Mandato broker di assicurazioni

Il potenziale cliente che ha bisogno di stipulare uno o più contratti di assicurazione può scegliere di affidarsi a diversi canali commerciali: domandare a un broker assicurativo significa affidarsi ad un professionista in grado di collaborare (almeno potenzialmente) con tutte le assicurazioni abilitate sul territorio nazionale: questa è la grossa differenza tra essi e gli agenti di assicurazioni (sia monomandatari sia plurimandatari) che si affidano invece a chi dà loro un mandato di agenzia.

Per garantire la massima efficacia all’opera di ricerca del broker assicurativo solitamente si sceglie di dare loro mandato di ricercare le assicurazioni più adatte mediante una lettera di brokeraggio, un documento redatto normalmente secondo schemi dettati dall’AIBA (Associazione Italiana Brokers di Assicurazioni e riassicurazioni), che consente al professionista di muoversi con maggiore agilità (e soprattutto chiaramente a titolo di un cliente) tra i molti uffici nei quali è possibile scovare l’offerta più conveniente).

Il mandato di brokeraggio non comporta obblighi da parte del cliente ed è a tempo determinato … solitamente non viene neppure corrisposto un pagamento al broker di assicurazioni né per la ricerca della compagnia né per la negoziazione delle condizioni più convenienti, poiché la sua provvigione, almeno in Italia, viene solitamente corriposta dalla compagnia di assicurazioni.

Firmare la lettera di brokeraggio non comporta quindi obblighi particolari, è un atto che solitamente può essere revocato in qualsiasi momento e dà campo libero al professionista (che potrebbe portarvi non poche soddisfazioni in termini di convenienza e qualità delle garanzie). Solitamente il mandato viene sottoscritto per polizze complesse o comunque di una certa entità, ma nessuno vi vieta di conferire l’incarico al broker in forma scritta anche per una semplice R.C. Auto!

Commenti

12 commenti a “Il mandato a un broker assicurativo: come funziona?”

  1. Filippo Bonazzi on 25 Giugno 2011 19:09

    Buongiorno,
    due considerazioni.
    Innanzitutto, il conferimento di un mandato e’ indispensabile al broker per legge. Senza mandato del cliente, infatti, non può attivarsi nella ricerca di quotazioni sul mercato assicurativo.
    Inoltre, il conferimento di un mandato di brokeraggio in esclusiva, preclude al cliente la possibilità di negoziare autonomamente le polizze attraverso altri intermediari. E, pertanto, può rappresentare un vincolo significativo.
    E’ d’accordo?

  2. assicuri.com on 25 Giugno 2011 21:01

    Buongiorno Filippo
    il conferimento del mandato è indispensabile per conferire efficacia legale … per quanto riguarda l’esclusiva sono d’accordo con lei … personalmente sono contrario sia all’esclusiva sia a chi chiede un preavviso (anche di tre mesi!) per non rinnovarlo l’anno successivo: dice bene, lo trovo un vincolo significativo e anche poco adatto ad un rapporto quale quello tra broker assicurativo e cliente.

  3. Marika on 30 Giugno 2011 15:24

    ma in caso si dia un incarico di brokeraggio in esclusiva e si voglia dare disdetta prima della scadenza annuale, a che cosa si va incontro?? a penali??! basta mandare una lettera di disdetta??

  4. assicuri.com on 30 Giugno 2011 15:52

    Buongiorno Marika
    Occorre mandare una lettera con preavviso massimo di 3 mesi (sull’incarico di brokeraggio che firma comunque troverà scritte tutte le modalità), se l’incarico è annuale non è rescindibile prima.

  5. roberto on 23 Luglio 2012 20:48

    ciao sono roberto vorrei chiedertiuna cosa mi sono operato al menisco e l’ inail mi ha riconosciuto il danno del 2% vorrei sapere se e un punteggio giusto grazie

  6. Luca on 13 Settembre 2012 22:59

    Buonasera, un pò in ritardo ma per rispondere a Marika. Per il cliente non cambia niente, il compenso provvigionale riferito alle polizze fino alla scadenza del mandato (che deve comunque essere disdettato) verranno comunque corrisposte al broker (dal nuovo intermediario o dalla compagnia)

  7. Cosimo on 20 Settembre 2012 15:10

    Scusate per il ritardo ma è molto interessante, nel caso in cui un cliente firmi un mandato in esclusiva al broker (magari con pagamento di fatture di consulenze incluse) nel settore RCA ma quest’ultimo alla scadenza della polizza senza tacito rinnovo e non rinnovata dalla compagnia non fornisce una alternativa al cliente, considerato che tale mandato precluda ogni negoziazione direttamente o tramite altri intermediari, possiamo dire che il broker ha prodotto un danno al cliente in quanto non ha il tempo tecnico per rivolgersi altrove in presenza di una flotta ?

  8. Titti on 23 Settembre 2012 11:51

    La Società in cui lavoro ha appena dato mandato ad un broker assicurativo. Nella lettera d’incarico, però, non ci sono scritte le modalità di recesso. Il mandato è conferito per un anno, Si può stabilire cmq una “regola generale ” relativa al recesso del mandato, dettata dagli usi , dalle consuetudini in materia? ?

  9. assicuri.com on 24 Settembre 2012 21:33

    @Roberto
    sarebbe meglio chiedere a un medico legale, rispondere qua con cognizione è impossibile
    @Cosimo
    possiamo dirlo sicuramente (non mi chieda però cosa direbbe un giudice perché questo non posso prevederlo!)
    @Titti
    domandare sarebbe buona cosa, ritengo che una raccomandata a/r con almeno 60 giorni di preavviso sia una buona idea, ma dovrebbero scriverle cosa desiderano, se vogliono poterlo pretendere.

  10. letizia on 8 Novembre 2013 11:33

    buongiorno,

    sono un intermediario iscritto alla sez A, a breve deve avere come collaboratore un broker. Non riesco a trovare una lettera di incarico/mandato tra me e il broker. Potete aiutarmi.
    grazie

  11. luciano on 16 Dicembre 2014 18:31

    Salve, posso revocare il mandato al broker anche se ho superato il tempo limite dei tre mesi previsti nella lettera d’incarico?

  12. assicuri.com on 16 Dicembre 2014 18:34

    Buongiorno Luciano
    se lo ha sottoscritto direi di no.

Lascia un Commento




Chiudi
Invia e-mail