Tra le assicurazioni di assistenza sanitaria per i dipendenti spicca Fondo Est (assistenza sanitaria integrativa), dedicato sia a lavoratori a tempo indeterminato sia ad apprendisti del settore terziario, turismo e settori affini.
Inutile ribadire l’importanza di una copertura per le spese mediche, credo che ormai ne avremo già sentito parlare tutti quanti, anche se fare un po’di “propaganda” al riguardo non fa certo male, specialmente considerando che tra i paesi all’avanguardia l’Italia è probabilmente quello che presenta i maggiori problemi di sottoassicurazione al riguardo.

 Fondo Est

 

Fondo Est 2012: importanti novità

 

Nel 2012 Fondo Est si presenta completo di alcune interessanti novità: innanzitutto per il settore CCNL del Terziario Commercio e Servizi d’ora in poi ci sarà un unico piano assicurativo, sia che si tratti di dipendenti part time sia full time; la prenotazione online delle strutture convenzionate Unisalute sarà più semplice, si segnalano inoltre alcuni ritocchi di massimali e franchigie.

 

Cosa copre Fondo Est: le garanzie

 

Le garanzie principali di Fondo Est sono le seguenti:

  • Ricovero, per intervento chirurgico, in istituto di cura -pubblico o privato- a seguito di malattia o infortunio
  • Spese pre e post ricovero (fino a 120 giorni prima e dopo)
  • Visite specialistiche
  • Ticket per Pronto Soccorso e/o accertamenti diagnostici
  • Terapie
  • Prestazioni odontoiatriche particolari volte alla prevenzione
  • Spese di estrazione denti
  • Spese per implantologia
  • Prestazioni relative alla maternità
  • Prestazioni relative alla sindrome metabolica

Oltre a queste elencate, sono comprese nell’assicurazione anche altre prestazioni, ognuno con le sue frachigie e sottolimiti (quando previsti), ad esempio le spese per trapianti o quelle per l’eliminazione di malformazioni congenite del neonato partorito dall’assicurata in polizza.

 

Fondo Est è obbligatorio?

 

Questa è una delle domande che più sta a cuore ai lavoratori del terziario che rientrano nelle categorie esplicitate all’inizio dell’articolo. Diciamo che, stando all’art. 95 CCNL Terziario sembrerebbe più un obbligo che una facoltà inscrivere i dipendenti a questa assicurazione: in realtà l’iscrizione, sebbene stabilita come facoltativa da successive pronunce da parte del Ministero del Lavoro, è fortemente consigliata, poiché di fatto più economica … su questo l’ex Ministro Sacconi ha di fatto messo per iscritto un’implicita ammissione di convenienza nella generica adesione a forme di bilateralità o di welfare contrattuale.

 

Fondo Est Unisalute, opinioni e recensioni di chi è iscritto

 

Come sempre in questo blog cerchiamo un dialogo con chi i prodotti assicurativi li ha provati realmente. Dal momento che Fondo Est Unisalute è diffusissimo (e migliaia di persone aderiranno nei prossimi anni) cerchiamo di fornire suggerimenti, critiche, opinioni o recensioni scrivendo nell’apposita area commenti in fondo all’articolo, in modo da fornire un valido aiuto ai datori di lavoro e ai dipendenti che prossimamente daranno la loro adesione.

Commenti

15 commenti a “Fondo Est: cos’è e come funziona”

  1. simona nobile on 15 Novembre 2012 16:01

    al centralino sono proprio maleducati

  2. paola michieli on 19 Novembre 2012 15:44

    Dovreste mettere persone qualificate e informate su cosa è il fondo est,vere vere ignoranti in materia,dovreste cambiarle.Grazie

  3. giovanni napoli on 12 Gennaio 2013 14:28

    buon giorno avrei bisogno informazioni su’ come funziona ,io avrei bisogno per mettere apposto i tenti( tentista) grazie

  4. Danilo on 19 Febbraio 2013 02:57

    credo che al centralino diano informazioni molto differenti da quelle del sito. Per quanto riguarda gli impianti nel sito c e scritto che vengono coperti, ma alla conferma del piano di cura che inviano per sms invece no. E non sanno darmi nemmeno spiegazioni

  5. danilo on 21 Febbraio 2013 20:03

    ciaovorrei sapere se da rivato ,visto che non lavoro nel commercio posso assicurarmi col fondo est grazie

  6. assicuri.com on 4 Marzo 2013 18:18

    Buongiorno Danilo
    no, occorre rispettare i requisiti.

  7. nicoletta on 8 Marzo 2013 13:00

    Io sono assicurata con Fondo Est.Per avere il rimborso sulle analisi mi è sufficiente spedire il modello per il rimborso + le fatture? Qualcuno mi sa dire come funziona?

  8. assicuri.com on 8 Marzo 2013 13:23

    Buongiorno Nicoletta
    in teoria sì, ma per il caso specifico ritengo più opportuno trattare direttamente con Fondo Est senza rivolgersi a siti esterni.

  9. massimiliano on 4 Aprile 2013 19:02

    buona sera io vorrei sapere se mi posso assicurare quali requisiti servono. e quanto costa io dovrei essere assicurato nel industria. grazie mille

  10. assicuri.com on 6 Aprile 2013 14:34

    Buongiorno Massimiliano
    Fondo Est è per il terziario.

  11. Angelic on 4 Giugno 2013 16:02

    Salve.. un info…
    essendo residente a Rieti vedo che molte strutture non sono convenzionate con fondo est; se io anticipo i soldi delle analisi o di una visita poi mi rimborsano lo stesso anche se le strutture non ci sono?

  12. Marianna on 31 Ottobre 2013 13:20

    Ho appena fatto le analisi del sangue, urine e feci presso una struttura non convenzionata con Fondo Est, posso comunque richiedere il rimborso o deve per forza essere una struttura convenzionata?

  13. MONIA GRANDI on 4 Dicembre 2013 16:12

    Il fondo EST è una delle più pacchiane truffe oggi esistenti in italia, ed il fatto che le autorità la spalleggino è un fatto gravissimo.
    Io ha già provato a spedire /con costi postali a mio carico / copie di prestazioni specialistiche in 4 diverse branchie e TUTTE ono state regolarmente ricevute, registrate e dopo circa 2 mesi archiviate con la dicitura:
    PRESTAZIONE NON RIMBORSABILE.

  14. Antonio on 30 Ottobre 2014 13:09

    Salve,
    in seguito ad un incidente stradale, è possibiile chiedere rimborso delle spese mediche al Fondo Est anche se comunque provvederà l’RCA al risarcimento in toto (spese mediche e infortunio)?

    Grazie

  15. assicuri.com on 10 Dicembre 2014 17:57

    Buongiorno Antonio
    non capisco la domanda: se provvede in toto al risarcimento l’RC Auto cosa rimane da farsi rimborsare?

Lascia un Commento




Chiudi
Invia e-mail