Quando si parla di colpo di frusta una delle prime cose a cui si pensa è la classica truffa alle assicurazioni: il successo di questo raggiro è dovuto principalmente al fatto che il medico del pronto soccorso difficilmente rifiuterà di inserire nel proprio referto questo dolore, poiché difficilmente riscontrabile con una visita clinica.
Da un lato questa frode può sembrare innocente, ma dall’altra per darvi un’idea di come truffare l’assicurazione con questo “giochino” sia costoso per il sistema (e dunque alla lunga per le nostre stesse tasche) si stima che vengano risarciti con questo sistema circa 189 milioni di euro all’anno (sicuramente alcuni dovuti a reali manifestazioni di questo trauma, ovviamente non tutti!).
Colpo di frusta

Cos’è il colpo di frusta?

Il colpo di frusta è un evento di origine traumatica caratteristico come conseguenza dei tamponamenti tra mezzi stradali. La zona del corpo interessata è quella del rachide cervicale (grossolanamente potremmo dietro “dietro al collo”). Sebbene negli ultimi anni si sia cercato di limitare al massimo il verificarsi di questo fenomeno (soprattutto grazie alla progettazione di poggiatesta anti colpo di frusta) può effettivamente capitare tuttora di riportare questo danno. Non sempre per fortuna avviene uno strappo dei muscoli (in quel caso oltretutto c’è un’evidenza per cui non si potrà effettivamente parlare di truffa alle assicurazioni), molto spesso si verifica semplicemente uno stiramento del muscolo e/o dei legamenti cervico-nucali, che si risolvono in fastidiose ma banali contratture.

Risarcimento del colpo di frusta

Sebbene un Decreto Legge risalente al 2003 abbia provveduto a dimezzare il risarcimento per colpo di frusta l’entità del rimborso sarà fortemente variabile a seconda dell’entità effettiva del danno (comunque normalmente compresa tra 0 e 2% di invalidità permanente). Non vengono conteggiati danni morali (nemmeno se vi appellate al fatto che avete dovuto portare il collare il pubblico) poiché questo non è previsto per le lesioni micropermanenti, ed in proprorzione solitamente si prende di più se a questo trauma si aggiungono lesioni di altro genere collegate all’incidente stradale (che danno, se così si può dire, verosimilità alla faccenda). Il danno biologico (inabilità temporanea) dipenderà dai giorni che dovrete trascorrere lontano dal lavoro, o comunque dalle proprie incombenze se studente o disoccupato. Ovviamente nel caso la sosta dal lavoro comportasse una perdita patrimoniale anche questa dovrà essere risarcita assieme a tutto il resto. Dire quanto paga l’assicurazione per un colpo di frusta è quindi difficile, dovete affidarvi ad un medico legale e tenere controllata la situazione presso l’assicuratore o il broker presso il quale avete la polizza RC Auto.

Colpo di frusta e truffa alle assicurazioni

Al di là dei casi autentici dunque il discorso della frode assicurativa incide come abbiamo visto su ciascuno di noi assicurati, andando ad aumentare indistintamente il premio RC Auto di tutti, con particolare “riguardo” alle province con più truffe alle assicurazioni (per scoprire quali sono basta seguire il link e “gustarvi” la classifica).

Commenti

Lascia un Commento




Chiudi
Invia e-mail