Cultura assicurativa
118

Assicuratore: consigli e opinioni

Diventare assicuratore: non è proprio il sogno di chiunque, ma per fortuna qualcuno che vuole fare questo faticoso mestiere ancora si trova!

Nonostante la crisi economica (o forse anche a causa di questa!) non sono poi molti i giovani che si avvicinano a questo lavoro con l’intento di svolgerlo in maniera professionale e duratura, vuoi per l’impegno che l’attività richiede vuoi per la scarsa conoscenza della materia (che viene spiegata poco e facoltativamente nelle università di economia e per niente nelle altre scuole). La maggior parte delle persone che tentano di iniziare il mestiere lo fanno senza credere realmente di farne la propria carriera per la vita, tanto è vero che il tasso di abbandono è alto, ed alla fine le facce di chi opera professionalmente nel settore sono più o meno sempre le stesse!

consigli assicuratore

In compenso ogni tanto qualcuno ci fa delle domande a cui è più o meno facile rispondere (vuoi con dati inconfutabili vuoi con opinioni e consigli personali), vediamo le più comuni:

  • Come diventare assicuratore? innanzitutto essendo in possesso almeno di un diploma di scuola superiore (la laurea in economia e commercio o in giurisprudenza per quanto utile è facoltativa, ma se avete la terza media la carriera vi sarà preclusa). Per diventare agente di assicurazioni (o broker) dovrete anche sostenere l’esame RUI, ovvero una prova scritta e orale che vi permette l’iscrizione al registro della categoria. Potreste anche valutare, e forse è la cosa più prudente, un periodo da subagente o collaboratore prima di lanciarvi nella carriera vera e propria, imparerete il mestiere avendo qualche supporto in più: il consiglio è di aprire un’agenzia in proprio solo quando vi sentirete davvero preparati a tutto!

  • Quanto guadagna un assicuratore? questa è forse la domanda più quotata, ma è quella che non ha una risposta univoca! dipende … potrei dirvi che alcuni agenti assicurativi o broker sono tra le persone più ricche d’Italia, altri (generalmente chi fa questo lavoro da poco tempo) non arrivano a fine mese. Solitamente, per come sono strutturati i guadagni nelle assicurazioni, si vedono pochi soldi a inizio carriera e sempre di più mano a mano che si va avanti!

  • Cosa fa l’assicuratore esattamente? ecco un’altra domanda la cui risposta non è così scontata! a grandi linee possiamo rispondere che si occupa della stipula e della gestione di contratti di assicurazione, e di fatto (anche se non sarebbe proprio questo il suo mestiere) della gestione dei sinistri facendo da tramite tra il cliente e la compagnia. Il lavoro è a contatto con il pubblico, ed occorrono, oltre a buone capacità commerciali, competenze tecniche nel campo assicurativo e una discreta organizzazione. Difficilmente passerete l’intera settimana in ufficio, spesso occorre muoversi per visitare i clienti!

  • Come scremare le offerte di lavoro nelle assicurazioni che meritano davvero da quelle meno interessanti? qua non mi sento proprio di offrire un metodo valido: direi presentandosi ai colloqui e valutando personalmente la serietà dell’ogranizzazione (e possibilmente degli assicuratori che vi lavorano!)

Le domande su questo lavoro non si esauriscono certamente qui -anche se ho cercato di selezionare quelle più “gettonate”- e probabilmente altri interventi verranno dedicati a questo argomento all’interno del blog (nel frattempo chi avesse dubbi o curiosità può scriverci direttamente qua nell’rea commenti!) … ricordate che fare l’assicuratore è bello ma … deve piacere!

assicuri.com

There are 118 comments

  • alessia scrive:

    Buongiorno, ho un dubbio al quale non so darmi risposta. Faccio il subagente da un anno e mezzo ma ho un agente di riferimento che non è molto intreprendente e oltre al ramo auto non mi ha ancora fatto un formazione adeguata sugli altri rami. Premetto che prima di intraprendere questa strada facevo tutt’altro, ero contabile presso uno studio di commercialisti quindi di questo campo non ho altra formazione. La mia domanda è: ci sono dei corsi completi che siano in grado di dare una formazione esaustiva a 360°? Sapreste consigliarmene qualcuno? Vi ringrazio infinitamente, buona giornata.

    • assicuri.com scrive:

      Buongiorno
      purtroppo al momento non mi risulta che oltre ai corsi di aggiornamento Ivass (che di sicuro non forniscono una formazione perfetta) esistano scuole per assicuratori.

  • Diego scrive:

    Salve,
    alleanza assicurazioni con sede a Torino mi ha proposto un periodo di formazione di tre mesi retribuito e, finita la formazione, iniziare il lavoro di consulenza con p.iva. Volevo chiedervi: qualcuno sa a quanto ammonta la retribuzione del periodo di formazione?

    • assicuri.com scrive:

      Buongiorno, mi scusi ma dovrebbe saperlo lei quanto la pagano, noi con tutta la buona volontà non possiamo saperlo.

  • marco scrive:

    buongiorno io ho appena fatto un colloquio per generali italia mi è stato proposto di lavorare per loro e mi hanno detto che mi danno un fisso di 750 + provv+ premi, piu mi hanno detto che ci sarà questo corso di 60 ore e che alla fine ci sarà un test il mio dubbio è quanto si riuscirebbe a guadagnare con le provvigioni?? e se riuscereri a fare 2 appuntamenti alla settimana quanto sarebbe il guadagno totale??

  • Niccolò scrive:

    Salve,
    qualche settimana fa ho fatto il primo colloquio per alleanza a Firenze e ora mi stanno per richiamare per il secondo. L’offerta dovrebbe essere per junior account, con corso a fini rui e affiancamento ad un senior nella gestione di un portafoglio clienti. Premetto che sono laureato alla triennale in economia e commercio e fra un mese terminerò la magistrale in finanza. Secondo lei, sinceramente, mi conviene provare ad entrare in alleanza o è meglio lasciare stare? Sto inviando curricula a diverse aziende per svolgere mansioni in campi più afferenti ai miei studi, loro mi hanno chiamato senza che inviassi il cv. La ringrazio molto e mi complimento per il suo lavoro.

    • assicuri.com scrive:

      Buongiorno,
      sicuramente un lavoro in assicurazioni è afferente al suo curriculum, certo che se la hanno chiamata senza che nemmeno lo spedisse … le consiglio di valutare l’offerta, con particolare attenzione al fatto che non sia un lavoro focalizzato sulla vendita di polizze vita ma che comprenda una formazione da assicuratore “classico”, diversamente correrebbe il rischio di finire a fare il “venditore di polizze”, attività ben diversa!

  • 1 2 3

    Leave a comment

    Want to express your opinion?
    Leave a reply!

    Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>