Testo di legge Bersani: la classe di merito quando si mantiene?

581

Il testo della legge Bersani offre la soluzione a (quasi) tutti i dubbi che potrebbero sorgere in un cliente che dovesse accingersi a stipulare una polizza R.C. Auto.

Vediamo innanzitutto cosa dice il testo preciso del paragrafo 4bis, e da lì cerchiamo di dare risposta ai dubbi più frequenti riguardanti questo decreto:

estratto dal decreto-legge del 31/01/2007, n. 7, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 26 dell’1 febbraio 2007).

4-bis. L’impresa di assicurazione, in tutti i casi di stipulazione di un nuovo contratto, relativo a un ulteriore veicolo della medesima tipologia, acquistato dalla persona fisica gia’ titolare di polizza assicurativa o da un componente stabilmente convivente del suo nucleo familiare, non puo’ assegnare al contratto una classe di merito piu’ sfavorevole rispetto a quella risultante dall’ultimo attestato di rischio conseguito sul veicolo.)

Da queste poche righe possiamo dare risposta ad una serie di domande tra le più comuni quando si desideri usufruire delle agevolazioni della legge Bersani.

Legge Bersani

Posso, grazie alla Legge Bersani, passare la mia classe di merito da una tipologia ad un’altra di veicolo?

La risposta è NO. Il decreto Bersani parla di medesima tipologia di veicolo, percui la classe di merito si passerà tra autovettura e autovettura, ad esempio, ma non tra autovettura ed autocarro. Stesso discorso vale per passaggi della classe di merito tra ciclomotori (validi solo con altri ciclomotori e non, ad esempio da ciclomotore a motociclo o motocarrozzetta).

Posso grazie alla Legge Bersani, passare la mia classe di merito da un’auto all’altra appartenenti alla stessa persona giuridica?

La risposta è NO. Il decreto Bersani parla esplicitamente di persona fisica, quindi non è valido per imprese, società e persone giuridiche di qualsiasi genere.

Posso grazie alla Legge Bersani prendere la classe di merito di un’altra persona?

La risposta è SI’, a patto che si tratti di un familiare stabilmente convivente all’interno del proprio nucleo familiare (fatto che deve risultare dallo Stato di famiglia, che è buona norma avere dietro quando si fa una polizza in questa maniera -le compagnie assicurative in ogni caso possono richiedervelo-). Non posso prendere la classe di merito di mio cugino, di mio padre che non siano stabilmente conviventi con me, né della mia coinquilina, che pur convivente non è una mia familiare.

Una compagnia di assicurazione può rifiutarsi di applicare la Legge Bersani?

La risposta è NO, se la richiesta è in regola con i requisiti. Nel testo del decreto Bersani c’è scritto chiaramente “non può”. Ha altri modi per scoraggiarvi dallo stipulare la polizza con loro, se non dovesse gradirvi come cliente, ma lo vedremo più avanti.

Il veicolo che va a prendere la classe di merito con la Legge Bersani deve essere nuovo?

La risposta è NO, l’importante è che da quando voi lo avete acquistato non sia mai stato assicurato (nemmeno per un periodo brevissimo), percui può trattarsi ad esemio di un’automobile usata, a patto che ve la siate appena comperata! (o l’abbiate tenuta chiusa in garage priva di assicurazione fino ad oggi).

Per usufruire della Bersani (o farne usufruire un mio famigliare stabilmente convivente) devo avere una polizza assicurativa in corso?

Questo è il punto più spinoso: per le compagnie la risposta è SI’, ma sinceramente non capisco in base a quale punto della legge, siccome nel testo si parla di persona fisica già titolare di polizza assicurativa e non attualmente titolare … il requisito occorrente sembra essere il fatto che un mezzo sia già stato assicurato, ma domandate prima in agenzia perché le rettifiche in questi casi vengono mandate al cliente anche mesi dopo la stipula del contratto.

Per usufruire della Legge Bersani basta passarsi l’auto anche di padre in figlio, ad esempio?

Sembra incredibile ma la risposta è SI’, a patto che si rispetti la legge quando parla di “ulteriore veicolo della medesima tipologia”, escludendo quindi il caso di chi abbia una sola auto o moto. Via quindi a passaggi di proprietà tra madre e figlio, fratello e sorella e tutte le permutazioni possibili di famigliari stabilmente conviventi, a patto di rispettare il testo di legge.

Posso ereditare la classe di merito di un morto grazie alla Legge Bersani?

NO: è stato sancito che la classe di merito si eredita tra persone vive, i defunti sono stati lasciati fuori dalla legge!

In realtà queste sono solamente alcune delle domande più comuni relative a questa parte della Legge Bersani … mi rendo conto che l’argomento necessiti di ulteriori informazioni e chiarimenti, motivo per cui altri interventi approfondiranno altre argomentazioni relative alla Bersani per le assicurazioni. Nel frattempo rimango a disposizione sulle pagine di Assicuri blog per qualsiasi domanda o curiosità al riguardo!

Aggiornamento: grazie alle vostre domande ho potuto redarre un’importante precisazione circa l’attestato di rischio Bersani, la potete trovare seguendo il link.

Share.

581 Commenti

  1. Salve,
    ho un auto intestata a me e mio padre. Il contraente della polizza assicurativa è mio padre. Non abito più con lui (non sono quindi nel suo stato di famiglia) e devo acquistare una nuova auto.
    La nuova auto verrebbe intestata interamente a me così come la relativa polizza assicurativa. Non riesco a capire se posso richiedere la stessa classe di mio padre (essendo proprietario di un veicolo sul quale è attiva una polizza con classe di rischio 1).
    Alcune assicurazioni mi hanno detto di si (perchè non importa chi è il titolare della polizza in quanto se l’auto è cointestata la classe di rischio copre anche me) , altre mi hanno detto di no (perchè non sono nello stato di famiglia di mio padre).
    Grazie mille per l’aiuto.
    Saluti.

    • assicuri.com on

      Buonasera, se non è nello stato di famiglia di suo padre l’unica soluzione sarebbe convincere suo padre a rinunciare alla classe di merito e sperare che qualcuno voglia assicurarla (in ogni caso questo genere di problemi nasce sempre dalla cointestazione dei veicoli, che noi sconsigliamo vivamente).

      • Grazie mille per la celere risposta.
        Cosa s’intende con rinunciare alla classe di merito ? Mio padre ha altre auto intestate a lui.
        Grazie
        Saluti.

        • assicuri.com on

          Si tratta di una scrittura che dovrà redarre (e che non interessa le altre auto assicurate), presso le agenzie se la dovessero accettare le diranno cosa scrivere.

  2. Buongiorno, sono titolare di ditta individuale, (AB di Valter…….) titolare di partita IVA, possiedo già un furgone, intestato alla ditta individuale, dovendo acquistare un secondo furgone, sempre da intestare alla ditta individuale, potrò usufruire di quanto previsto dal decreto Bersani?
    Grazie

    • assicuri.com on

      Buongiorno Valter
      per la risposta sarebbe bastato leggere l’articolo, la legge vale per le persone fisiche.

  3. Vero, il testo io l’ho letto e dice quello. il problema è che alcuni assicuratori, non il mio agente, in barba al testo, applicano, in qualche modo, il decreto anche sulle aziende e mantengono la stessa classe anche per nuovi automezzi, con conseguenti forti risparmi per l’assicurato. A questo punto, dato che il risparmiare fa sempre piacere, mi chiedo come sia possibile e concesso e, in caso di incidenti e controversie, cosa rischia l’assicurato?
    Grazie

Commenta qui

Facebook