Senza categoria
146

Tabella INAIL Infortuni 2011

La tabella INAIL per gli infortuni è un importante strumento di lavoro per le assicurazioni nel campo della valutazione dell’invalidità permanente. Pur rimanendo la classificazione ANIA lo strumento di lavoro ufficiale per le compagnie, ricordiamo che la maggior parte delle polizze infortuni permette di inserire, con sovrappremio, le più favorevoli tabelle INAIL per la valutazione del danno.

tabelle inail

Non sempre si ritrova questo tabulato sulle note informative delle polizze infortuni, essendo normalmente riportato quello dell’Associazione Nazionale tra le Imprese Assicuratrici, percui ho deciso di riportare su questa pagina la Tabella INAIL ufficiale (Allegato n. 1 del D.P.R. 30 giugno 1965, N. 1124), di modo che chi ha subito un infortunio con invalidità permanente possa farsi un’idea del punteggio di invalidità corretto.

  • Sordità completa di un orecchio 15%
  • Sordità completa bilaterale 60%
  • Perdita totale della facoltà visiva di un occhio 35%
  • Perdita anatomica o atrofia del globo oculare senza possibilità di applicazione di
  • protesi 40%
  • Altre menomazioni della facoltà visiva (vedi tabella sottostante)
  • Stenosi nasale assoluta unilaterale 8%
  • Stenosi nasale assoluta bilaterale 18%
  • Perdita di denti in modo che risulti gravamente compromessa la funzione masticatoria:
  • a) con possibilità di applicazione di protesi efficace 11%
  • b) senza possibilità di applicazione di protesi efficace 30%
  • Perdita di un rene con integrità del rene superstite 25%
  • Perdita della milza senza alterazioni della crasi ematica 15%
  • Perdita di un testicolo: non si corrisponde indennità
  • Esiti di frattura della clavicola bene consolidata, senza limitazione dei movimenti del braccio: 5%
  • Anchilosi completa dell’articolazione scapolo-omerale con arto in posizione favorevole quando coesista immobilità della scapola: Destro 50% Sinistro 40%
  • Anchilosi completa dell’articolazione scapolo-omerale con arto in posizione con normale mobilità della scapola: Destro 40% Sinistro 30%
  • Perdita del braccio:
  • a) per disarticolazione scapolo-omerale: Destro 85% Sinistro 75%
  • b) per amputazione al terzo superiore: Destro 80% Sinistro 70%
  • Perdita del braccio al terzo medio o totale dell’avambraccio: Destro 75% Sinistro 65%
  • Perdita dell’avambraccio al terzo medio o perdita della mano: Destro 70% Sinistro 60%
  • Perdita di tutte le dita della mano: Destra 65% Sinistra 55%
  • Perdita del pollice e del primo metacarpo: Destro 35% Sinistro 30%
  • Perdita totale del pollice: Destro 28% Sinistro 23%
  • Perdita totale dell’indice: Destro 15% Sinistro 13%
  • Perdita totale del medio: 12%
  • Perdita totale dell’anulare: 8%
  • Perdita totale del mignolo: 12%
  • Perdita della falange ungueale del pollice: Destra 15% Sinistra 12%
  • Perdita della falange ungueale dell’indice: Destra 7% Sinistra 6%
  • Perdita della falange ungueale del medio: 5%
  • Perdita della falange ungueale dell’anulare: 3%
  • Perdita della falange ungueale del mignolo: 5%
  • Perdita delle due ultime falangi dell’indice: Destra 11% Sinistra 9%
  • Perdita delle due ultime falangi del medio: 8%
  • Perdita delle due ultime falangi dell’anulare: 6%
  • Perdita delle due ultime falangi del mignolo: 8%
  • Anchilosi totale dell’articolazione del gomito con angolazione tra 110° – 75°
  • a) in semipronazione: Destro 30% Sinistro 25%
  • b) in pronazione: Destro 35% Sinistro 30%
  • c) in supinazione: Destro 45% Sinistro 40%
  • d) quando l’anchilosi sia tale da permettere i movimenti di pronosupinazione: Destro 25% Sinistro 20%
  • Anchilosi totale del gomito in flessione massima o quasi: Destro 55% Sinistro 50%
  • Anchilosi totale dell’articolazione del gomito in estensione completa o quasi:
  • a) in semipronazione: Destro 40% Sinistro 25%
  • b) in pronazione: Destro 45% Sinistro 40%
  • c) in supinazione: Destro 55% Sinistro 50%
  • d) quando l’anchilosi sia tale da permettere i movimenti di pronosupinazione: Destro 35% Sinistro 30%
  • Anchilosi completa dell’articolazione radio carpica in estensione rettilinea: Destro 18% Sinistro 15%
  • Se vi è contemporaneamente abolizione dei movimenti di pronosupinazione:
  • a) in semipronazione: Destra 22% Sinistra 18%
  • b) in pronazione: Destra 25% Sinistra 22%
  • c) in supinazione: Destra 35% Sinistra 30%
  • Anchilosi completa coxo-femorale con arto in estensione e in posizione favorevole: 45%
  • Perdita totale di una coscia per disarticolazione coxo-femorale o amputazione alta, che non renda possibile l’applicazione di un apparecchio di un apparecchio di protesi: 80%
  • Perdita di una coscia in qualsiasi altro punto: 70%
  • Perdita totale di una gamba o amputazione di essa al terzo superiore, quando non sia possibile l’applicazione di un apparecchio articolato: 65%
  • Perdita di una gamba al terzo superiore quando sia possibile l’applicazione di un apparecchio articolato: 55%
  • Perdita di una gamba al terzo inferiore o di un piede: 50%
  • Perdita dell’avampiede alla linea tarso-metatarso: 30%
  • Perdita dell’alluce e corrispondente metatarso: 16%
  • Perdita totale del solo alluce: 7%
  • Per la perdita di ogni altro dito di un piede non si fa luogo ad alcuna indennità, ma ove concorra di più ogni altro dito perduto è valutato il 3%
  • Semplice accorciamento di un arto inferiore che superi i tre centimetri e non
  • oltrepassi i cinque centimetri: 11%
  • Anchilosi completa rettilinea del ginocchio: 35%
  • Anchilosi tibio-tarsica ad angolo retto: 20%

N.B.: In caso di constatato mancinismo le percentuali di riduzione della attitudine al lavoro stabilite per l’arto superiore destro si intendono applicate all’arto sinistro e quelle del sinistro al destro.

Acutezza visiva:

  • Visus perduto: 1/10 – Occhio migliore 1% – Occhio peggiore 2%
  • Visus perduto: 2/10 – 3% – 6%
  • Visus perduto: 3/10 – 6% – 12%
  • Visus perduto: 4/10 – 10% – 19%
  • Visus perduto: 5/10 – 14% – 26%
  • Visus perduto: 6/10 – 18% – 34%
  • Visus perduto: 7/10 – 23% – 42%
  • Visus perduto: 8/10 – 27% – 50%
  • Visus perduto: 9/10 – 31% – 58%
  • Visus perduto: 10/10 – 35% – 65%

Volendo avere un’idea dell’indennizzo che vi spetta secondo la tabella INAIL dovrete conoscere ovviamente i massimali per i quali siete assicurati (oltre a diagnosticarvi con precisione quale menomazione avete … non è sempre facile!) … se siete in possesso di questi requisiti potete capire più o meno quanto vi paga l’assicurazione per un’invalidità permanente, anche se ricordo che è il parere dei professionisti come il medico legale ad essere realmente indicativo sul tipo di infortunio e l’entità del risarcimento, mentre la Tabella INAIL è utile semplicemente per quantificare una menomazione in un punteggio!

assicuri.com

There are 146 comments

  • assicuri.com scrive:

    @Giovanna
    probabilmente le spetta un’invalidità, ma mi sembra di capire che si tratterebbe di aprire un sinistro dopo anni, cosa che dubito si realizzerà.
    @Edoardo
    continuiamo a ripetere che certe domande vanno fatte al medico legale.
    @Claudio
    chieda delucidazioni al suo datore, anche se era un infortunio domestico potrebbe spettarle qualcosa per i giorni in cui starà fermo.
    @Marino
    nulla lo vieta, apra il sinistro poi stabilirianno loro.
    @Franco
    Sicuramente è ancora in tempo se ritiene di dovere fare una causa, impossibile rispondere alla seconda domanda.

  • marius scrive:

    buona sera .. ho avuto un infortunio sul lavoro febbraio 2011 alla tibio tarsica sinistra riccostruzione e al ginocchio destro legamenti e rrotula crepara quanti punti mi spetterebbero la ringrazio in anticipo

  • Maria scrive:

    Salve io sn Maria ed 5 anni fa ho avuto un’incidemte stradale con frattura ischio pubica sx frattura bacino dx frattura omero sx con ricorso sintesi che sn venute poi rimosse nello stesso anno ed 27 punti in testa per trauma cranico ho avuto il 75% d’invalidità civile con disabilita sn andata da un medico legale ho ottenuto il 30% di danni che a loro volta sn stati diminuiti dal medico legale del tribunale arrivando al 28% di danni la
    Mia unica domanda e quanto mi spetterebbe di risarcimento ?? Distinti saluti aspetto la sua risposta

  • aurelio scrive:

    salve sono un artigiano in aprile ho subito un infortunio Frattura scomposta acetabolo e branca ischio pubica destra sono stato operato e hanno messo una piastra ho una cicatrice di 28 centimetri dopo sette mesi zoppico ancora mas inail ha detto che sono guarito ho preso 16 punti di invalidita sono giusti e quanto prendero di liquidazione ho 57 anni

  • Andrea scrive:

    Buon giorno,il 12 settembre ho subito un infortunio sul lavoro,ho tranciato l’osso del dito medio mano destra con perdita di sostanza ossea,fortunatamente sono riusciti ad attaccarmelo però ora non lo muovo più e fra due mesi dovrò valutare se essere rioperato e installare una protesi per riuscire a muoverlo.Volevo chiede se mi aspetta qualche indennizzo dall’inail.Grazie

  • ciro scrive:

    salve ,sul lavoro mi sono rotto il menisco destro ,e lesionato il legamento crociato anteriore causata da una distorsione col peso addosso.mi hanno operato il menisco ,che era urgente ,ho diritto a punteggio?

  • antonello scrive:

    Buongiorno.
    nel 2003 o avuto un infortunio e mi e stata fatta le resezione della prima filiera del carpo dx. dopo varie revisioni mi è stato valutato un danno del 15% a gennaio 2012 o riaperto il caso e operato ( un ‘artrodesi totale del polso dx con placca ).
    vorrei sapere se in base a questa operazione
    facendo una nuova revisione quanti punti d’invalidità mi spetterebbero.
    grazie
    saluti
    Antonello

  • assicuri.com scrive:

    @Constantin
    deve chiedere al medico legale
    @Marius
    vedi sopra
    @Luca
    per saperlo con precisione anche lei deve chiedere al medico legale, la tabella è per casi generici
    @Horusmaya
    può andare per vie legali e chiedere altre perizie, a spese sue però.

  • giuseppe scrive:

    salve, durante il lavoro ho riportato l’amputazione della prima falange del dito indice della mano sinistra.Volevo sapere se mi spetta un indennizzo,se devo compilare dei moduli appositi,a chi bisogna rivolgersi o se il tutto avviene automaticamente come pratica inail.Grazie saluti

  • assicuri.com scrive:

    @Giuliano
    un risarcimento direi di sì a naso, una pensione dipende se c’è invalidità e quanta.
    @Andrea
    dovrebbe chiedere a un medico legale
    @Marius
    vedi sopra
    @Maria
    dipende dai massimali indicati in polizza
    @Aurelio
    la cosa migliore da fare è domandarlo a un medico legale.

  • Giuseppe scrive:

    Salve mi chiamo Giuseppe a maggio 2012 ho subito un incidente in moto, premetto che la signora e passata con il rosso, nell’urto mi ha provocato frattura pluriframmentarie femore, gamba piede, scoperchi amento del ginocchio, mi hanno posizionato ilizarof dall’inguine alla caviglia a 7 mesi di distanza non vi sono ancora saldature,il curante mi ha garantito che se fra 3-4 mesi dopo assunzione di vit d 3 base 100000 UI non si risolve mi dovrà operare per un innesto osseo al femore,mi sono affidato ad un legale che mi ha fatto dare un anticipo di 10000€ il mio tra l’altro e un infortunio di itinere, il legale non si sbilancia ma dai danni con accorciamento dell’arto di 2,5-3cm mi dovrebbero dare circa 30 punti di invalidità tra l’altro sono stato ricoverato 2 mesi volevo sapere più o meno le cifre che si possono prendere, spero di guarire presto sono un po’ giù di morale.la ringrazio

  • assicuri.com scrive:

    @Aurelio
    per queste valutazioni meglio rivolgersi a un medico legale.
    @Ciro
    vedi sopra
    @Antonello
    idem
    @Giuseppe (1)
    ha sicuramente diritto a qualcosa vista l’entità del danno, si accordi quanto prima con il suo datore di lavoro per aprire la pratica di infortunio.
    @Giuseppe (2)
    capisco perfettamente che sia giù di morale, si faccia visitare da un medico legale, le saprà dare tutte le risposte di cui ha bisogno.

  • leonardo scrive:

    salve,
    a seguito di un incidente sul lavoro ho perso la falange del dito medio..leggendo le tabelle ANIA, mi sembra o inail, si prevede il 5% di invalidità.
    Ora so che fino al 6% si parla di franchigia.
    Ciò significa che non posso fare nulla e non ho diritto a nessun risarcimento, oppure potrò esperire qualche domanda?se sì, quale?
    (naturalmente sono in cura per infortunio..e vado in ospedale ogni 4 gg per medicazioni…possibile avere anche il rimborso dei viaggi se effettuati con mezzi pubblici??)
    grazie1000 e buone feste

  • Eros scrive:

    buon giorno, ho rotto il crociato del ginocchio sinistro sul lavoro (sono coadiuvante con mio padre e ho 31 anni), il 17-11-12, le scrivo l’esito della risonanza: si osserva lesione post-traumatica di alto grado (apparentemente completa) del III craniale del legamento crociato anteriore.
    lievemente ispessito il legamento collaterale mediale.
    continui i legamenti crociato posteriore e collaterale esterno.
    minima meniscosi del corno posteriore posteriore del menisco mediale.
    regolare il menisco laterale.
    minimo assottigliamento della cartilagine di rivestimento articolare femoro-tibiale interno.
    piccola frattura composta da impatto della porzione posteriore dell’emipiatto tibiale laterale circondata da intenso edema intraspongioso.
    edema intraspongioso da impatto meno diffuso è apprezzabile anche a livello dell’emipiatto tibiale mediale e di entrambi i condili femorali.
    nelle condizioni di esecuzione dell’esame la rotula è lievemente extraruotata con profilo cartilagineo conservato.
    regolare il tendine rotuleo.
    abbondante versamento articolare.
    si osserva distensione similcistica della borsa del gastrocnemio-semimembranoso.
    mi hanno fatto portare il tutore per 20 giorni a 30 gradi per il collaterale ha detto, poi ho cambiato medico chirurgo privato e mi ha detto che non era da mettere il tutore.
    vorrei sapere se era giusto o no metterlo, e poi come mai l’inail non mi rimborsa le visite private e il tutore?(senza le visite private avrei dovuto aspettare 20 giorni perchè l’ospedale è sempre pieno).
    inoltre vorrei chiederle se potrò avere dei punti di invalidità, anche perchè all’età di 16 anni (1999) ho lesionato il crociato del ginocchio destro e invece di operarlo ho fatto diversa fisioterapia che mi ha permesso di tornare a correre anche se a volte mi fà un pò male, posso chiedere i punti invalidità anche per questo ginocchio? oltre a prendere un tot al giorno dall’inali (dopo un mese non mi è arrivato ancora niente), ho diritto a qualcos’altro?
    ora ho ripreso a camminare e devo fare fisioterapia perchè dovrò operare il ginocchio ad aprile, perchè prima non c’è posto.
    grazie cordiali saluti e buone feste

  • angela scrive:

    Salve mio marito era coperto da polizza infortuni,il 12 dicembre è stato ricoverato per una polmonite virale,il 17 dicembre aspettava la lettera di dimissioni per le ore 14 purtroppo alle ore 10 circa è stato colpito da emorragia celebrale e conseguente morte,se possibile vorrei sapere se rientra come infortunio.
    Ringrazio anticipatamente Angela

  • Giovanni scrive:

    Volevo sapere,mia moglie si taglio all’interno il pollice sx procurandosi una ferita profonda che gli recise il tendine, all’età di 13anni,da allora,il pollice non lo riesce a piegare completamente,adesso ha l’età di 40anni,vorrebbe fare un’intervento chirurgico,mi fate sapere se dovra fare una visita a l’inail?Oppure dopo l’intervento? Grazie.

  • Pawel scrive:

    Buona sera!Causa infortunio sul lavoro ho invalidita civile 7 percenti,ma fino odesso non posso lavorare causa problemma con la gamba,devo fare anchora un intervento.La situazione grave perche non lavoro da dicembre 2011.Invalidita stata confermata circa 1 anno fa ma non apresso neanche 1 centesimo……..Posso sapere per cortesia se viene pagata invalidita di 7 percenti?grazie.

  • Emanuela Federico scrive:

    Salve, ho 32 anni, ho subito un infortunio sul lavoro ed ho riportato frammentazione dente superiore 11. Sono stata al pronto soccorso dove mi hanno dato 4 giorni do prognosi. Quasi al termunine sono andata all’inail e nn hanno un dentista legale. … ho fatto visita da un mio dentista…. ma adesso ke devo fare? È meglio rivolgermi ad un avvocato?
    Grazie

  • assicuri.com scrive:

    @Leonardo
    la domanda è bene farla, decideranno i medici quanto valutare il danno.
    @Eros
    per questi pareri serve il consiglio di un medico.
    @Angela
    spiegata così purtroppo direi che è una malattia.
    @Giovanni
    senta prima il datore di lavoro (o direttamente l’Inail)
    @Pawel
    in teoria qualcosa dovrebbe spettarle, chieda all’Inail com’è la situazione!

  • Mattia carniel scrive:

    Buon giorno, a lavoro mi è caduto sulla mano sx, e sono mancino, un camino in ardesia, che facendo ghigliottina, mi ha tagliato i 4 estensori del dito indice e medio, e portandosi via anche tutta la pelle e i muscoli del dorso della mano. Ho fatto a casa 8 mesi, e sono stato operato due volte… Ora è tutto ok anche se ho perso completamente la sensibilità sul dorso della mano… Mi sapete dire,a grandi linee, quanto mi darà l’inail come indennizo infotunio??? Ciao e grazie

  • Massimilino scrive:

    Salve. ho subito una lesione della retina seguito di un pugno ricevuto vorrei sapere se il giudice in via equitativa tiene conto dei parametri assicurativi e quanto una lesione della retina viene valutata.grazie

  • Graziella scrive:

    Mio figlio che oggi ha 18 anni l’8 dicembre del 2010 ha perso un testicolo per neglicenza di un urologo che non l’ha operato per diagnosi sbagliata. Il 21/6/2012 ha subito un intervento per posizionare una protesi nel testicolo sinistro che aveva perso, e un altro intervento per l’asportazione di una cisti nell’emiscroto destro. (Cisti che continuava a crescere gia’ dal dicembre del 2010 e che l’urologo che ha sbagliato la diagnosi non aveva visto). In sintesi visto il ragazzo a novembre del 2005 aveva subito un’altro intervento al testicolo destro per una torsione sempre dello stesso, il policlinico Umberto I° di Roma dopo vari accertamenti ha confermato la richiesta per la crioconservazione poiche’ ha ritenuto il ragazzo un soggetto a rischio visto che comunque anche il testicolo destro e’ fortemente traumatizzato. Psicologicamente il ragazzo e’ a terra. Da dicembre del 2010 ad oggi avra’ fatto 6 spermiogrammi per controlli vari e a vita ogni anno dovra’ recarsi al Policlinico per la firma al consenso della crioconservazione. In piu’ ogni controllo ormonale mi costa dalla 150,00euro alle 180,00euro secondo che analisi deve fare. Vi pare giusto che per danni di questo genere non sia riconosciuta l’invalidita’?. Vorrei saper dall’urologo che ha sbagliato se tutto cio’ era successo a suo figlio che avrebbe fatto?.

  • Giusy scrive:

    Circa 15 anni fa mi sono rotta il gomito del braccio destro, qualche anno fa mi sono lesionata il piede destro e poi sinistro, e qualche mese fa mi sono fratturata un tallone (sempre sotto infortunio), CHIEDEVO se potrò avere un indennizzo come pensione sociale, dato che ho sempre subito tutto ciò sotto infortunio nell’ambito lavorativo!!!!!!! Fatemi sapere e a quale patronato posso rivolgermi a Palermo. Molto gentili.
    Distinti saluti
    Giusy

  • mario scrive:

    buona sera. se possibbile vorrei sapere se mi aspetta un’invalidita permanente per causa di infortuneo di lavoro. diagnosi trauma cranico commotivo.FLC regione fronto parentale dx contusioni multiple. frattura composta massiccio articolare sx di C5 e C6.frattura epifisi traversa dx di C7. TUTTO CIO E SUCCESSO PER UN INCIDENTE STRADALE CON UN TIR RIBALTAMENTO

  • giampaolo scrive:

    buon giorno ho avuto un incidente sul lavoro ,procurandomi un’amputazione di tutti i metatarsi del piede sx,(amputazione lisfranc) sono in fase di guarigione,come seconda intenzione per problemi vascolari da schiacciamento.Vorrei sapere che punteggio di invalidita piu o meno mi aspetta,se ho diritto ad essere inserito nelle liste di collocazione protetta,ho se potro ritornare a fare il mio lavoro che era il camionista.grazie a chi mi risponde..possibilmente via email (proff70@alice.it)

  • Gerardo scrive:

    Aggredito sul lavoro da un ospite mentro gli prestavo assistenza socio sanitaria, venivo colpito con un pugno al volto riportando la frattura delle ossa nasali con conseguente intervento di riduzione della stessa e riallineamento della piramide nasale, 25 i giorni di prognosi dati dal P.S.,in tutto questo c’è il danno biologico come risarcimento, grazie ed attendo risposta, buon lavoro.

  • riccardo scrive:

    salve…ho avuto un infortunio sul lavoro e a seguito di una cadutami sono rtto il crociato anteriore e il menisco….che percentuale diinfortunio mi spetta?grazie

  • ylenia scrive:

    salve ho 39 e volevo sapere se mi aspetta la malattia proffessionale dopo aver subito un intervento al pollice dx della mano NEOFORMAZIONE A LIVELLO METACARPO-FAALANGEO 1°PRIMO RAGGIO MANO DX CISTE ARTROGENA. Dopo intervento non riesco a muovere bene il pollice e mi e’ tornato nuovamente un gonfiore piu grande… sono in attesa di ECOGRAFIA e vistita ORTOPEDICA … TUTTO QUESTO E’ STATO PROVOCATO DAL LAVORO, VOLEVO SAPERE SE VI E’ POSSIBILE UNA EVENTUALE MALATTIA PROFFESSIONALE E QUANTI PUNTI CI SONO PER DANNO BIOLOGICO . GRAZIE !

  • Gianpiero scrive:

    Salve circa due mesi fa ho subito un infortunio sul lavoro subendo la perdita delle ultime due falangi del dito anulare della mano SX ,e la ricostruzione dei tendini del dito medio ,vorrei sapere due cose : a quale percentuale di invalidità potrò incorrere e cosa determina ed a quanto ammonta in maniera economica il mio danno.Vorrei sapere inoltre se possibile se devo avvalermi obbligatoriamente della consulenza di un legale visto che ad oggi il macchinario non è stato ancora oggetto di ispezione o sequestro da parte dell’ASL non ancora intervenuta. Grazie.

  • Andy scrive:

    Buon giorno, volevo un’informazione, il mese scorso ho avuto un infortunio sul lavoro in intenere. Cadendo mi sono procurato una frattura composta al trochite omerale destro.
    Ho portato per 30 giorni un reggibraccio e ora devo sottopormi a fisioterapia, la prognosi è per altre 3 settimane.
    Ho una polizza infortuni invalidità permanente che prevede una diaria da gesso o tutore immobilizzante equivalente, ma non so se il reggibraccio è considerato come tutore equivalente.Ho ancora molto dolore a muovere il braccio in quanto è interessata la parte dei tendini.
    Ho diritto a un indennizzo da parte dell’Assicurazione o da parte dell’Inanil? Mi daranno dei punti?Mi verranno rimborsate le spese per la fisioterapia?Grazie in anticipo cordiali saluti

  • Angela scrive:

    Buonasera, l’11aprile del 2012 ho avuto un brutto incidente mentre andavo al lavoro in macchina, infortunio in itinere. Ho fatto dieci gg di rianimazione, ho rotto il calcagno sx ricostruito con placca e 8 viti, femore sx con inserito ferro e 2 viti, malleolo caviglia dx con vite, strappato meso con intervento di laparotomia e sutura del meso e relativa cicatrice, rottura istmo aortica con endoprotesi arco aortica. Oltre alle varie cicatrici sparse per il corpo ( circa 200 punti), sono stata ricoverata per un mese, e sono rientrata al lavoro a febbraio del 2013 anche se non stavo ancora bene.
    a giorni, scaduti gli altri sei mesi dalla chiusura Dell’ infortunio, dovrei fare la visita definitiva dell’inail e vorrei sapere più’ o meno cosa aspettarmi come punteggio? E inoltre l’inail mi paga gli arretrati dal giorno dell’incidente? Grazie attendo vostra gentile risposta

  • assicuri.com scrive:

    @Mattia
    purtroppo non siamo noi a doverglielo dire, si rivolga a un medico legale.
    @Massimiliano
    sicuramente ne tiene conto, non sappiamo quanto le spetterà ma vista la situazione penso/spero che non saranno stretti.
    @Graziella
    i danni si possono chiedere, se non li pagano è perché non è chiara la responsabilità dell’urologo, presumo.
    @Giusy
    io andrei da uno dei sindacati, Cisl o Cgil, ma è una mia opinione.

  • maria scrive:

    sono titolare di un laboratorio che lavora nel settore lapideo pago l inail ho subito un intervento chirurgico di artrodesi lombare con inserimento di due cages in carbonio sistema evos biomet coligne compatibile con rmn .posso chiedere un indennizzo inail?grazie

  • assicuri.com scrive:

    @Mario
    è probabile, ma dovrebbe chiederlo al medico legale.
    @Giampaolo
    veda sopra
    @Gerardo
    veda sopra
    @Riccardo
    veda sopra
    @Ylenia
    non sono certo sia una malattia, anche nel suo caso più che un assicuratore servirebbe un medico.

  • Raffaele scrive:

    Il7/1/2013 tornado a casa dal lavoro ho avuto un incidente stradale. Mi sono rotto il malleolo e 3maleolo e tibia operato mi hanno messo una vita nel malleolo. INAIL mi ha dato il 9 percento va bene o no e i soldi quanto mi devano dare

  • nik scrive:

    Salve ho avuto un infortunio 7 mesi fa e ancora non rientro al lavoro! Ho perso l’anulare destro mentre ll’indice me lo hanno riattaccato ma ho perso sia l’articolazione e la sensibilita ho infatti dovuto fare a gennaio un secondo intervento di artrodesi ed inoltre anche l’indice é stato lesionato nei tendini in quanto ce l’ho sempre addormentato! Cosa mi devo aspettare come punteggio e come risarcimento biologico?

  • assicuri.com scrive:

    @Gianpiero
    la prima domanda deve porla a un medico legale, la seconda dipende dai massimali assicurati in polizza.
    Il legale immagino non sia indispensabile a meno che lei non voglia fare causa.
    @Andy
    dipende dalle compagnie, in genere l’importante è che il dispositivo venga applicato e rimosso da personale medico autorizzato.
    @Angela
    anche nel suo caso suggerirei di chiedere al medico legale.
    @Maria
    dovrebbe chiederlo agli interessati, qua trattiamo assicurazioni.
    @Raffaele
    dovrebbe domandarlo a un medico legale.

  • rumyana scrive:

    Salve ho 53 anni,4 mesi fa ho subito un incidente stradale-come conseguenze-fratura bimalleolare,caliglia sinistra e 2-3-4 metatarso piede sinistro-da trauma stradale.sono stata sottoposta ad intervento di osteosintesi di tibia e perone con placa e viti.Vorei sapere quanti punti di invalidita avro,e dopo quanto tempo potro caminare.Grazie della vostra risposta

  • almerico scrive:

    il mese di aprile in seguito ad infortunio sul lavoro ho riportando una lussazione agromo-clavicolaree fratura di una costola.ho diritto ad indennizzo per danno biologico?

  • Francesco scrive:

    Salve vorrei una vostra consulenza sono affetto da morbo di crohn con tutte le conseguenze che porti questa malattia in più ho hp positivo una cisti che cresce continuamente alla milza e infine una fibrosteatosi al fegato posso avere diritto ad una eventuale invalidità in attesa di risposta cordiali saluti

  • Stella scrive:

    Buonasera, mio marito dopo un infortunio sul lavoro e dopo tantissime visite all’inail ha ottenuto tramite medico legale e pattuito in collegiale con i medici inail il 16% di invalidità al braccio sinistro, dicendogli chje percepirà un assegno a vita. Quello che nessuno ci ha detto e che non riusciamo a calcolare è , quanto sarà questo assegno? premetto che mio marito ha 42 anni, è dipendente ancora nella ditta dove ha avuto l’incidente e percepisce uno stipendio di 1930 euro. Qualcuno mi sa dire a quanto può ammontare la cifra dell’assegno? GRAZIE

  • vasile scrive:

    O 30 giorni di infortunio per una frattura a un dito.e vero che 60% paga l.inail e 40% il datore di lavoro dopo l.quarto giorno?

  • 1 2 3

    Leave a comment

    Want to express your opinion?
    Leave a reply!

    Lascia una risposta

    L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>