Assicurare la seconda auto mantenendo la classe di merito

0

Sebbene la crisi economica stia deprimendo il mercato dell’auto a sufficienza, esistono per fortuna ancora persone che desiderano assicurare la seconda auto, possibilmente mantenendo la classe di merito assegnata alla prima. Vediamo come fare a seconda dei casi che si presentano.

Stessa classe di merito su due auto: è possibile?

Mantenere la classe di merito anche sulla seconda auto è di norma possibile, poiché l’attestato di rischio vale per 5 anni (la proprietà deve essere però la stessa per entrambi i mezzi) percui anche se per ipotesi la prima vettura fosse ferma in garage sprovvista di tagliando non ci sono solitamente problemi a “sdoppiare” la CU. Discorso diverso vale per i familiari conviventi con il proprietario, che dovranno ereditare la classe da una polizza attiva al momento dell’acquisto di un ulteriore mezzo.

I veicoli aziendali sono esclusi da questo beneficio

Assicurare la seconda auto mantenendo la medesima classe di merito bonus malus è un beneficio che spetta solamente alle persone fisiche, le vetture aziendali sono dunque escluse da quanto scritto sopra, non valendo per esse alcun punto della legge Bersani, che esclude categoricamente le persone giuridiche dalle agevolazioni.

La norma vale anche per moto, scooter, ecc.

La possibilità di mantenere la classe di merito anche su un altro mezzo non è ristretta alle sole autovetture, ma vale per tutte le classi di veicoli omogenee (ciclomotori, motocicli ecc.).

assicurare seconda auto

Risparmio (quasi) assicurato

Normalmente approfittare di questo beneficio conduce a un risparmio, anche se non dovete darlo per scontato, specialmente se la classe di merito che andrete a prendere sarà comunque vicina alla 14 … in caso di CU alte infatti potrebbe pesare il fattore degli NA sull’attestato di rischio, dovuti all’assenza di sinistrosità pregressa, che alzano la tariffa più degli 0.

Attenzione dunque, assicurare la seconda auto mantenendo la classe di merito è possibile e fa risparmiare quasi sempre, ma non acquistate la vostra RC Auto a scatola chiusa, senza fare calcoli o senza girare diverse compagnie assicurative o rivolgendovi a un broker.

Come nostra abitudine rimaniamo aperti a domande, dubbi, richieste di chiarimento, potrete ottenere le risposte utilizzando l’apposita area commenti sottostante.

Share.

Commenta qui