Differenza Tabelle ANIA INAIL 

Nell’ambito delle Polizze Infortuni vengono usate, a scelta dell’assicurato, le Tabelle ANIA e INAIL: ma qual è la differenza tra questi due metodi di calcolo dell’invalidità permanente e quali sono le tabelle più convenienti?

Sebbene le ANIA siano più usate premettiamo subito che sono più convenienti le INAIL: queste ultime infatti, a parità di menomazione subita, offrono un punteggio più alto, garantendo un risarcimento maggione … per fare un esempio pratico ipotizziamo la perdita di un alluce con un massimale assicurato di 250.000 €, i risarcimenti saranno i seguenti (ipotizzando l’assenza di franchigia):

La differenza è insomma evidente … inutile dire che avere la seconda opzione nella propria assicurazione infortuni costa più della prima, ma può valere la pena (azzarderei tanto più quanto il mestiere che si svolge è pericoloso o comunque quando ci si metta a rischio di subire infortuni molto gravi).

Un errore comune in Italia è quello di rinunciare alle più favorevoli Tabelle INAIL salvo poi spendere molti soldi per inserire nell’assicurazione antinfortunistica la garanzia dell’inabilità temporanea, costosa, poco risolutiva in caso di gravi danni e, negli ultimi anni, anche di difficile utilizzo. Il nostro consiglio è quello di dirottare questa parte di premio per “sbarazzarsi” delle Tabelle ANIA in favore delle loro “cugine” più convenienti.

Commenti

Lascia un Commento




Chiudi
Invia e-mail