchia oppure con un’altra compagnia?

    Grazie anticipatamente per la risposta.

  • assicuri.com scrive:

    Salve Tony
    orientativamente la seconda opzione è preferibile … si faccia fare il preventivo dalla sua compagnia e poi ne cerchi una più conveniente, così quando sarà il momento di cambiare auto saprà già cosa fare con certezza!

  • christian scrive:

    salve ho da poco acquistato una motocicletta,volevo chiedere se posso usufruire della legge bersani in quanto possessore di un auto gia assicurata a mio nome. ho la stessa residenza di mia sorella e mio cognato,posso usufruire della legge bersani sfruttando questa situazione grazie saluti!!

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Christian
    chiaramente no, il suo caso non rientra in quelli citati sopra (manca l’omogeneità della categoria dei mezzi, non si può prendere la classe di un’auto con una motocicletta)

  • Valentina scrive:

    Buonasera,
    Ho usufruito del decreto bersani per quanto riguarda la classe di merito RCA. Avendo acquistato un auto nuova “cointestata con mio padre” (pur non essendo nello stesso stato di famiglia).
    Volevo sapere quando e se fosse possibile intestare una nuova assicurazione solo a mio nome con la classe di merito acquisita.
    Grazie

  • MARCO STAN scrive:

    Salve, c’è differenza tra i requisiti per poter usufruire della legge Bersani, nel caso in cui la persona che vuole usufruirne è la prima volta che stipula una polizza o ha una moto già con contratto bonus/malus ?

  • assicuri.com scrive:

    @Valentina: nel suo caso non è applicabile la Legge Bersani.
    @Marco: tranquillo, i requisiti per poter usufruire della Legge Bersani sono gli stessi per tutti!

  • Pietro scrive:

    Buongiorno,
    volevo chiedere se, essendo i miei genitori separati, io possa godere della classe di merito di mio padre.

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Pietro
    sì, se è convivente con suo padre da stato di famiglia (se è convivente con sua madre può godere della classe di merito di sua madre).

  • Marco c scrive:

    Salve io ho appena aquistato un auto nuova volevo assicurala a mio nome con una nuova assicurazione, premetto che l’auto vecchia è cointestata con mio padre assicurazione intestata a lui; e non vivo con lui in quanto sposato.posso usufruire della legge Bersani prendendo la classe CU di mio padre?

    Grazie anticipatamente

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Marco
    direi che essendoci una diminuzione degli intestatari al PRA basta che suo padre rinunci alla classe di merito che si prenderà lei non ci sono problemi a fare la Bersani dall’auto cointestata

  • Leonardo scrive:

    Nel mese di marzo ho venduto l’auto della mia società di persone della quale sono l’amministratore ed ho sospeso la mia assicurazione r.c.a. Se acquisterò un auto intestata a me potrò riattivare la polizza sospesa ed utilizzarne la relativa classe di merito?
    Grazie e a presto

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Leonardo
    la risposta è no, perché una persona giuridica non può passare la propria classe di merito ad una persona fisica.

  • mario scrive:

    buongiorno, mio padre è deceduto improvvisamente nel marzo 2009 e non mi sono mai posto il problema regolarizzare il tutto.Dopo 2 anni ho deciso sistemare la cosa intestanto l’auto a mia madre, che era in comunione dei beni con mio padre.Ho letto che solo in questo caso è possibile mantenere la stessa clesse di merito, la mia compagnia vuole applicare la classe 14° triplicado in costo della polizza.come mi devo comportare??

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Mario
    il coniuge in comunione dei beni mantiene la classe … sinceramente non mi è mai capitato di vedere come si comporti l’assicurazione se però la pratica avvenga a 2 anni dal decesso, si faccia spiegare bene il motivo per cui applicare la Legge Bersani non sarebbe possibile e ci tenga aggiornati!

  • Ada scrive:

    Salve, avendo venduto 1 auto e acquistandone una nuova la cointesto con mio figlio convivente posso usufruire della legge Bersani ?
    Intestando l’assicurazione a mio figlio, avendo io la 1 (prima) classe.

    CORDIALMENTE

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno
    dunque, tecnicamente si può fare, ma tenga conto che i conteggi si fanno sull’individuo più sfavorevole (per voi) tra voi due e uno tra lei e suo figlio dovrà rinunciare alla classe di merito dopo la cointestazione.

  • Andrea scrive:

    Buongiorno,
    ecco i miei quesiti: utilizzo un’auto che pero’ e’ intestata a mia madre ed anche ovviamente l’assicurazione.
    Abbiamo deciso di fare il passaggio di proprieta’,ma facendo il passaggio di proprieta’ e dovendo intestare poi a me l’assicurazione,posso ereditare la sua classe?
    L’assicurazione scade tra 20 gg,l’attestato di rischio di mia madre gia’ e’ arrivato,se faccio il passaggio di proprieta’ in questi 20gg poi posso quindi fare l’assicurazione mantenendo la sua classe?Ed in ultimo,domanda banale,ma mi sorge spontanea,se io dovessi ereditare la classe di mia madre,e un giorno mia madre dovesse rifarsi un’assicurazione,riparte dalla 14° perche’ l’ha ceduta a me? Come si puo’ fare per mantenere la stessa classe ad entrambi?
    Ultima cosa se non posso ereditare la classe di mia madre,io ho un’assicurazione di uno scooter a me intestato posso almeno ripartire da quella classe anche per l’auto o sono costretto per forza a partire dall’ultima?
    Grazie infinite in anticipo.
    Saluti

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Andrea
    facendo il passaggio di proprietà (avendo cura di mantenere l’assicurazione di sua madre attiva finché lei non avrà stipulato la sua) può ereditare l’ultima classe di merito valida di sua madre (ovvero quella precedente se stipula in questi 20 giorni, o quella a venire se stipula dopo la data di scadenza di polizza). In questo caso sua madre non perde la sua classe universale di merito.
    E’invece impossibile passare la CU di uno scooter su un’automobile, poiché la Legge Bersani prevede che il passaggio di classe avvenga su veicoli della medesima tipologia.

  • Andrea scrive:

    Buongiorno,
    intanto veramente grazie per la celerissima risposta.
    Un’altra domanda pero’, e se faccio il passaggio di proprieta’ dopo la scadenza dell’assicurazione che e’ tutt’ora intestata a mia madre,(ovviamente l’auto non circola ma e’ ferma in garage) non posso usufruire poi lo stesso della legge bersani considerando che poiche’ prossimi alla scadenza ho gia’ in mano l’attestato di rischio di mia madre ?
    Siamo quindi sicuri che se usufruisco della legge poi mia madre possa un domani assicurarsi,anche per esempio tra 6 mesi conservando la sua classe? E come farebbe a ripartire dalla stessa,l’attestato di rischio non se lo prende l’assicurazione con cui io la stipulo?
    Nuovamente grazie infinite in anticipo.

  • assicuri.com scrive:

    Lei può fare il passaggio di proprietà dopo la scadenza dell’assicurazione, e sarà l’unico modo per prendere la classe dell’attestato che ha in mano (che sarà valido solo in quel momento, diversamente lei prenderebbe la CU dell’anno scorso).
    La classe Bersani che lei acquista non viene tolta a sua madre (che può comunque richiedere uno o più duplicati dell’attestato di rischio alla compagnia, che è obbligata a fornirli, nel caso volesse acquistare ed assicurare altri mezzi).

  • Andrea scrive:

    Buongiorno,
    grazie ancora per la risposta,pero’ non mi e’ ancora chiara una cosa in quanto proprio ieri,in virtu’ di quello che mi state consigliando,ho telefonato a piu’ assicurazioni(3) per il preventivo, e loro mi hanno risposto che dal momento che io faccio il passaggio di prorieta’ da mia madre a me,anche dopo la scadenza dell’assicurazione,io non posso ottenere la classe di mia madre perche’ loro dicono che mia madre dev’essere in possesso di una polizza attiva su un’altra auto,e non solo in possesso dell’attestato di rischio,quindi mi hanno detto che l’unica soluzione e’ che mia madre abbia un’altra auto assicurata,solo cosi’ si puo’ usufruire della legge.
    A me sembra molto strana questa cosa,cioe’ mettiamo quindi il caso che mia madre si vende l’auto,a prescindere che faccia il passaggio di proprieta’ a me,e rimane solo con l’attestato di rischio in mano che comunque vale 5 anni,ed io nel frattempo acquisto un’auto e voglio utilizzare la legge bersani per avere la stessa classe di mia madre non lo posso fare perchè mia madre non ha un’auto assicurata?

  • Marco scrive:

    Salve,
    sono proprietario di un Auto intestata ad una S.A.S del quale sono socio accomandatario.
    L’anno scorso ho acquistato una seconda auto intestata a me e la mia assicurazione ha tenuto conto della classe di merito dell’auto intestata alla mia società per stipulare un contratto “bersani” su l’auto intestata a me come persona fisica!…
    Ho fatto presente alla mia compagnia assicuratrice(online) che nonostante l’assicurazione dell’auto aziendale sia intestata a me, il decreto Bersani non permetta il passaggio della classe di merito tra persona fisica a giuridica,ma mi hanno risposto che essendo una società di persone era possibile farlo!..
    E’ possibile che ci siano delle eccezioni alla legge o mi stanno facendo solo correre dei rischi enormi? In caso di incidente come posso tutelarmi dimostrando che la mia compagnia era al corrente dell’intestazione della mia “prima” auto ad una società e non incorrere in qualche rivalsa ad esempio per un “mio occultamento intenzionale” della documentazione necessaria? (ho spedito la fotocopia del libretto dell’auto aziendale via e-mail,ma credo che non basti)…
    Grazie per le sue preziose risposte.

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Marco
    a mio avviso tutto quello a cui può andare incontro è una rettifica del premio di assicurazione.
    Il dovere del cliente in questi casi è quello di non fornire indicazioni inesatte o reticenti, e lei non lo ha fatto a quanto ho capito, poi da lì è la compagnia che deve emettere correttamente il contratto.
    Sarei anche curioso di sapere quale sia l’assicurazione online che preveda una Bersani da azienda a persona, se avesse voglia di informarci su questo dettaglio mi farebbe felice.

  • salvatore scrive:

    Salve,ho un autovettura con classe di merito cu 1 adesso vorrei comprare anche un furgone o pick up quindi imm. autocarro posso mantenere la stessa classe di merito o partirei dalla 14. grazie

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Salvatore
    La Legge Bersani non prevede la possibilità di passare la CU da autovettura a autocarro, perciò partirà dalla classe 14.

  • assicuri.com scrive:

    @Andrea
    è proprio perché le compagnie vogliono fare la Bersani su una polizza attiva che le ho detto di avere cura di mantenere l’R.C. Auto di sua madre attiva!

  • stella scrive:

    salve,
    alla domanda…può con la legge bersani passare alla mia stessa categoria mia madre mi è stato risposto dalla sai di no perkè l automobile è stata sfornata nel 2003 mentre la legge è del 2007….ditemi voi come può rispondere una persona se non mandandola a quel paese?per fortuna che esiste internet e anche chi non è un esperto può far valere la sua parola su persone del genere

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Stella
    è sentendo storie come la sua che trovo le energie per scrivere questo blog! internet è una fonte di informazione preziosa, e anche grazie a questo mezzo nei prossimi 20 anni gli assicuratori meno onesti si troveranno tagliati fuori dal circuito!

  • Giovanni scrive:

    Buongiorno,
    ho acquistato una nuova auto e mia moglie (in comunione dei beni) ha una polizza in classe di merito 1. Posso far valere la legge Bersani considerato che pur vivendo nella medesima casa abbiamo residenze diverse? (io in provincia di va e mia moglie in provincia di co). Grazie in anticipo

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Giovanni
    per prendere la classe di merito di sua moglie deve risultare convivente da stato di famiglia.

  • antonio scrive:

    salve,il compagno di mia madre,(stesso nucleo familiare mio) ha una moto intestata a lui e assicurata per l’ultima volta nel maggio 2006. adesso vorremmo far ripartire l’ assicurazione ma mi dicevano gli assicuratori che non è più possibile far rimanere la sua classe di merito perchè sono trascorsi 5 anni e si deve ripartire obbligatoriamente dalla classe 18.La cosa che mi hanno consigliato è di fare un passaggio di proprietà a nome mio o di mia madre per poi usufruire della nostra classe di merito. voi cosa ne pensate?potete darmi qualche consiglio?e poi esiste davvero questa legge dei 5 anni? vi ringrazio anticipatamente

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Antonio
    la legge dei 5 anni non è nè più nè meno che la Bersani che ha letto qua sopra, il mio consiglio è di fare come le ha suggerito il suo assicuratore, faccia il passaggio di proprietà su chi può usufruire di una classe più bassa (cioè chiunque nel caso della CU 18!)

  • Antonio scrive:

    Buongiorno, nel rinnovare una polizza auto con una compagnia telefonica di cui ho benficiato della Bersani lo scorso anno, mi sono accorto che la compagnia nell’attribuire la stessa classe di merito della mia prima auto cu 1 alla seconda, ha incrementato il costo del premio del 30 % circa. Alle mie richieste di chiarimenti mi è stato indicato che l’attestato di rischio della nuova auto non contempla uno storico assicurativo e quindi viene applicata una diversa tariffa. Delle due auto che ho, pago 20 euro di differenza nonostante una sia 1998cc e l’altra 1200. Non credo sia la giusta applicazione della legge Bersani! Secondo lei come dovrei procedere nei confronti dell’assicurazione ora che devo rinnovare il contratto?
    Grazie

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Antonio
    purtroppo per lei quella è la giusta applicazione della legge Bersani: gli attestati di rischio sono uguali in tutte le compagnie e a parità di classe di merito un attestato Bersani sarà sempre diverso da un attestato con una storia assicurativa (quindi l’altra auto avrà tassi di rischio maggiori).

  • Roberto scrive:

    Buongiorno, mio suocero ha lasciato che scadesse la sua assicurazione, praticamente la polizza è scaduta il 01/06/2011 e a tutt’oggi non l’ha ancora rinnovata, le chiedo in questi casi essendo superati i 15 giorni qualora stipuli una nuova polizza ha diritto a conservare la sua classe che daltronde è la 1? La ringrazio sin d’ora. Saluti

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Roberto
    suo suocero ha tempo 5 anni prima di perdere la classe di merito, gli dica di prendersela comoda (e di tenere l’auto in un luogo chiuso!)

  • Arianna scrive:

    Salve, due amici hanno acquistato in comproprietà una nuova autovettura,cointestando ad entrambi il libretto; i due hanno residenza nello stesso paese ma non sono conviventi : uno dei due ha già un’autovettura in classe di merito 1; avrei bisogno di sapere se è possibile dare la classe 1 al nuovo veicolo che è di entrambi.
    Abbiamo consultato 2 compagnie di assicurazioni e i pareri sono stati discordanti!!
    A chi dare ragione?
    Saluti grazie in anticipo

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Arianna
    in caso di auto cointestata si terrà conto dei parametri più penalizzanti di entrambi i tuoi amici per calcolare il premio, mentre per calcolare la classe la Legge Bersani non specifica niente al proposito. quindi non mi stupisco che le diano pareri discordanti … in assenza di una regola che vuole che dica ai suoi amici se non di andarsela a fare dove pagano meno ;-)

  • luca scrive:

    Salve mi chiamo luca e nel 2009 ho acquistato una nuova macchina e chiesi di fare una voltura dalla mia vecchia macchina alla nuova . il mio assicuratore a mia insaputa mi ha applicato un decreto bersani facendomi rimanere comunque sempre nella stessa classe , e si è giustificato che cosi facendo mi poteva applicare un buono sconto. Questa cosa l’ho scoperta solo oggi che sto cambiando compagnia . Come posso fare per farmi annullare questo decreto dalla mia polizza visto che a mio avviso è stato molto scorretto nei miei confronti l’assicuratore?
    distinti saluti Luca

  • ester scrive:

    Salve, vorrei avere un chiarimento sulla legge bersani… ho deciso di acquistare la mia prima macchina ma vorrei usufruire della classe di merito di mia madre con cui convivo… quali documenti sono necessari? di quanto potrebbe essere la maggiorazione visto la mia giovane età (21 anni) e di sesso femminile??

  • assicuri.com scrive:

    @Luca: questa è bella … preferiva partire dalla CU 14 e pagare di più? non capisco cosa ci sia che non le va bene nel fatto che il suo assicuratore le abbia mantenuto la classe (cosa che tra l’altro è suo diritto indipendentemente dalla Legge Bersani, che non credo sia neppure menzionata nel suo attestato di rischio). Mi spieghi bene.
    @Ester: la documentazione che occorre è: libretto della macchina che intende acquistare, ultimo attestato di rischio valido dell’auto di sua madre e autocertificazione dello stato di famiglia. Quanto pagherà senza i dati non si può dire, non è una maggiorazione, è sempllicemente la sua tariffa!

  • marco scrive:

    salve, vorrei sapere se avendo 2 macchine intestate a me, e la prima è in classe 1, anche la seconda parte dalla stessa classe???
    anche se con 2 assicurazioni diverse??

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Marco
    sì, a patto ovviamente che lei la stia assicurando per la prima volta.

  • fabrizio scrive:

    Mio figlio convivente acquisterà un’auto a lui intestata e contestualmente darò in permuta la mia tutt’ora assicurata. Avrò a quel momento solo l’attestato di rischio della vecchia auto. Con quello, può mio figlio usufruiredella Bersani quando dovrà uscire dalla concessionaria?.Come posso muovermi con la tempistca?

    cordialmente. Fabrizio.

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Fabrizio
    io aspetterei qualche giorno prima di chiudere l’assicurazione del veicolo dato in permuta, sicuramente fino a quando suo figlio non avrà la sua nuova polizza con la sua classe di merito.

  • fabrizio scrive:

    Mi scusi per il disturbo.Può spiegarsi meglio?Quali problemi possono insorgere?Io immagino questa tempistica:”mio figlio, una volta firmato il contratto di acquisto auto e con il nuovo libretto circolazione in mano andrà in assicurazione per la nuova poliza a suo nome., ma per poter ritirare l’auto nuova devo contestualmente cosegnare la mia per la permuta e comunicarlo alla assicurazione.” Lei dice in pratica di lasciare l’auto nuova in concessionaria assicurata per 2-3 giorni, fare poi la permuta e comunicarlo alla assicurazione?

    Grazie ancora Fabrizio

  • assicuri.com scrive:

    Nessun disturbo Fabrizio, siamo qua apposta. Provo a spiegarmi meglio, anche se entriamo in una parentesi complessa: la legge come avrà notato dice che il mezzo da cui si prende la classe di merito deve essere “già assicurato”. Ovviamente quel “già” uno lo interpreta come vuole. Le assicurazioni lo interpretano come “attualmente”, da lì nasce il fatto che le compagnie chiedono che la polizza da cui si prende la CU sia attiva … per questo le dico di tenere assicurato il mezzo vecchio almeno fino a poco dopo che avrà in mano l’R.C. Auto dell’autovettura nuova!

  • luca scrive:

    ma forse non mi ha capito…. io avevo gia una macchina ero gia assicurato dal 2004. nel 10 luglio del 2009 ho venduto la mia vecchia macchina ed ero in 9 classe il 13 luglio ho chiesto di fare la voltura di assicurazione dalla mia vecchia macchina alla nuova . quindi comunque sarei rimasto in 9 ma purtroppo il mio assicuratore mi ha annullato la mia vecchia assicurazione e mi ha applicato il decreto bersani senza motivo. spero di essere stato chiaro

  • assicuri.com scrive:

    Sì, non avevo capito questo passaggio della voltura.
    Può anche essere che avesse uno sconto a disposizione per l’occasione ma in effetti non è il massimo come situazione ritrovarsi con gli NA quando si volesse cambiare compagnia.
    Dubito si possa fare qualcosa, se non rinfacciarlo al suo agente chiedendo un ulteriore sconto!

  • Andrea scrive:

    Buonasera, un agenzia di assicurazione auto mi hanno detto,visto che la mia classe parto dalla 14,di aquistare la 1 classe.volevo sapere se era legale fare una scelta del genere. grazie

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Andrea
    cosa intende per acquistare? se intende fornire documenti falsi al cliente in cambio di una tangente è illegale eccome!

  • Nicol scrive:

    Salve, sono nicol, vorrei sapere se è possibile mediante l’uso della legge Bersani passare la classe di merito di mia madre a me, anche se ho 21 anni??

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Nicol
    la risposta è sì: se ha notato il testo di legge non pone alcun limite di età.

  • PATRIZIA scrive:

    salve, le espongo il mio caso.
    Ho un’auto intestata a me (classe di merito 8), mio padre (stesso nucleo familiare) ha un auto ke tra poco demolirà (classe di merito zero), con assicurazione scaduta il 06/07/2011 ma non più pagata visto che la macchina non funziona più.
    Ho deciso di regalare la mia auto a papà e di comprarne un’altra usata per me.1) Posso sfruttare sulla mia nuova auto la Legge Bersani e quindi intestare la macchina a me e partire con una rca classe zero?se si, posso farlo in una compagnia diversa dove ne io ne mio padre siamo mai stati? 2) per l’auto che passerei a mio padre, cosa dovrei fare per fargli usufruire la classe zero ? dovrei passargliela col passaggio di prop?in questo caso non converrebbe vero?grazie per la collaborazione.

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Patrizia
    innanzitutto le preciso che la classe zero non esiste, probabilmente intende una CU 1.
    Può cambiare compagnia tranquillamente, mantenere la classe passando da una compagnia all’altra non è mai un problema.
    La polizza da cui si prende la classe con la Bersani per interpretazione delle compagnie deve essere attiva.
    Tuttavia potrebbe
    – intestare la prima auto che compra a suo padre, che così manterrebbe la sua vecchia CU
    – successivamente, solo se vede che ha convenienza, eventualmente passare l’altra auto a suo padre, che prenderebbe così nuovamente la sua famosa classe bassa.
    L’alternativa sarebbe rendere nuovamente attiva l’assicurazione della macchina che suo padre vuole demolire, in modo da avere un’assicurazione attiva da cui prendere la classe tramite la Bersani.

  • PATRIZIA scrive:

    Grazie per la risposta, le dico subito che la vecchia assicurazione di mio padre è ancora attiva, perchè in agenzia gli hanno detto che la chiuderanno quando porterà l’attestato di demolizione o una cosa del genere…

  • Davide scrive:

    Buon giorno , vi espongo il mio porblema
    Ho intenzione di acquistare un’auto usata, e di assicurarla, vorrei usufruire della legge Bersani per farmi passare l’assicurazione da mio nonno. Ora lui non figura sul mio stato famiglia, quindi pensavo di cambiare la residenza e di portarmi nel suo stato famiglia per farmi passare la polizza, e successivamente ritornare con lo stato famiglia attuale… posso farlo ? esistono limiti di tempo per i quali devo essere nello stato famiglia di mio nonno ?
    sembra contorto, ma di fronte ai preventivi che mi son stati proposti non vedo altre vie d’uscita

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Davide
    la classe di merito una volta acquisita non viene più variata se si esce dallo stato di famiglia del convivente, perciò può compiere questa operazione senza vincoli di tempo.

  • Ivan scrive:

    Salve,
    la mia auto è assicurata in 8 classe, posso fare il passaggio di proprietà verso mio padre, e poi rifare il passaggio di proprietà verso di me, acquisendo così la 1 classe che ha attualmente mio padre (residente nel mio nucleo familiare)?
    Ho letto da qualche parte che se il veicolo ha una storia assicurativa pregressa con me, la cosa non è fattibile, è vero?
    In alternativa io potrei fare il passaggio di proprietà della mia Fiesta verso mio padre, e mio padre il passaggio della sua Punto verso di me, così risolverei il problema e avrei la 1° classe di mio padre, dico bene?

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Ivan
    probabilmente lo ha letto qua sopra :-) è vero.
    A volerla dire bene diciamo che potrebbe prima lei passare la Punto a suo padre (che si prende la 1a classe), e poi suo padre passare la Fiesta a lei … siamo ai limiti della legge perché il parco auto in realtà non aumenta, ma con le polizze sempre attive non dovrebbe opporsi nessuno … controlli però se le conviene fare una cosa del genere!

  • Ivan scrive:

    la storia è complicata e forse vi ho fatto confondere :)
    Allora la Punto è intestata a mio padre, 1° classe.
    La Fiesta è intestata a me, 8° classe.
    Quindi io trasferisco la mia Fiesta a mio padre, e mio padre trasferisce la sua Punto a me, così siamo tutti e due di 1° classe, ho detto bene?

    Beh anche se magari spendo sui 500€ per i due passaggi di proprietà, poi penso che alla lunga il processo ripaghi di quanto fatto.
    Voi che perplessità avete in merito?

    grazie della veloce risposta :)

  • Ivan scrive:

    mah… provando a fare dei preventivi su internet per l’acquisto di un auto usata, pagherei praticamente quanto pago adesso anche essendo di prima classe…
    sembra abbastanza ridicola questa legge bersani vista così…

    grazie comunque :)

  • assicuri.com scrive:

    Ivan hai ragione, la storia è complicata, ma ancora di più sono le interpretazioni che si danno alla legge.
    Da un lato ci si può passare l’auto tra familiari conviventi, dall’altro la legge parla di “ulteriore veicolo”, per questo le suggerivo questi accorgimenti per la procedura.
    La trafile è lunga e si risparmia relativamente poco all’inizio come ha fatto notare, perché partendo con la Bersani non si ha una storia assicurativa ma tanti NA … dopo 5 anni la situazione dovrebbe normalizzarsi, ma chi ha la sfera di cristallo per sapere come sarà la legge (e come verranno calcolate le tariffe) tra 5 anni?
    I guadagni grossi si vedono tra una 14 con tutti NA e una 1a classe Bersani, tra una CU 8 completa e una classe ereditata più bassa in effetti il risparmio rischia di essere poco per giustificare due passaggi di proprietà.

  • francesca s. scrive:

    Buongiorno,
    cominciamo dall’inizio..
    lo scorso anno ho deciso di vendere l’auto di mia proprietà, polizza assicurativa classe CU7. la polizza sulla nuova auto mi è stata fatta usufruendo del decreto Bersani: ho acquisito la classe di mio marito, CU3.
    posso chiedere al rinnovo della polizza di “abbandonare” la Bersani e riavere la mia classe?
    se si, in che classe? la 7 lasciata nel 2010 o la 6 che avrei maturato (l’attestato di rischio della vecchia polizza non riporta NA, ma 00 per il 2010, l’attestato della nuova 00 per il 2011).

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Francesca
    la classe acquisita è la 3, o riparte dalla 14 o si tiene quella.
    Posso per mia (enorme) curiosità chiederle per quale motivo preferirebbe una CU7 a una CU2?

  • francesca s. scrive:

    curiosità legittima! soltanto perchè, chiedendo ad altre compagnie un preventivo (che è risultato alto) mi è stato detto che si risparmia molto di più con una classe CU 6 “meritata” che con una CU 2 Bersani.
    come sempre, “il risparmio si vedrà di più i prossimi anni”….
    mi è stato spiegato infatti che le CU Bersani hanno tariffazione diversa rispetto alle CU meritate. sono così disallineate?!
    grazie per la consulenza.
    francesca

  • Riccardo scrive:

    Ciao,io attualmente utilizzo l’auto con assicurazione tutto intestato a mia madre..ho appena acquistato una nuova auto.posso utilizzare il decreto Bersani intestando sempre a lei la mia nuova auto e assicurazione pur non essendo sotto lo stesso nucleo perchè abito da solo?grazie

  • assicuri.com scrive:

    @Francesca
    capisco … c’è un certo disallineamento, ma addirittura avere sconvenienza con 4 classi di differenza è molto particolare!
    @Riccardo
    non capisco la sua domanda. Se non è convivente, come si evince dall’articolo, non può approfittare della Legge Bersani, ma nel suo caso, se non si vuole intestare la proprietà del veicolo, come pensa di prendere la classe di sua madre anche in caso di convivenza?

  • francesca s. scrive:

    è quanto penso anche io!! ma in due compagnie diverse mi è stata detta la stessa cosa!
    lo scorso anno, quando optai per la bersani con la CU di mio marito, c’era ovviamente un vantaggio: non eccessivo, certo, ma risparmiavo comunque un’ottantina di euro..
    a questo punto la mia domanda è un’altra: quando il mio attestato di rischio sarà “pulito”, cioè non si vedrà più che inizialmente ci si è avvalsi della Bersani?!
    nuovamente grazie!

  • franz scrive:

    Ciao, devo cambiare compagnia e, nel fare i preventivi, mi si chiede sempre se ho usufruito o meno della legge Bersani…sarò stupido, ma non ricordo! C’è la possibilità di verificarlo da qualche parte?
    Grazie in anticipo!

  • assicuri.com scrive:

    @Francesca
    dopo 5 anni da quando ha preso la classe di merito, ovvero quando non avrà più quei fastidiosi NA sull’attestato ma tanti 0!
    @Franz
    casualmente ho finito col risponderle rispondendo a Francesca: può telefonare alla compagnia, oppure empiricamente controlli il suo attestato, se trova degli NA è possibile che abbia approfittato della Bersani, se non ne trova sicuramente la sua CU è guadagnata sul campo.

  • franz scrive:

    Grazie! Nel 2006 ho N.A., ma nel 2006 la moto non era ancora immatricolata, essendo stata immatricolata nell’Agosto 2007…

  • Marco scrive:

    Salve,
    mia moglie, che vive con me da due anni ma che è ancora residente con i suoi genitori, utilizza un’auto intestata, assicurazione inclusa che scadrà a dicembre di ques’anno, a sua madre. Mia moglie vorrebbe usufruire dell’agevolazione del decreto Bersani per poter intestarsi lei sia l’auto che l’assicurazione. Il problema come al solito è che l’agenzia assicurativa ci ha detto che non possiamo semplicemente effettuare un passaggio di proprietà ma che dovremmo assicurare una seconda auto. Ho letto tutti i post precedenti che parlavano dello stesso problema ma sinceramente ancora non mi è chiaro coem superare l’ostacolo. Se ho ben capito mia miglie dovrebbe effettuare il passaggio di proprietà dell’auto e assicurare di nuovo l’auto con un’altra compagnia prima che quella di mia suocera scada?
    Ma così non avremmo due assicurazioni per lo stesso mezzo??
    Grazie mille!!!
    Marco

  • CARLA scrive:

    Ho acquistato una macchina per la prima vota,e il mio compagno convivente ha una una buona classe di merito.Posso applicare la legge bersani????

  • assicuri.com scrive:

    @Franz, azzarderei non abbia fatto la Bersani dunque.
    @Marco, la sua assicurazione non avrebbe tutti i torti, ma ormai è stato stabilito che anche senza veicolo aggiuntivo si riuscirebbe a fare tutto senza problemi: l’importante è che l’assicurazione da cui si prende la classe sia attiva, il che in effettei con una sola auto da rimbalzare diventa complicato!
    @Carla: se è nel suo stato di famiglia sì.

  • Antonio scrive:

    Buongiorno,
    mio padre ha deciso di rottamare la sua auto assicurata in CU 1 con scadenza il 31.12.01 e, data l’età avanzata, non ha intenzione di acquistarne una nuova.
    Potrei richiedere la voltura della sua assicurazione subentrando nella sua classe di merito (la mia è 9) con la mia auto già assicurata dal 2005 e senza far parte del suo stato di famiglia ?
    Grazie

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Antonio
    purtroppo no, la Legge Bersani vale per familiari conviventi al momento dell’acquisto di un auto (nuova o usata), nel suo caso non ravviso alcun presupposto.

  • Giuseppe scrive:

    Salve,
    se possibile vorrei avere un chiarimento in merito alla legge Bersani.
    Ho appena acquistato un’auto che, mi sarà consegnata per la fine di settembre 2011. Ora naturalmente per risparmiare un bel po sull’assicurazione dovrei sfruttare la Bersani, dato che mio padre è assicurato da oltre trenta anni, sempre con la stessa società, con tre mezzi e, senza mai la responsabilità di un sinistro, quindi io dovrei rottamare un’auto e passare quella polizza sulla nuova. Vi chiedo: sulla carta di circolazione della nuova auto deve anche risultare il nome di mio padre? Se si, in quale ordine? Cioè come primo intestatario o come secondo? E se risultasse come primo intestatario, in futuro potrei avere problemi a passare la polizza a mio solo nome?

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Giuseppe
    non serve cointestare il mezzo (anzi le consiglio di non farlo), per fare la Bersani basta che lei e suo padre siate conviventi.

  • Giuseppe scrive:

    Ha! Quindi non serve cointestare il mezzo? Strano perchè è quello che mi ha detto l’assicurazione e non le nascondo che anche altri miei amici hanno fatto la stessa cosa e la loro assicurazione gli ha fatto fare sempre la cointestazione del mezzo.
    Quindi mi assicura che non c’è bisogno di questo e che così facendo non dovrei subire variazioni di prezzo? Naturalmente solo il semplice aumento per il motivo della cilindrata superiore. Nel caso in cui però l’assicurazione mi dice che devo farlo per forza? A chi posso rivolgermi?
    Grazie per la gentilezza e per l’immediata risposta.

  • assicuri.com scrive:

    Per la Bersani non serve assolutamente cointestare (la legge è scritta qua sopra, e ovviamente è uguale per tutti!). L’assicurazione non può dire che lo fa per forza (nel caso può sempre cambiare compagnia), la classe di merito sarà la stessa di suo padre, la tariffa no per via della mancanza di una storia assicurativa (chiaramente meglio che partire da classi alte!).
    Cointestarla le farebbe prendere i parametri più penalizzanti dei due proprietari.

  • MARCO scrive:

    salve, sono Marco. Ho 2 auto intestate a me con rispettive assicurazioni…una PUNTO CU1 e una Corsa CU7.
    Dato che la Corsa la usa mio padre (convivente con me, assicurazione pagata fino al 15/11/2011) c’è qualche modo per far prendere alla Corsa la classe 1 con Legge Bersani? grazie

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Marco
    suo padre è convivente con lei, può provare con un passaggio di proprietà.

  • luisa capone scrive:

    Ho acquistato un’auto nuova a mio nome devo assicurarla e volevo usufruire della legge bersani ma mio marito nn è nel mio stato di famiglia perchè ha mantenuto il suo vecchio indirizzo nel paese d’origine a 2 km dalla nostra città, siamo in regime di comunione di beni, può bastare questo?

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Luisa
    non può bastare poiché manca il requisito della convivenza da stato di famiglia.

  • Susana scrive:

    ho acquistato un auto usato x mia figlia neo patentata… la proprietaria sono io e l’assicurazione è a nome mio (direct line) … io abito a Milano mia figlia da poco a Messina… la mia domanda è che se la fermano o ha un incidente il fatto che l’auto sia guidato di un’altra persona -26 anni e in un’altra città puo portarmi problemi con l’assicurazione??? abbiamo fatto cosi x che io ho una classe 10 e se no l’assicurazione costava troppo x lei. grazie x le risposte.

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Susana
    nessun problema (ovviamente si parla di opzione con guida libera), l’auto con guida libera (estesa a chiunque anche sotto i 26 anni) non pone limiti su chi guidi la macchina, basta avere conseguito la patente!

  • valerio scrive:

    salve, ho venduto la mia auto a mio padre, e, avendo iouna classe di merito migliore, volevo chiedere se lui stipulando un nuovo contratto potesse entrare con la mia classe di merito, una sorta di bersani figlio-padre. e’possibile? grazie anticipatamente

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Valerio
    se siete conviventi da stato di famiglia e l’auto non è ancora stata assicurata e la polizza madre è attiva si può fare!

  • valerio scrive:

    grazie mille per la risposta, ma purtroppo per me la polizza sulla mia auto è stata tolta. Domanda: se mi reintestassi l’auto, rientrerei con la mia classe di merito giusto?con qualunque compagnia..grazie ancora

  • assicuri.com scrive:

    Esatto Valerio, hai 5 anni per mantenere la tua vecchia CU

  • tiziana scrive:

    buona sera..
    una amica di mia mamma …deve saldare l’assicurazione auto del marito defunto …perche ha fatto un prestito per poterla pagare a rate,

    vorrei sapere se al momento del passaggio di propieta (chi dice 2 mesi chi dice 6 mesi…)..nel quale l’auto verra intenstata a lei…puo farsi intestare l’assicurzione del marito e se poi in seguito allo scadere della polizza ..a gennaio puo usigruire della classe di merito della figlia che attualmente vive con lei…

    la ringrazio

    tizzi

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Tiziana
    la situazione non è chiarissima, ma di certo per usufruire della Bersani deve fare valere questo diritto nell’istante in cui fa il passaggio di proprietà (accendendo una nuova assicurazione e non volturando quella in corso).

  • tiziana scrive:

    grazie.
    tizzi

  • tiziana scrive:

    scusa se scrivo di nuovo..non è chiarissima perchè nn mi sono espressa bene..o perchè la legge bersani non è chiarissima…

    buona serata

    tizzi

  • Lucia scrive:

    Buongiorno, devo acquistare una macchina nuova, vivo con i miei genitori i quali hanno una polizza assicurativa in Sara assicurazioni, volevo sapere se posso usufruire della legge Bersani prendendo quindi la loro classe, stipulando però per la mia nuova auto una polizza presso un’altra assicurazione.

  • assicuri.com scrive:

    @Tiziana
    ti sei espressa correttamente, è l’interpretazione che è sempre difficile in questi casi!
    @Lucia
    certamente, se nota la Legge Bersani non parla di rimanere nella stessa compagnia.

  • Marco scrive:

    Buonasera avrei bisogno di un informazione:
    Abbiamo un auto cointestata tra mia Mamma e me,l’abbiamo acquistata nel 2009 e abbiamo usufruito del decreto Bersani acquisendo la CU 1 di mio padre.
    Dopo 2 anni allo scadere della polizza abbiamo deciso di fare un passaggio di proprietà ovvero rimuovere la cointestazione del veicolo lasciandolo intestato solo a me.
    La polizza scade il 21/09/2011 e ho gia dato regolare disdetta,volevo sapere quando posso eseguire il trapasso?
    Secondo posso mantenere io la classe CU1 o usufruire del decreto Bersani in quanto residente presso lo stesso domicilio?
    Infine volevo chiedere scegliendo una nuova compagnia assicurativa,alla voce situazione assicurativa cosa devo mettere:
    Già assicurato con Bonus/Malus?
    E’ la prima volta che mi assicuro veicolo nuovo?
    E’ la prima volta che mi assicuro veicolo usato?

    Spero di essere stato abbastanza chiaro sulle mie problematiche,resto in attesa di un eventuale risposta e ringrazio anticipatamente.

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Marco
    è stato molto chiaro;
    può in teoria approfittare della Legge Bersani, tra le due opzioni segni sicurtamente “è la prima volta che assicuro veicolo usato”.

  • enzo scrive:

    è possibile prendere la classe di merito di mia suocera

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Enzo
    se rispetta tutto quanto sopra riportato (convivente, mezzo non ancora assicurato dopo l’acquisto etc sì, altrimenti no).

  • Stefano scrive:

    Buongiorno,
    volevo sapere se è possibile fare l’assicurazione a me intestata ad una macchina intestata a mio nonno(la devo ritirare oggi l’auto)

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Stefano
    sì, lo può fare.

  • Stefano scrive:

    Salve,
    vorrei chiedere un’informazione in merito un dubbio sul mio caso e la legge Bersani:
    ho comprato la mia moto, nuova, nel 2007 e il proprietario su libretto sono io però l’assicurazione è a nome di mio padre (l’assicuratore all’epoca volle fare questo giro per farci pagare meno). Posso ora io fare un assicurazione per questa moto intestata a me (ma mai assicurata a mio nome) e rientrare nella classe di mio padre (CU6)?
    Grazie!

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Stefano
    se non cambia la proprietà della moto la legge Bersani non si può applicare.

  • Andrea scrive:

    vorrei sapere se posso usufruire della legge bersani in quanto ho due autovetture a me intestate la prima è assicurata in 1° classe di merito la seconda autovettura pure essendo intestata a me da circa due anni, l’assicurazione è rimasta intestata al vecchio proprietario. Adesso vorrei assicurarla a mio nome con la stessa classe di merito della prima autovettura. Preciso che la seconda autovettura pur essendo a me intestata da circa due anni non è mai stata assicurata a mio nome.

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Andrea
    se non fa cambi di proprietà non può usufruire della Legge Bersani: cambiare la contraenza delle polizze non influenza in alcun modo la classe di merito.

  • Andrea scrive:

    scusa ma non ho capito, quindi non posso stipulare un nuovo contratto assicurativo con la seconda autovettura ( quella intestata a me da circa due anni, ma con polizza assicurativa attualmente intestata al vecchio proprietario) usufruendo della legge bersani…

  • assicuri.com scrive:

    Se l’auto è già intestata a te no, la legge Bersani riguarda le classi di merito, che vanno in capo al proprietario dell’auto, non al contraente.

  • Bruno scrive:

    Buongiorno, avrei bisogno cortesemente di avere informazioni su questo casistica particolare:

    1) mio padre a maggio non ha rinnovato il contratto con la precedente compagnia e,
    con l’attestato di rischio in prima classe, ha stipulato una polizza auto con una nuova compagnia e alla medesima classe.
    A fine giugno, mio padre purtroppo è deceduto e dopo aver avuto rassicurazioni dalla Compagnia, a fine Agosto mia madre d’accordo con noi figli, ha deciso di tenersi l’auto di ns. padre e così con regolare passaggio di proprietà, l’auto è stata intestata a lei;

    2) ora l’attuale Compagnia propone a mia madre di
    sottoscrivere un nuovo contratto senza applicazione della Legge Bersani, facendola comunque entrare in prima classe e senza variazioni di prezzo, stornando il precedente contratto sottoscritto da mio padre e, rimborsando la parte di premio pagato e non goduto;

    3) seppur interessante, mia madre a questa proposta vuole pensarci, anche perchè la polizza sottoscritta a suo tempo da mio padre, risultava già essere abbastanza cara nonostante la prima classe.

    4) Intanto ci è stato consigliato di richiedere il duplicato dell’ultimo Attestato di rischio (che ha validità 5 anni) che mio padre aveva ricevuto.

    5) Ora con il Duplicato dell’attestato di rischio in mano, mia madre, dopo aver valutato i migliori preventivi di altre compagnie, può usufruire della Legge Bersani e sottoscrivere nuova polizza con la stessa prima classe di mio padre?

    6) se ciò è possibile, le Compagnie quindi, devono comunque accettare mia madre come cliente e consentirgli di sottoscrivere una nuova polizza?

    7) se invece ciò non è possibile, ci chiediamo con quale regolamentazione, possa l’attuale compagnia far entrare mia madre nella classe prima?

    8) sarebbe possibile, per il caso suesposto e, per il suo caso di applicazione, avere i relativi riferimenti normativi?

    Ringrazio anticipatamente e, porgo Cordiali Saluti.

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Bruno
    … mi sta chiedendo se è possibile ereditare la classe di merito di una persona deceduta? la risposta è no.
    Il riferimento normativo lo trova qua sopra … sfido chiunque a portare lo stato di famiglia che dimostri che il deceduto convive con voi …

  • Bruno scrive:

    scusi, se ho capito bene, mi stà dicendo che mia madre non può utilizzare l’ultimo attestato di rischio (in prima classe) di mio padre con il Decreto Bersani?
    Se così è…, può comunque utilizzare l’attestato con qualche altra normativa e non perdere la prima classe di mio padre?
    Infine, se può essermi d’aiuto su questo, quale normativa o regola utilizza l’attuale compagnia che propone a mia madre di sottoscrivere nuova polizza con la stessa prima classe di mio padre?
    Un ringraziamento anticipato. Saluti

  • assicuri.com scrive:

    Glie lo confermo, poiché la Legge Bersani regola rapporti tra persone vive. Non esiste un riferimento secondo cui sua madre possa prendere la classe di merito di un defunto, come le dicevo prima, lo veda come un gesto di permissivismo offerto dalla compagnia, chiamiamolo “strappo alla regola”!

  • Bruno scrive:

    quindi mi sembra di capire che tutto sommato a mia madre conviene la proposta dell’attuale compagnia che non le fà perdere nulla e la fà entrare con la stessa classe maturata di mio padre….
    Un ringraziamento. Saluti

  • assicuri.com scrive:

    Probabilmente sì, nessuno le vieta comunque di constatare di persona facendosi fare qualche preventivo dalla concorrenza.
    Saluti

  • Gabriele scrive:

    Buongiorno,

    ho in corso una copertura assicurativa per la mia auto, che sul libretto è cointestata con mia madre (siamo conviventi).
    Facendo dei preventivi (l’assicurazione scadrà ad ottobre), mi è stato detto che posso intestare l’assicurazione a mia madre (con diminuzione del premio in base all’età, io ho 22 anni), e per fare ciò c’è bisogno che io dichiari per iscritto che voglio rinunciare alla mia classe di merito passandola totalmente a lei. è possibile?
    Grazie mille

  • Franco scrive:

    Buongiorno, qualche mese fa mio padre è deceduto, e a lui erano intestate due polizze, un’auto e un motociclo.
    Può mia madre (in comunione di beni con lui) ereditare la sua classe di merito? e per fare ciò bisogna fare un passaggio di proprietà tra eredi?
    Grazie per l’aiuto

  • assicuri.com scrive:

    @Gabriele
    l’assicurazione può essere intestata a chi preferisce, per la classe di merito (che va sulla proprietà) in teoria si può invece fare quello che dice lei.
    @Franco
    sì, il suo è l’unico caso in cui si può conservare la classe di merito di una persona deceduta, potete fare il passaggio di proprietà e mantenere la CU.

  • martin scrive:

    Salve,
    avendo 19 anni nel 2007 ho acquistato la mia prima vettura, assicurata con la legge bersani.
    Il problema è che la classe che mi è stata data era 9, anche se convivente mio partigno aveva la classe 1.
    Non capisco perché è accaduto. Contraente della assicurazione e proprietaria della macchina era mia madre. Come mai gruppo assicurativo non ha assegnato la classe di merito della persona del nucleo famigliare con la classe più bassa??
    Ora ho chiuso contratto con la assicurazione e ho acquistato un altra vettura.
    Volevo sapere se ora facendo il PRA a nome mio riesco a usufruire del decreto e ottenere la classe esatta del mio patrigno? anche se su vecchio attestato a rischio avevo comunque la classe assegnata 7 ????
    In teoria con l’acquisto di un altra vettura potrei tentare a ottenere la classe più bassa.?!?!????

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Martin
    la prima domanda che le pongo è: glie lo ha detto all’assicurazione che esisteva una classe ancora più bassa di quella in cui l’hanno messa? se sì non vedo come abbiano potuto ribatterle!
    Sì, acquistando un mezzo nuovo entrerebbe in CU1.

  • marco scrive:

    buongiorno,volevo sapere se solo con l’attestato di rischio di mia madre,senza una polizza accesa,posso usufruire della sua classe di merito?preciso che faccio parte del suo nucleo familiare.ciao grazie.

  • Andrea scrive:

    Buongiorno!! Non mi è ben chiara una cosa…se io non ho nessuna assicurazione intestata non posso acquisire la classe di merito di mio padre col quale vivo?? Se è così,mamma mia, ho appena comprato la mia prima auto mi sa che mi tocca andare dall’assicuratore a piangere :D

  • assicuri.com scrive:

    @Marco
    no, l’RC Auto da cui si prende la classe di merito deve essere attiva
    @Andrea
    la classe di merito va sul contraente, non sul proprietario, quindi ritengo possa prendere tranquillamente quella di suo padre, non so dove lo abbia letto ma non serve avere un’assicurazione intestata per approfittare del beneficio di legge.

  • Marco scrive:

    Buon giorno, ho auto da più di 30 anni, l’ultima comprata nel 2008 . Nel dicembre 2010 ho intestato l’auto a mia moglie. L’assicurazione l’abbiamo lasciata intestata a me, la scadenza annuale è 30/09/2011.

    Ora possiamo usufruire del mio attestato di rischio, intestando l’assicurazione a mia moglie?, la quale è stata dichiarata sempre come la seconda conduttrice.

    Rischiamo di pagare di più? Conviene lasciare all’assicurazione intestata a me? e sarebbe tutto regolare? Siamo sposati dal 2002, io 51 anni, mia moglie 42 ha la patente da 13 anni.

    Ringraziando, porgo distinti saluti.

  • Antonio scrive:

    ho un auto che è intestata a mio padre, mentre lui ne ha un altra, vogliamo usufruire della legge bersani facendo il passaggio di proprietà all’auto a nome mio, l’assicuratore già l’anno scorso disse che non era possibile a patto che l’auto non fosse un altra, cioè dovevo vendere quella che uso io attualmnente e comprarne un altra intestandola a me ma leggo sopra che è possibile passare l’auto dal padre al figlio.paghiamo moltissimo di assicurazione, come posso fare per risolvere questo problema? quale parte dell’articolo dovrei presentare all’assicuratore?potreste darmi il testo, se non per intero, almeno la parte che mi interessa?

  • assicuri.com scrive:

    @Marco
    se non compra un nuovo mezzo non ha niente a cui passare la classe di merito … il contraente dell’assicurazione può essere chiunque, quindi va bene lasciare tutto com’è.
    @Antonio
    per avere il testo basta stampare questa pagina, il fatto che la macchina sia sempre la stessa è semplicemente un orientamento, può telefonare all’ISVAP e farselo dire da loro, sperando che basti a convincere il suo assicuratore … altrimenti può sempre cambiare assicurazione!

  • vito scrive:

    ciao,
    volevo sapere se era possibile mantenere aperto il contratto assicurativo di mio zio,visto che è deceduto da pochi mesi.So che in questi casi bisognerebbe fare il passaggio di proprietà verso gli eredi,ma i tempi sono lunghi per verificare tutti gli eredi.

  • anto '76 scrive:

    salve, vorrei chiedervi se posso ereditare la poliza assicurativa di mio padre essendo vivo

  • assicuri.com scrive:

    @Vito
    sì, può circolare, l’assicurazione è stata pagata.
    @Anto
    diventi lei il contraente se ci tiene e suo padre è d’accordo (se invece volesse ereditare non la polizza ma la classe di merito evidentemente basta controllare se rientra tutto nel merito della Legge Bersani sopra esposta).

  • Katyuscia scrive:

    Salve,io ho appena acquistato una macchina e nel pacchetto c’è inclusa anche l’assicurazione furto/incendio,atto vandalico,cristalli,eventi socio/politici,grandine & mini casco(in caso di incidente anche con torto viene comunque riconosciuto un rimborso max di 600€) che viene stipulata con un’assicurazione legata alla concessionaria. L’ RCA della macchina vorrei però intestarla al mio compagno che risulta sullo stato di famiglia .Ho visto già da commenti precedenti che l’intestatario dell’assicurazione può essere anche diverso dall’intestatario proprietario dell’auto ma la mia domanda è:in questo caso si può avere una parte di assicurazione della stessa macchina intestata ad uno e una parte all’altro?Questo per i 2 anni richiesti dalla concessionaria.
    Non so se sono riuscita a spiegarmi bene..GRAZIE!!!

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Katyuscia
    ovviamente sì, sono due contratti diversi che coprono due rischi diversi.

  • Barbara scrive:

    Buongiorno le chiedo cortesemente un informazione sull’assicurazione di un autocarro di portata superiore ai 35 q intestato ad una società individuale e appartenente alla 1° classe di merito. Ad inzio 2011 è stato fatta una donazione di azienda che da indiviuale è passata a Società snc di “nome e Cognome” che risulta essere la stessa persona a cui era intestata prima sia la società che l’autocarro. L’assicurazione ha fatto il passaggo di polizza dalla vecchia società individuale alla nuova società di persona per i mesi restanti dal momento del cambiamento sino alla scadenza della polizza., inviando appendice con i nuovi dati. Adesso che è arrivata la scadenza la compagnia assicuratrice si rifiuta di rilasciarci l’attestato di rischio dell’autocarro, obbligandoci a stipulare una polizza ex novo partendo dalla 14° classe. Ha ragione l’assicurazione o possiamo fare diversamente?
    La ringrazio moltissimo.
    Barbara

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Barbara
    purtroppo per lei ha ragione la compagnia di assicurazione!

  • claudio scrive:

    buona sera ,
    io sono proprietario della mia autovettura, mentre mio padre e’ intestatario della assicurazione, posso io prendere la classe di merito sua? essendo io nel suo medesimo stato di familia?
    saluti

  • pina scrive:

    Ho comprato una macchina usata nel 2008 in Calabria , aveva l’assicurazione quasi alla scadenza .Al mio assicuratore ( A Napoli, dove vivo stabilmente )ho chiesto di stipulare una nuova polizza tenendo presente che avevo un’altra auto già assicurata con la sua agenzia e chiedendogli di fruire della legge Bersani. Mi è stato risposto che non era possibile ,avendo l’auto usata già fruito di assicurazione.Mi chiedo se l’assicuratore abbia agito correttamente o se posso ancora chiedere l’applicazione della suddetta legge .

  • assicuri.com scrive:

    @Claudio
    potrà farlo, ma quando acquisterà un’auto nuova, non su questa che è già assicurata.
    @Pina
    il suo assicuratore ha agito correttamente.

  • Simone Sarti scrive:

    Buongiorno. Mio figlio, con cui convivo, ha ricevuto in regalo da parenti una yaris usata. Per risparmiare vorremmo intestare a lui la proprietà e a me l’assicurazione. Io mi avvarrei del decreto bersani, passando la classe di merito attiva sulla mia prima macchina (ford focus) alla yaris. Domanda: se io o mio figlio dovessimo avere un incidente, si alzerebbe anche la calsse di merito della ford?

  • daniele scrive:

    salve dopo aver letto e cercato un risposta ai miei quesiti e non averle trovate ho deciso di scriverle;
    ho un figlio che utilizza a tempo pieno la mia macchina con assicurazione intestata a me in classe CU1 e lui è proprietario di un’altra vettura inutilizzata con polizza a suo nome in classe CU9 scaduta 2 mesi fà. Io nel mese di agosto ho acquistato un ‘altra macchina usata che devo assicurare, domanda: può mio figlio intestarsi una nuova polizza sull’auto che già sta utilizzando di mia proprietà restando nella sua classe di merito senza dover fare un passaggio di proprietà ed io passare la mia attuale polizza sulla vettura appena acquistata? grazie

  • anto '76 scrive:

    salve la ringrazio innanzitutto x la risposta ora le spiego meglio la mia situazione 12 anni fa ho acqistato un auto intestandola a mio padre e stipulando un nuovo contratto rca intestato al medesimo ora vorrei che questo contratto non vada perso alla vendita dell’auto e ho chiesto all’assicurazione se può aggiungere il mio nome ma mi hanno risposto di no può meglio spiegarmi cosa significa essere il contraente ,visto che sono io a pagare da 12 anni partito dalla 14°sotto il nome di mio padre come posso fare per non ritrovarmi un domani senza rca e a dover ripartire dalla 14°la saluto ringraziandola.

  • steve scrive:

    vorrei porre una domanda importantissima ……..
    mia moglie che e’ nel mio stato di famiglia ha interrotto l’assicurazione nel 2008 per mancanza di denaro e a quindi venduto l’auto…..a distanza di tre anni che lei non e’ coperta da assicurazione io posso usufruire della sua classe di merito una volta che ho intestato a me un auto usata??? usufruendo cosi della sua vecchia classe di merito??? io credo che mia moglie le rimanga per 5 anni la sua classe di merito e io la possa usufruire anche se lei in quel momento non e’ assicurata mi sbaglio ???

  • assicuri.com scrive:

    @Simone
    no, la classe che suo figlio acquisirebbe sarebbe sua e basta, tranquilli (piuttosto controlli, se non risparmierebbe a mettersi lei come proprietario!)
    @Daniele
    sì, il cambio di contraenza non determina alcuna variazione della CU, e lei può fare la Bersani sul suo veicolo aggiuntivo
    @Anto
    essere il contraente vuole dire pagare il premio (e vedersi intestato il contratto), non c’entra nulla con essere il titolare della classe di merito, che è il proprietario dell’auto. Lei potrà ereditare la classe di suo padre quando si intesterà un veicolo aggiuntivo.
    @Steve
    sì, a patto che sua moglie quando ha interrotto avesse terminato l’annualità e che prima che lei compri la vettura sua moglie riattivi l’assicurazione su un’auto.

  • steve scrive:

    grazie innanzitutto della risposta le chiedevo un’altra cosa che ritengo scontata ma …….. visto le pazzie in italia non vorrei sbagliare ….mia moglie puo’ richiedere l’attestato di rischio alla vecchia assicurazione e richiedere dei preventivi in nuove assicurazioni avvalendosi della sua vecchia classe di merito che era ferma da tre anni…….???? O e’ obbligata a tornare ad attivarla in quella …???? sprto di non essere di disturbo …

  • steve scrive:

    ah dimenticavo …….se io mi assicuro con una compagnia assicurativa e negl’anni raggiungo es.8 classe ,,,, e questa compagnia fallisce…. io e’ vero che perdo i diritti del mio attestato di rischio…??? le assicurazioni possono non accettarlo visto che la mia precedente e’ fallita ??? grazie

  • assicuri.com scrive:

    Tranquillo, nessun disturbo: può riassicurarsi dove vuole, e se la compagnia fallisse l’attestato rimarrebbe comunque valido!

  • Andrea scrive:

    Ho venduto un anno fa una macchina con classe di merito cu1 e ho annullato la polizza per scadenza di contratto non usufruendo di quella classe per nessun altro veicolo. Tra una settimana gli scade la polizza a mio figlio convivente che ha una classe cu8 quindi piu’ onerosa. Può annullare la sua polizza e passarsi la mia assicurazione visto che la classe e’ piu’ favorevole e io non l’ho usata per assicurare nessuna vettura?

  • lorenzo scrive:

    salve. sentite io devo acquistare un auto, ma voglio usufruire della legge bersani.. io voglio intestare lassicurazione a mio padre, che lui ha gia un altro contratto d assicurazione su un altra auto.si puo fare?? la mia auto la voglio intestare a lui che ha gia un altra auto e assicurazione. e poi voglio sapere ma su questa mia auto che voglio intestare a mio padre il costo dell’assicurazione e come quello dell’auto di mio padre?? parto dalla prima classe ke lui sta?? fatemi sapere grazie.

  • Davide scrive:

    volevo chiedere una cosa
    ho 18 anni, ho appena comprato un auto usata (immatricolata nel 2004) e l’assicuratore, aveva detto che per intestarla a mia madre (che sta in prima classe) sarebbero serviti circa 1100 euro. Alchè ho chiesto della legge bersani e l’assicuratore mi ha risposto che prenderei sì la classe di mia madre ma non la stessa somma da pagare e che essendo io appena patentato verrebbe a costare addirittura molto più dei 1000 addirittura oltre i 3000. Cosa significa che eredito al classe ma non la somma? mi sembra un scemenza…. volta solo a farmi pagare di più… ha ragione l’assicuratore secondo lei? la prego risponda in fretta!

  • Alessandro scrive:

    buon giorno,sono titolare di un attesatato di rschio con polizza scaduta il 29/12/2009.Posso usufruirne per assicurare una vettura a mia moglie?

  • assicuri.com scrive:

    @Andrea
    no, proprio perché non è attiva su alcuna vettura.
    @Lorenzo
    parte dalla prima classe come lui (del resto se gli intesta la proprietà l’auto è sua!), ma non possiamo sapere se pagherà come con l’altra vettura.
    @Davide
    ha ragione l’assicuratore nel senso che la classe di merito non determina da sola la somma da pagare … cerchi una compagnia che le faccia pagare meno!
    @Alessandro
    se riattiva l’assicurazione sì, altrimenti no (la Bersani vuole che il mezzo da cui si eredita la classe sia assicurato).

  • DEBORAH scrive:

    Salve! Avrei un quesito da proporre…io usufruisco già della legge Bersani da febbraio 2010(ho preso la classe di mia madre, ora mi sono trasferita nello stato di famiglia di mio padre, mio fratello che è nel nostro stato può prendere la mia classe?

  • Vincenzo scrive:

    Salve, sono già al corrente dell’impossibilità di ereditare la classe di un parente deceduto, ma ho letto su un sito che la compagnia di assicurazione potrebbe comunque concedere tale “successione” come favore. è vero che esiste questa possibilità? ed eventualmente esiste qualche “argomento” per convincere l’assicuratore (ad esempio il fatto che nella pratica sono stato io a guidare per la maggior parte del tempo il veicolo negli ultimi otto anni)?
    grazie mille per l’attenzione

  • gabriele scrive:

    Salve vorre sapere se posso usufruire della bersani dalla polizza dell’auto della mia compagna convivente alla quale l’auto e stata rubata.Abbiamo lo stesso domicilio ma non cumuliamo reddito insieme.Grazie.

  • Valentina scrive:

    Salve
    vorrei sapere come sia possibile che un’agenzia assicurativa si rifiuti di rinnovare un contratto assicurativo?Quali possono essere le motivazioni?grazie per la risposta

  • steve scrive:

    Buongiorno,
    mi trovo davanti a un quesito,,,, la ragazza di un mio amico a preso la classe di merito del padre che era la 1 in seguito la sua assicurazione e’ fallita e lei a dovuto stilare un’altra assicurazione rca e si e’ fatta fare piu’ preventivi ma tutte le compagnie di napoki non le hanno riconosciuto l’attestato di rischio che aveva conseguito e di conseguenza per usare l’auto e’ stata costretta a stipukare una nuova polizza dalla classe 14…… in precedenza lei mi ha detto che in caso di fallimento o di chiusura di assicurazione la classe di merito dei propri clienti rimaneva attiva ….perche’ a lei non e’ stata riconosciuta ??? ora a distanza di tempo si puo’ procedere in tribunale contro questo soppruso ??? e come si deve procedere??? considerando il fatto che essa non e’ stata informata correttamente …anzi e’ stata “obbligayta ” a fare una per poter usufruire dell’auto ,,,mi puo’ essere d’aiuto e spiegarmi la maniera migliore per riportare le cose al loro giusto funzionamento ??? Magari contrattando con la stessa assicurazione che le ha dato la 14 !!?? la ringrazio e attendiamo con ansia la risposta le porgo i miri piu distinti saluti e la ringrazio della informazione e formazione che ci trasmette consentendoci di avvalerci dei nostri diritti . syeve croci

  • vincenzo scrive:

    Mia moglie ha un’auto intestata. Classe di rischio 2. Mutipla a metano. Cilndrata circa 1600 cc.
    Devo acquistare un’auto e vorrei usufruire della Bersani. Si tratta di un’auto sempre a metano VW di stessa cilindrata della multipla, anche se più potente (Touran 1.4 TSI9.
    La mia compagnia accetta la Bersani ma mi dice comunque che per il primo anno la tariffa (Bersani) è più alta (???) e che il secondo anno diminuirà, non solo per la classe ma anche di questo sovrapremio (Bersani).
    Non ci ho capito molto.
    E’ così?
    Grazie. Cordialità.

  • vincenzo scrive:

    Ho appena parlato con la mia compagnia in merito a questo aumento e mi hanno precisato
    che si tratta di circa il 25% che il secondo anno verrebbe scontato. Non mi sembravano nemmeno tanto convinti.
    Posso fare opposizione? Su quale base?.

    Cordialità.

  • assicuri.com scrive:

    @Deborah: sì
    @Vincenzo: a quanto mi riferiscono qualcuno lo concede … ritengo sia una politica aziendale, quindi dovrebbe cercare la compagnia pronta a farlo (io purtroppo non la conosco).
    @Gabriele: attualmente no, quando la sua convivente riassicurerà un mezzo sì.
    @Valentina: l’assicurazione può darle la disdetta (esattamente come può fare lei con la compagnia) ma ha l’obbligo a contrarre, percui la riprenderà a una cifra da stabilirsi, le motivazioni possono essere molteplici.
    @Steve: dovevano accettare il vecchio attestato, glie lo confermo … io non sono un avvocato, le consiglio dunque di chiedere come procedere ad un legale (possibilmente esperto in contratti assicurativi!)
    @Vincenzo: è perfettamente normale che una classe Bersani costi di più di una classe guadagnata sul campo … non può fare opposizione, solo cercarne una che le faccia pagare meno (non erano convinti perché le tariffe dell’anno prossimo non le conoscono nemmeno quelli che ci lavorano nella compagnia, è normale!)

  • Giulia scrive:

    Buongiorno, vorrei una conferma sulla legge bersani:
    a maggio ho acquistato un’auto nuova e ho usufruito della bersani per avere la classe di mio padre. Ora posso cambiare residenza senza che abbia effetti sull’assicurazione?
    grazie

  • Rosanna scrive:

    Salve,
    utilizzo una delle due auto di mio padre, intestata a lui come anche l’assicurazione, che scade a dicembre 2011.
    L’anno prossimo mi sposo e vorrei sapere se posso usufruire della legge Bersani prima di cambiare nucleo failiare e se necessariamente devo fare il passaggio di proprietà dell’auto? Grazie

  • stefano scrive:

    salve avrei bisogno di un’info,io sono l’intestatario del veicolo mi padre il contraente, posso prendere la classe di merito di mio padre?

  • assicuri.com scrive:

    @Giulia
    cambi residenza tranquillamente, la classe ormai è acquisita!
    @Rosanna
    sì il passaggio di prorpietà è indispensabile (qualcuno sostiene non sufficiente, ma io non sono di quell’avviso!)
    @Stefano
    mi scusi, ma se l’auto è di sua prorpietà la classe di merito è già sua, indipendentemente dal fatto che il contraente dell’assicurazione sia suo padre.

  • Salvo scrive:

    Salve,
    ho ereditato alcuni anni fa un auto da un mio zio, l’auto è rimasta per circa 10 anni in garace inusata a tal punto che poi abbiamo chiuso l’assicurazione, quando questo era possibile farlo senza tanti problemi. L’anno scorso me la sono intestata nella qualità di unico erede e proprietario non intestatario,quale sono, però l’auto è rimasta e lo è tuttora in garace senza RCA. Anche se è trascorso più di 1 anno dalla data del passaggio mortis causa, posso sempre usufruire della legge bersani e ottenere la stessa classe dell’altra mia auto che uso abitualmente? Grazie.

  • stefano scrive:

    GRAZIE PER L’INFO, MA L’ATTESTATO DI RISCHIO ARRIVA A MIO PADRE.QUINDI SE CAMBIO ASSICURAZIONE MI DANNO LA CLASSE DI MIO PADRE.GRAZIE ANCORA

  • diana scrive:

    Buongiorno,
    sono titolare di una società è sto acquistando un’autovettura nuova intestata alla societa di capitali.
    La compagnia di assicurazione, non avendo alcuna agevolazione di classe di merito con il decreto Bersani, mi stipula un’assicurazione in classe di merito cu 14.
    Se dovessi consegnare un’attestato di rischio di un’autovettura demolita da oltre 5 anni posso mantenere la classe di merito risultante nell’attestato ed evitare la 14 classe?

  • anna scrive:

    Salve, abbiamo due auto intestate entrambe a mio marito, una in classe 3 e una in classe 9, perchè qnd le abbiamo acquistate (ottobre 2006) su una delle due abbiamo passato una assicurazione già attiva sulla macchina rottamata, mentre per l’altra non avendo un’altra auto da rottamare e dunque un’altra assicurazione abbiamo dovuto fare un nuovo contratto partendo dalla classe di merito più alta. Non c’è modo di portare quella con classe 9 alla stessa classe dell’altra usufruendo della legge Bersani? L’unico modo che mi è venuto in mente è fare un passaggio di proprietà , intestarla a me, e stipulare un nuovo contratto con la classe 3 di mio marito, ma non so se ne vale la pena…
    Grazie!

  • assicuri.com scrive:

    @Salvo
    direi di sì, in fondo è la prima volta che la assicura dopo il passaggio
    @Stefano
    indipendentemente da chi riceve l’attestato tenga conto che la classe di merito è del proprietario della vettura
    @Diana
    no, la legge Bersani vale solo per le persone fisiche
    @Anna
    l’unico modo per scoprirlo è fare dei preventivi, online o agenzia, fino a quando non ne trova uno buono (6 classi sono un bello scarto, e risparmierebbe anche negli anni a venire, percui può valere la pena).

  • stefano scrive:

    ok grazie mille!!!!!!!!!!!!

  • marco scrive:

    Buongiorno,
    Avrei intenzione di acquistare un’auto sfruttando la CU 1 del compagno di mia madre. Quello che mi chiedo è: posso usufruire della legge Bersani nonostante non sia un mio parente ma con noi stabilmente convivente (e presente nello stato di famiglia?
    Un’altra questione: quando dovrò rinnovare la polizza per i prossimi anni per la stessa auto, rimarrò comunque in prima classe giusto?
    se dovessi poi cambiare auto tra 2-3 anni, magari senza essere più convivente, posso comunque usufruire della CU 1 non guadagnata sul campo?
    Grazie infinite

  • francesco scrive:

    salve volevo chiedere io convivo con la mia ragazza posso pendere la sua classe??

  • Antonella scrive:

    Salve, ho venduto un’auto intestata alla società, su cui era in vigore la classe di merito 1. Ora è in scadenza la polizza della seconda autovettura inetestata alla stessa società e volevo sapere se possiamo usufruire della classe di merito 1 che avevamo sull’auto venduta.
    grazie

  • Andrea scrive:

    Salve, Vivo a casa da solo ed uso una macchina e assicurazione intestata a mia madre (non presente nello stato di famiglia), posso usufruire della legge bersani attuando questi passaggi?:
    -far entrare mia madre nel Mio stato di famiglia.
    -sottoscrivere una nuova assicurazione ed acquisire la “classe di merito” di mia madre.
    -togliere mia madre dallo stato di famiglia e mantenere la “classe di merito” acquisita.

    Grazie mille per l’attenzione
    Distinti Saluti.

  • antonio scrive:

    salve
    mia madre disabile priva di patente di guida può usufruire dell’acquisto agevolato di un’auto secondo la legge 104.
    può avvalersi della mia classe di merito essendo io il figlio con stato di famiglia separato ma convivente?

  • katia scrive:

    salve io e mio marito stiamo comprando una macchina,vorrei intestarla a me ,ma dovrei ripartire dall ultima classe,vorrei appellarmi alla legge bersani solo che chiamando la nostra compagnia di assicurazioni ci hanno risposto che non è possibile perchè non avendo noi due la comunione dei beni la legge non ci consente di fare il passaggio dell assicurazione.questo è possibile??

  • anna scrive:

    RE :Farò così, la ringrazio tanto!

  • Vincenzo scrive:

    Buongiorno,sono proprietario di una Toyota Yaris. Convivo da 3 anni con mia sorella e suo marito (cognato).Mio cognato è in classe numero 1.Mantenendo la mia attuale auto e volendo cambiare assicurazione,posso usufruire anche io del Decreto Bersani pur essendo mio cognato un familiare non di 1°grado(fratello/sorella/figlio ecc)??Aggiungo inoltre una considerazione di cui chiedo conferma:mi pare di aver capito che non sia affatto necessario acquistare “per forza” un’auto nuova per usufruire del Decreto.Grazie e complimenti per il sito.

  • Tommaso scrive:

    Buona sera, sto per vendere la macchina a mio fratello che non vive con me, lui ha un attestato di rischio fermo dal 2009. L’assicurazione, anzi varie compagnie, sostengono che pur comprando un’auto per mantenere la sua classe di merito deve farlo attraverso il decreto Bersani. Questo comporta un aumento vertiginoso del premio. La domanda è: essendo lui gia’ titolare di una classe di merito (ferma perchè non ha avuto un’auto per un po’ di tempo) deve per forza passare per il decreto Bersani per mantenerla? Non equivale semplicemente a vndere un’auto per acqustarne un’altra e portarsi dietro il suo vecchio attestato di rischio???
    Grazie mille in ainticipo.

  • assicuri.com scrive:

    @Marco: è così, può usufruire della legge e la CU una volta acquisita rimane sua.
    @Francesco: sì, se rispetta tutti gli altri punti della legge.
    @Antonella: no, la legge Bersani non vale per le persone giuridiche.
    @Andrea: se ho ben capito la sua trafila direi proprio di sì.
    @Antonio: no, bisogna essere conviventi da stato di famiglia.
    @Katia: il passaggio dell’assicurazione e la legge Bersani sono due cose diverse … non può fare il passaggio ma può utilizzare la legge Bersani.
    @Vincenzo: l’auto può anche essere usata ma deve comunque essere acquistata! la legge parla genericamente di familiari quindi sembrerebbe che anche suo cognato possa andare bene.
    @Tommaso: temo che essendo fermo da tempo l’attestato rientri effettivamente nella casistica della legge Bersani.

  • Andrea scrive:

    Salve,
    è possibile usare la prima classe di mio fratello(che è nel mio nucleo familiare) grazie alla legge bersani e a sua volta usufruire della sua stessa classe??perche oggi andando in agenzia mi hanno detto che mi fanno entrare con la 1 classe ma internamente mi danno la 3 classe.mi hanno detto che lo fanno per coprire gli anni che mio fratello non è stato assicurato perche lui è assicurato da soli 4 anni.Volevo avere dei chiarimenti visto che cosi pagherei di più.La ringrazio anticipatamente

  • simone scrive:

    salve, da dieci anni ho un’auto cointestata con mio padre, l’assicurazione è sempre stata fatta a suo nome, e anche se risultiamo nello stesso stato di famiglia credo che non posso usufruire della bersani, ma quando faccio un preventivo on line, posso in ogni caso indicare solo i suoi dati? lo chiedo perchè alcune compagnie non fanno fare preventivi quando l’autovettura ha due o più intestatari, grazie per la disponibilità

  • Aira scrive:

    Buonasera, con quixa ho stipulato una polizza della mia auto dal 30/11/2010 al 30/11/2011.
    Ora devo assicurare una nuova auto con il decreto bersani utilizzando l’ultimo attestato di rischio. Volevo sapere se quello che sostiene quixa è vero e cioè che devo utilizzare l’attestato del 30/11/2011 (cu 3) e non quello del 30/11/2010 (cu 1). preciso che l’attestato di rischio arriva al contraente 1 mese prima della scadenza e quindi dovrebbe arrivarmi verso fine ottobre.infatti non l’ho ancora ricevuto. la ringrazio saluti

  • giuseppe scrive:

    buona sera, mio padre ha un motocarro (A) , con polizza scaduta il 11/06/2011 classe cu8,ora ne ha aquisato un altro (B),ora vorrei sapere se l’atterstato di rischio del mot(A) lo puo usare nel mot(B),pur tenendo il motocarro (A) sotto il suo nome?
    grazi e buonasera

  • MASSIMILIANO scrive:

    Buongiorno, ho una ditta individuale di noleggio auto, sono in procinto di acquistare una nuova auto, posso sapere se è possibile usufruire del Decreto Bersani? Le due compagnie che utilizzo una mi dice che non posso usufruirne l’altra mi dice che è possibile. A chi devo credere.Precido che tutti i veicoli sono intestati a me.
    Grazie

  • Lorenzo scrive:

    Mio padre è deceduto questo settembre 2011 e possedeva una sw acquista nel 2007 assicurata in classe 0, mentre io posseggo un’altra auto e sono in classe 2 (nessuno di noi ha mai avuto un solo incidente e quando presi la patente ed assicurazione non c’era il decreto bersani quindi mi sono scalato tutte le classi). Sono nello stato di famiglia in quanto abito da sempre nella medesima abitazione. Ho chiesto all’assicurazione di fare il passaggio, chiedendo che mi venisse almeno assegnata la mia classe 2. Il preventivo propostomi è di circa 990 euro (per la prima macchina pago circa 340 euro con la medesima compagnia). La compagnia assicurativa sostiene che alla seconda macchina viene riconosciuta la classe 2, ma viene richiesto comunque un premio di gran lunga superiore, questo evidentemente in barba al decreto Bersani che era stato scritto proprio con lo scopo di evitare simili “esborsi”. Insomma la classe è riconosciuta il premio no, coì facendo però la classe diventa solo un numerino senza senso su un pezzo di carta!!!

  • Maria scrive:

    Buonasera,

    ho 23 anni (non ho mai posseduto un’auto e non ho nessuna assicurazione a me intestata)e vivo con mia madre (53 anni), la quale ha attualmente attiva una assicurazione con CU 1 su un’auto a lei intestata.
    L’anno scorso mio padre, proprietario di un’altra auto, una Punto la cui assicurazione è scaduta da più di un anno, è deceduto. Adesso vorremmo fare il passaggio di proprietà ed aprire un’assicurazione sulla Punto…
    Le mie domande sono:

    1) è valido l’attestato di rischio della Punto, anche se risale a poco prima che la vecchia assicurazione scadesse ??

    2) posso usufruire della legge Bersani intestando a me la nuova polizza assicurativa sulla Punto e acquisendo la classe di merito di mia madre (dato che lei è già in CU 1)??

    3) l’agenzia assicurativa in cui era assicurata la Punto mi ha detto che, intestando a me il veicolo e l’assicurazione presso quella stessa compagnia (usufruendo della legge Bersani), sarei obbligata a rimanere “bloccata” per 10 anni con quella compagnia assicurativa (cioè,anche se il contratto stipulato avesse durata annuale,non potrei stipulare un contratto assicurativo con un’altra compagnia assicurativa alla scadenza di quel contratto), a meno che io non venda o rottami l’auto. E’ possibile una cosa del genere?? A me sembra un’assurdità…

    4) i preventivi che ho fatto a nome mio sono più costosi rispetto a quelli fatti a nome di mia madre…alcune compagnie ci hanno suggerito allora di cointestare l’auto ma non ci hanno dato nessuna spiegazione in merito:se cointestiamo l’auto a me e a mia madre, che vantaggio potremmo ricavarne?

    5) infine, come potrei aprire un’assicurazione a me intestata,che mi sarebbe utile anche in futuro, e allo stesso tempo risparmiare di più??

    Spero di essere stata abbastanza chiara…

    Grazie infinite

  • Mirko scrive:

    Salve, sono proprietario di uno scooter 125 e ho deciso di venderlo a mio fratello (che non abita con me) ma lui per evitare spese e rotture di scatole preferirebbe evitare il passaggio di proprietà anche perchè sostiene che se rimane di proprietà mia non cambia niente. Ha ragione pensarla così o è meglio in ogni caso effettuare il passaggio onde evitare qualsiasi tipo di incoveniente e carico mio?
    Grazie e complimenti per il sito!

  • stefania scrive:

    buon giorno,
    vorrei vendere l’auto con l’assicurazione intestata a mio figlio non più convivente per comprarne una nuova e intestarmi l’assicurazione.
    Perdo la classe di merito in quanto mio figlio non è più convivente me?

    oppure posso acquisire la classe dell’altra figlia convivente?
    grazie e buon lavoro.

  • Desiree scrive:

    Buongiorno. Sto acquistando un’auto nuova e da 2 mesi ho cambiato residenza. Devo decidere se intestarla da sola, usufruendo della Bersani con l’altra auto di mia proprietà o cointestarla con mio padre (CU favorevole). Da quello che ho capito, pero’, se non risultiamo dallo stesso stato di famiglia, andrebbero comunque ad applicare le condizioni piu’ sfavorevoli, quindi non potrei usufruire della sua CU01, corretto? Nel caso, quindi, che la intestassi da sola, posso trasferire la CU della mia vecchia macchina (che rottamo) sulla nuova? Grazie

  • BRUNA scrive:

    mio figlio ora ha 26 anni, ma la sua assicurazione non vuole diminuire l’importo della polizza. e’ giusto? se invece si assicurasse c/o mia o altra assicurazione potrebbe usufruire della legge bersani essendo convivente?

  • Luca scrive:

    Buonasera, io e mia moglie abbiamo appena acquistato un’auto e l’abbiamo intestata a suo nome. Poiché viviamo nella casa paterna e lei figura nello stato di famiglia di mio padre è possibile assicurarsi con la Bersani ed usufruire della classe di rischio del suocero? Grazie per la risposta

  • assicuri.com scrive:

    @Andrea
    lei può prendere la classe di suo fratello, poi la compagnia la può tariffare come meglio crede (anche perché lei avrà la classe ma non l’attestato di suo fratello) è normale pagare di più la classe Bersani.
    @Simone
    la possono assicurare tutti,con i parametri del soggetto più rschioso
    @Aira
    no, se stipula prima della scadenza della vecchia polizza lei deve portare l’ultimo valido (quindi per sua fortuna quello in CU1)
    @Giuseppe
    sì, nessun problema in questo caso.

  • assicuri.com scrive:

    @Massimiliano
    se sono intestate a te persona fisica puoi applicare la legge Bersani, altrimenti no (lo capisci guardando la proprietà sul libretto, se nome e cognome sono scritti su un’unica riga è persona giuridica, altrimenti fisica).
    @Lorenzo
    in realtà il decreto parla di mantenere la classe, non di pagare meno (so che fa arrabbiare, ma è così!)
    @Maria
    1- L’attestato di un defunto non è valido
    2- Sì
    3- Ha ragione lei, è un’assurdità, non le possono mettere alcun vincolo
    4- In pratica credo nessuno, perché parametrerebbero il tutto sul soggetto più rischioso
    5- Facendo una Bersani con la CU1 di sua madre (ovviamente faccia tanti preventivi per vedere dove risparmia di più!)
    @Mirko
    Grazie per i complimenti. Finché va tutto liscio non cambia molto, ma stia attento perché se lei è il prorietario in alcuni casi potrebbe rispondere in solido con suo fratello … io spenderei i soldi del passaggio.

  • Giammarco scrive:

    Buongiorno, volevo chiarirmi un dubbio che 2compagnie non hanno saputo spiegarmi.
    Ho venduto uno scooter con una classe 5. Sto comprando una moto e l’assicurazione convenzionata con la concessionaria mi offrirebbe una cu4 interna, ma dovrei sospendere la mia. So che il mio attestato di rischio vale 5anni, ma vorrei sapere cosa succederebbe allo scadere di questi 5anni, o se tra un anno decidessi di rivendermi la moto e di ricominciare con la mia assicurazione: ritroverei la 5classe o inizierei dalle 14esima?
    grazie infinite.

  • cira scrive:

    vorrei comprare un’altra macchina e vorrei sapere se e vero che stando in prima classe l’assicuratore mi ha detto che con la seconda assicurazione paghero il 40xcento in piu con la legge bersani e vero grazie

  • fabio scrive:

    Salve avrei una domanda:
    ho acquistato un peugeot 207 1.4 hdi 70 cv, ho 28 anni e vivo in toscana.
    Avevo una bmw 320 2000 di cilindrata intestata a mia madre.
    Mi hanno detto che posso usufruire del decreto bersani x prendere la classe di merito di mia madre e cosi intestare l’assicurazione della nuova auto a mio nome.
    Mi chiedo:
    è possibile che il prezzo sia lo stesso?
    Non dovrebbe variare con la cilindrata del veicolo?
    perchè andrei a pagare circa 340 euro ogni 6 mesi e non so se sia conveniente o meno….
    grazie mille
    attendo una vostra risposta
    cordiali saluti

  • Luigi scrive:

    Salve volevo porvi un quesito sono proprietario di un auto assicurata in 1° classe e la compagnia mi ha inviato regolare disdetta ora alla scadenza vuole riassicurarmi ma mi chiede il doppio del premio dicendo che sono un nuovo cliente lo può fare? leggendo una circolare sul sito isvap mi sembra di no la cicrcolare è la n. 32-10-000172 del 4 novembre 2010.
    la mia domanda ora è questa è cambiato qualcosa in quest’anno oppure le compagnie non apllicano la legge?
    grazie e complimenti per la gestione del sito che è ottima

  • assicuri.com scrive:

    @Stefania
    può acquisire la classe di merito di un convivente,quindi anche di sua figlia.
    @Desiree
    sì può trasferire la classe della sua vecchia auto che rottama, e non sarebbe una Bersani quindi dovrebbe convenire rispetto all’altra opzione.
    @Bruna
    dipende dalle tariffe della compagnia di suo figlio, lo possono fare. Può cambiare assicurazione quando vuole, si informi se serve disdetta al di là del discorso Bersani.
    @Luca
    direi di sì.

  • emanuele scrive:

    Salve, qualche anno fa ho acquisito la classe di merito di mio padre tramite legge Bersani su una macchina a lui intestata. Nel frattempo mio padre è deceduto e io ho lasciato il nucleo familiare in quanto mi sono sposato. In questi giorni mia madre ha acquistato un auto nuova di cui io sarò l’abituale conducente anche perché mia madre non possiede patente di guida, posso essere io il contraente dell’assicurazione mantenendo la stessa classe di merito acquisita precedentemente pur non appartenendo più al nucleo familiare di mia madre?
    Grazie

  • Vincenzo scrive:

    Salve,
    dovrei acquistare una nuova auto. Sono attualmente in 3° classe (2° a Febbraio 2012). Mio padre, esterno al nucleo familiare, gode della 1° classe. So che non è possibile sfruttare la sua classe, ma non c’è una via alternativa per farlo? Grazie.

  • LUCIO scrive:

    ALLORA IO AVEVO COINTESTATA UN AUTO CON MIO PADRE E L’ASSICURAZIONE AVEVA IL NOME PRIMA DI MIO PADRE E POI MIO, QUANDO HO PRESO LA NUOVA AUTO ME LA SONO INTESTATA A ME E ANCHE L’ASSICURAZIONE.. NN CAPISCO PERCHè PRIMA CON MIO PADRE ERO IN PRIMA CLASSE E ADESSO SONO IN 14. L’ASSICURAZIONE MI HA DETTO CHE SONO SEMPRE IN PRIMA MA SE CAMBIO ASSICURAZIONE PARTO DALLA 14. MA è GIUSTO QUESTO? PERCHè MI SEMBRA DI AVER PAGATO TANTO COME ASSICURAZIONE PER PARTIRE DALLA PRIMA CLASSE COME DICONO LORO.

  • Armando scrive:

    Buongiorno, lavoro in una assicurazione, questo blog è molto chiaro sugli usi della legge Bersani. Il problema siamo noi italiani, ogni giorno sento di applicazioni della legge bersani senza criteri. Proprio oggi ho perso un cliente a cui ho rifiutato di applicare la legge bersani ad una S.R.L., rifiuto che non è pervenuto da un’altra assicurazione. Gli onesti non hanno spazio in Italia

  • ALDO scrive:

    Ho guidato per 13 anni un’auto aziendale senza incidenti ed ora con la pensione devo acquistarne una intestata a me che assicurerei con la stessa compagnia. Mi dicono però che devo rientrare in classe 14.
    Prima di avere l’auto aziendale ero già in classe 0 con la medesima compagnia.
    Possibile che si debba rientrare in classe 14? non sarebbe possibile una dichiarazione dell’azienda o qualche altro documento per provare lo stato di fatto? grazie per la risposta.
    Aldo

  • assicuri.com scrive:

    @Gianmarco
    la classe Bersani una volta ereditata viene mantenuta, non si preoccupi.
    @Cira
    potrebbe essere vero per il suo assicuratore, non sarà così in qualsiasi compagnia! provi dei preventivi, anche online.
    @Fabio
    i prezzi delle assicurazioni variano non solo in base alla cilindrata: ad esempio una CU Bersani solitamente costa di più di una CU guadagnata personalmente, quindi è plausibile.
    @Luigi
    ha ragione, possono riassumerla alle condizioni vigenti in quel momento ed aumentarle il premio, ma non qualificarla “nuovo cliente”.

  • Maurizio scrive:

    Buongiorno
    Ho una Focus assicurata in 13° classe. Successivamente, ho cambiato residenza ed ora vivo nello stesso stato di famiglia di mio padre. Voglio comprare una Saxo (senza vendere o rottamare la Focus, cioè avrò 2 auto).
    1)Posso assicurare la Saxo applicando la legge Bersani ed ereditando la 1° classe di mio padre?
    2) Allo scadere dell’assicurazione della Focus, devo necessariamente assicurare la Focus nella classe maturata (presumibilmente la 12°) oppure posso assicurare la Focus nella stessa classe della Saxo (la 1° classe)?
    Grazie

  • Caterina scrive:

    Salve.Ho in scdenza una polizza rca dove il contaente è una srl ma il proprietario sono io (persona fisica).
    Posso variare il contraente dalla srl a me stessa e mantenere contratto e classe di merito??

    Grazie

  • Bruno scrive:

    Salve, avendo la polizza assicurativa intestata a mio fratello, mentre l’auto che guido è intestata a me, come posso fare per mantenere la stessa classe di merito e passare la stessa polizza a mio nome? Grazie

  • Massimo scrive:

    Salve, ho letto la maggior parte dei quesiti e relative risposte e devo complimentarmi per la chiarezza e l’esaustività. Sito molto istruttivo!
    Ne aproffitto per un dubbio a cui non ho trovato risposta. Ho acquistato un mezzo usato piaggio motocarro ape 703 da 218 cc. Posseggo un motocarro ape 50 e volevo usufruire delle agevolazioni Bersani.
    Una compagnia sostiene la fattibilità dell’operazione affermando che si può passare da un 50 cc ad un 218 cc con decreto Bersani. La stessa compagnia ha precisato che non può essere fatto il contrario.
    Un’altra compagnia sostiene l’incompatibilità tra il motocarro cc 50 ed il motocarro da cc 218 sostenendo essere mezzi di categoria diversa…..ma precisando che un ciclomotore da 125 o 150 cc sarebbe invece compatibile con l’ape 703 da 218 cc.
    Ciò che mi pare singolare e che due motocarri tra loro (ripeto 50 e 218 cc)non sono compatibili ed invece un vespone quindi un ciclomotore da 125 o 150 pare avere più affinità. Domanda: è un problema di categoria o è un problema di cilindrata?
    Grazie per l’attenzione.
    Massimo

  • Claudio scrive:

    Ho 3 macchine, 2 intestate a me ed 1 a mia moglie, mio figlio convivente vuole acquistare 1 nuova macchina intestando a lui anche la nuova polizza RC però dando come anticipo una delle 2 macchine a me intestate.
    L’assicuratore dice che per usufruire della legge Bersani affinche mio figlio prenda la classe di merito più bassa delle 3 macchine esistenti, deve PRIMA VENDERE la macchina intestata a me (padre) in modo che in famiglia si passi da 3 a 2 macchine e dopo almeno 2 mesi, aquistare quella NUOVA (per il figlio) in modo da poter INCREMENTARE da 2 a 3 macchine perchè altrimenti non possiamo usufruire della legge bersani.
    Afferma che la legge vale solo per l’acuisto in INCREMENTO di una nuova autovettura e non in DECREMENTO.
    Il concessionario però fa tutto in unico giorno vendita della vecchia auto intestata a me in classe 1 data in anticipo e acquisto della nuova auto che partirebbe con la classe più alta mi pare 14.
    Possibile che non ci siano altre soluzioni?
    spero di essere stato chiaro. grazie

  • assicuri.com scrive:

    @Emanuele
    per mantenere la classe di merito non serve essere contraenti, ma proprietari.
    @Vincenzo
    entrare nel suo nucleo familiare e uscirne subito dopo.
    @Lucio
    non mi parli dell’assicurazione ma della proprietà della vettura, la contraenza non c’entra con la CU
    @Armando
    grazie mille dei complimenti. Si consoli, per esperienza posso dirle che il cliente rischia una salata rettifica, e allora forse abbandonerà il disonesto per tornare da lei … l’onestà alla lunga paga, o almeno così mi piace credere.

  • Dario scrive:

    Salve,volevo una delucidazione in merito alla legge bersani. Mio padre ha un auto assicurata con scadenza in aprile 2012,in 1 classe. Io risiedo con lui e sono nello stesso stato di famiglia. Vorrei in questo mese fare il passagg. di propr. da mio padre a me, poi intestare l’assicurazione a me e nel mese di dicembre solo dopo che ho fatto un contratto assicurativo della stessa vettura e quindi ottenuto la stessa classe di mio padre, cambiare residenza perche ho acquist. un immobile. La mia domanda e': facendo questa procedura mantengo la classe di mio padre anche dopo aver cambiato residenza? Grazie in anticipo.

  • assicuri.com scrive:

    @Aldo
    deve ricominciare dalla 14 o fare la bersani con un parente convivente, non ci si passa la classe tra persone fisiche e giuridiche (PS la classe 0 non esiste).
    @Maurizio
    1- sì, lo può fare
    2- deve assicurare la Ford Focus in classe 12
    @Caterina
    sì, la contraenza non influisce sulla classe di merito.
    @Bruno
    la classe è già sua, deve solo variare la contraenza.

  • nives scrive:

    salve, se chiudo una polizza auto (vendo la mia auto e non ne riacquisto per il momento)e fra un paio di anni stipulo una nuova polizza mantengo la classe di merito che ho ora?

  • nadia scrive:

    Salve, tempo fa è deceduto mio padre e ho provveduto a cointestare l’auto a me e mia madre. Premetto che io non vivo con mia mamma e che lei ha già una macchina con una classe di merito bassa. L’assicurazione mi ha detto che mia madre dovrebbe fare una dichiarazione di essere stata in comunione dei beni con mio padre per mantrenere la classe di merito più bassa. Il mio quesito è: visto che non ho mai posseduto un’auto e visto che la polizza è cointestata posso vendere la macchina acquistandone intestata a me e mantenere la classe di merito della precedente? Peggioro la situazione di mia madre? Grazie

  • irina scrive:

    buongiorno.io mi trovo nella seguente situazione. mio marito ha un’autovettura assicurata con la classe di merito 7. di recente abbiamo comprato la seconda, con una assicurazione fiat sopra gratuita per 6 mesi. passiti questi andiamo in una compagnia assicuratrice e mio marito si prende la settima anche per la seconda machina. ma alla scadenza semestrale ci chiamano e ci dicono che la settima non potevano proprio darcela e cosi si ritorna alla 14 perche la classe la doveva prendere apena aquistata la machina. ora noi siamo in comunione di beni,ma la machina e intestata solo a mio marito.oltre alla voltura a nome mio che costa un po,c’e altra alternativa per tenere la 7 anche per la seconda machina? grazie tante

  • Gaspare scrive:

    Scusi il disturbo mio padre intestatario di due auto è deceduto, io vorrei sapere quando tempo ho per passare le due polizze assicurative a mia madre intestandogli le auto e se manterrà la stessa classe posseduta al momento del decesso visto che le polizze sono entrambe in prima classe con più anni senza nessun incidente.

  • Gaspare scrive:

    Mi sono dimenticato a dirle che una delle due auto ha usufruito della legge bersani, e se avrà la stessa classe posseduta da mio padre al momento del decesso. Mia Madre era nello stesso stato di famiglia di mio padre e non avevano la separazione dei beni.

  • Egidio scrive:

    Buongiorno,
    dovrei cambiare l’auto a breve, e per avere lo sconto Fiat dovrei cointestare la nuova auto con mio padre. Io e mio padre siamo assicurati entrambi nella medesima assicurazione; lui è di classe 0 e io di classe 5. Ho provato a chiedere alla mia assicurazione se potevo mantenere la classe di merito (la 5) e mi hanno risposto che cointestando la nuova auto dovrei ripartire dalla classe 14 (cosa che mi sembra allucinante). Non è proprio possibile mantenere la mia classe di merito ?

    Grazie
    Egidio

  • Piercarlo scrive:

    Buongiorno,attualmente mia moglie e suo fratello hanno intestata un auto in classe di merito 1 ( il primo intestatario risulta suo fratello)con polizza intestata ad entrambi e mia moglie che risulta seconda intestataria.Mia moglie sta acquistando una seconda auto con unico intestatario lei.La classe di merito attuale della prima auto può essere portata anche sulla seconda nonostante la doppia intestazione col fratello che non risiede più con lei?

  • assicuri.com scrive:

    @Massimo
    è un problema di categoria, ed ogni compagnia al riguardo si comporta in modo diverso.
    @Claudio
    come si evince dal testo di legge vale solo per incremento, ma non servono 2 mesi, basta anche un solo giorno.
    @Dario
    sì, ma cerchi una compagnia che le passa la classe senza fare storie poiché è evidentemente una forzatura della legge.
    @Nives
    sì, l’atr vale 5 anni.

  • Pier Francesco scrive:

    Buongiorno, Ho 35 anni ed ho appena acquistato una macchina nuova, e dovrei partire con la classe 14, la più alta. Mia madre, che è sempre stata l’intestataria della vecchia macchina che ho sempre guidato io, e intestataria anche dell’assicurazione (lei ha la patente ma non ha mai guidato)è in possesso di una classe bassissima (non avendo io mai fatto incidenti).Io vivo da solo e non sono nel suo stato famiglia.
    Tra pochi giorni arriverà in concessionaria, e alcune compagnie mi hanno detto che sarà possibile acquisire la sua classe di merito, la piu bassa, intestanto la polizza a lei e CO – intestando la proprieta’ della macchina ad entrambi. Per un anno. Poi l’anno prossimo, se cambieremo e risulterò solo io proprietario della macchina, la classe di merito minore mi seguirà, anche se non sono all’interno del suo stato famiglia.
    E’ vero?

    Grazie mille saluti

  • ORIETTA scrive:

    Buongiorno, a seguito di passaggio di proprieta’ tra me e mia mamma la mia compagnia mi ha riconosciuto, da legge Bersani, la classe di merito della mamma ma mi ha applicato la cu 14. E’giusto? A me pare di no.

  • Laura scrive:

    Salve,
    scusate se la domanda magari è già stata posta ma non riesco a leggermi tutti i quesiti.
    Allora, io vado un po’ controcorrente… ho l’assicurazione della mia macchina (assicurata tramite legge Bersani con mio padre) che scade a metà dicembre.
    Devo acquistarne un’altra e vorrei sapere se sono obbligata a fare il riconoscimento della mia classe tramite atr (purtroppo è salita a causa di un piccolo incidente) o se, legalmente, posso assicurare il nuovo veicolo usufruendo di nuovo della Bersani. Grazie mille

  • assicuri.com scrive:

    @Nadia
    cointestare l’auto non è mai una buona idea … sua madre per passarle la classe dovrà rinunciarvi a sua volta.
    @Irina
    direi di no
    @Gaspare
    ha 6 mesi per fare la successione, e il suo è l’unico caso in cui si può prendere la classe di merito di un morto (coniuge in comunione dei beni).

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Egidio
    la disciplina dell’auto cointestata è a dire poco contorta: a mio avviso lei può fare una Bersani dalla sua classe di merito, non è conveniente come avere la sua vera classe ma è meglio che partire in CU14.
    @Piercarlo
    sì, a patto che suo fratello vi rinunci espressamente.
    @Pier Francesco
    sì, ma tenga conto che sua madre invece perderà la classe di merito.
    @Orietta
    secondo l’ISVAP non è giusto, ma la legge non si spiega bene al riguardo, percui ogni compagnia fa a modo suo.

  • Daniele scrive:

    Salve,
    mi è scaduta oggi l’assicurazione della mia auto,devo cambiare assicurazione perchè la stessa è troppo alta. L’agenzia mi ha proposto un’altra delle sue del gruppo. Posso con il decreto bersani o per familiarità prendere la classe della mia compagna convivente (classe 2)..?
    Premetto che l’assicurazione della mia compagna è nella stessa agenzia della mia attuale. Grazie

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Daniele
    le ricordo che la classe Bersani (come riportato nel post) vale per i nuovi acquisti, l’auto che ha mantiene la sua classe.

  • Rosanna scrive:

    Salve,
    dovrei acquistare una nuova auto con il mio ragazzo e vorrei sapere se intestandomi l’auto ed essendo ancora nello stato di famiglia dei miei genitori, se posso prendere la stessa classe di merito di mio padre.
    Grazie mille in anticipo per le informazioni

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Rosanna
    a quanto posso capire dalla sua email sì, può prendere la classe del padre.

  • Riccardo scrive:

    Salve,
    Due anni fa ho venduto la mia auto a mio padre, sulla quale egli ha stipulato la propria assicurazione.
    Adesso vorrei riacquistarla e già che ci sono vorrei acquisire anche la sua classe di merito avendo medesima residenza.
    E’ possibile usufruire della legge Bersani?
    Oppure il fatto che in passato la vettura è stata già assicurata a mio nome mi è preclusa tale possibilità?
    Grazie in anticipo.

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Riccardo
    sinceramente il suo caso sarebbe più unico che raro. Le direi di vedere come si comportano le compagnie alle quali lo chiede, poiché il veicolo è a posto, quanto alla stipulazione di un “nuovo” contratto bisognerebbe interpretare bene la parola nuovo, visto che lei ha già avuto un contratto precedente.

  • tonino sava scrive:

    buongiorno, mio fratello ha un auto cointestata a mio padre assicurata fino a tre mesi fa e per sei mesi con una classe di merito originale, ha acquistato un altra auto e passata su questultima la assicurazione, la domanda e’, posso riassicurare l auto con decreto bersani senza dover fare un nuovo passaggio di proprieta’, tra l,altro dovrebbe assicurarla mio padre gia intestatario.

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Tonino
    senza fare il passaggio di proprietà l’intestatario della vettura rimane il medesimo, percui l’assicurazione non cambia indipendentemente da chi metterete come contraente.

  • sergio scrive:

    Salve,
    ho stipulato oggi un assicurazione ereditando la classe di merito di mio fratello che ancora risulta residente qua ma il prossimo anno cambierà residenza.
    io ho ancora un assicurazione sulla vecchia macchina di mio fratello dove io ero l’unico guidatore coperto e abilitato all’uso (ovviamente ho fatto cosi facendo un in comodato d’uso per risparmiare sulla polizza).
    ora che è andato tutto a buon fine quando mi attivano la polizza e mi arrivano i documenti posso togliere l’assicurazione nella macchina di mio fratello e rottamarla?
    l’assicurazione è la stessa nelle due macchine (la piu economica trovata in rete senza fare nomi).
    poi mi chiedevo se una volta ereditata la classe di merito questa rimanga automaticamente effettiva nella persona che l’ha eredita o bisogna poi ripartire da capo in caso un domani non può ereditare nessuna classe di merito perchè vive da solo o semplicemente perchè il familiare in questione non è piu assicurato.
    in teoria dovrei ricevere un attestato di rischio personale prossimo anno con la mia classe di merito.
    ringrazio anticipatamente per la risposta, ottimo sito e risposte sempre personali e professionali.
    bravissimi :)

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Sergio
    innanzitutto grazie per i complimenti.
    Ora che ha preso la classe di merito questa è sua, anche se si rottama l’auto di suo fratello e anche se questi cambiasse residenza o non assicurasse più alcun mezzo, come dice giustamente riceverà un attestato di rischio personale l’anno prossimo, e con questo potrà andare avanti indipendentemente da suo fratello.

  • enzo volo scrive:

    salve, e’ deceduto mio padre da poco e ho ereditato la macchina io in quanto mia sorella e mia madre rinunciano perche’ abbiamo altre auto in famiglia e la macchina di mio padre rimane a me come da accordi in famiglia. dovendo continuare il rapporto assicurativo che scade a giugno e io ho 25 anni e pagherei un po’ di piu’ che diritti e doveri ho ? cosa mi conviene fare? e per l’auto serve fare un passaggio o basta il cambio di intestazione???

  • assicuri.com scrive:

    Buongiorno Enzo
    deve fare il passaggio e avrà gli stessi diritti e doveri di qualunque assicurato, ovvero assicurare l’auto in cambio delle prestazioni elencate in nota informativa.
    Le conviene provare a fare più preventivi possibili e compararli, in modo da trovare l’offerta per lei più conveniente.

  • Claudia scrive:

    buongiorno, sto acquistando un autovettura usata e ho pensato di intestarla a mio marito in modo da usufruire della legge Bersani e avere la 9° classe di merito relativa ad un altra autovettura di mia proprietà. ma un assicurazione mi ha proposto di cointestare l’auto a mio marito e mio suocero e usufruendo della legge Bersani avere la 2° classe relativa ad un altra as