Il contrassegno di assicurazione RC Auto è un documento indispensabile sia per i clienti che stipulino questo genere di contratto sia ovviamente per le Forze dell’Ordine chiamate a verificare la validità del tagliando.

 

Ma cosa c’è da sapere su questo documento? quali informazioni contiene? sono sempre obbligato ad esporlo o in alcuni casi posso esserne esentato? e se trasgredisco alle regole che lo riguardano, cosa rischio? cerchiamo di fare chiarezza sull’argomento.


Federalismo fiscale R.C. Auto

Quali informazioni contiene il contrassegno di assicurazione?

Il contrassegno di assicurazione contiene le seguenti informazioni:

  • targa del veicolo (o dati del natante)
  • tipo di veicolo o natante assicurato
  • scadenza del periodo assicurativo (nella forma giorno, mese, anno)
  • nome della compagnia assicurativa (e firma del suo direttore)
  • numero di polizza a cui il tagliando fa capo

normalmente i contrassegni di assicurazione hanno un fondo giallo (variabile da tenue al carico a seconda delle scelte estetiche di ciascuna compagnia assicurativa) ed una cornice con motivi colorati ed elaborati, simili a quelli che si trovano su alcune banconote, atta a rendere difficoltosa la contraffazione. Il tagliando RC Auto si trova abbinato ad un riepilogo dei dati del contratto

  • nome e cognome del contraente
  • residenza
  • targa e tipo di veicolo
  • tipologia di veicolo
  • periodo per il quale è stato pagato il premio
  • codice dell’intermediario
  • numero di polizza

spesso (ma non obbligatoriamente) si trova anche abbinato alla carta verde, utile per viaggiare all’estero.

Quando posso girare senza contrassegno di assicurazione?

Si può girare sprovvisti di contrassegno di assicurazione RC Auto solamente nei primi 5 giorni successivi alla stipula della polizza (ovviamente se si è provveduto a rinnovare o stipulare un nuovo contratto!) … nel frattempo si potrà esporre il tagliando provvisorio che dovrà essere inviato via email o via fax dalla compagnia assicurativa, dopodiché si violerà il cosiddetto obbligo di esposizione (per le conseguenze che questo comporta vi rimandiamo al link qua sopra).

Contrassegno e misure di sicurezza

Sebbene da tempo di discuta della possibilità di introdurre il tagliando elettronico anche in Italia per evitare le contraffazioni, le compagnie si stanno ancora battendo per rendere più sicuri possibile quelli di carta, che finora sono gli unici accettati: come abbiamo ricordato sopra solitamente è la qualità della carta ed il tipo di disegno in cornice a fare la differenza tra il vero e un falso, anche se in alcuni casi sono state prese contromisure più all’avanguardia, ad esempio l’utilizzi di un QR Code che fornisca anche in versione digitale tutte le informazione che già contiene normalente un contrassegno di assicurazione auto.

Commenti

Lascia un Commento




Chiudi
Invia e-mail