Generali: Leonardo Del Vecchio lascia il CdA dell’assicurazione

1

Leonardo Del Vecchio Assicurazioni Generali

Pesante news sul Gruppo Generali: Leonardo Del Vecchio ha consegnato ieri le proprie dimissioni dal Consiglio di Amministrazione della casa di Mogliano Veneto.

La causa scatenante dell’uscita di scena del magnate italiano dal CdA di Generali sembra essere l’intervista che Cesare Geronzi ha rilasciato al Financial Times uscito il 15 febbraio. Geronzi, riaffrontando un discorso riguardante la possibilità di ulteriori investimenti da parte di Generali nelle banche italiane, ha spaventato buona parte del CdA, che mai ha nascosto i propri malumori per questa velleità che invece a Geronzi sembra stare parecchio a cuore. Leonardo del Vecchio, temendo per Generali un percorso travagliato come quello che ai tempi si prospettò per la Banca di Roma, con questo eclatante gesto si è fatto portatore di una serie di malumori che hanno toccato anche altri illustri azionisti di Generali, come il patron di Tod’s Diego Della Valle. Persino una voce storicamente diplomatica e pacata come quella di Gaetano Caltagirone ha esternato tutto il proprio rammarico per la dipartita dal CdA di Del Vecchio.

Anche Mediobanca (che ricordiamo essere l’azionista di riferimento di Generali con il 14%) sembra avere accusato una punta di irritazione per la politica di Cesare Geronzi perseguita con una testardaggine tale da fare uscire il patron di Luxottica Del Vecchio e far prendere le distanze a Della Valle … Equita (in queste ore impegnata a sparare a zero anche su Bulgari), Kepler e la banca tedesca WestLB sembrano pronte a girarsi contro a Geronzi e, nonostante la smentita di contrasti tra Del Vecchio e il banchiere di Marino da parte della Presidenza Generali, le parole uscite dalla bocca dell’imprenditore di Luxottica non possono lasciare indifferenti gli azionisti di Generali: “mi rendo conto che il mio contributo non può incidere sugli indirizzi strategici di questa compagnia” è una frase che rivela tutta la solitudine con la quale Cesare Geronzi sta guidando la casa del leone, e la tensione riguardo al fatto che l’imminente riunione del CdA farà emergere altre voci di malcontento è molto alta, specialmente in virtù delle quotazioni in Borsa di Generali (perso l’1,9% di Leonardo Del Vecchio vedremo intanto come si ricomporranno gli equilibri del gruppo).

La paura che Geronzi apra ad interventi che esulino dalle logiche di mercato (specialmente in matieria infrastrutturale e bancaria, con un occhio per la bancassicurazione) rischia ora di far fuoriuscire altri personaggi di spicco dalla compagnia, a partire da coloro che pongono l’accento sul fatto che, dopotutto, Cesare Geronzi non abbia alcun titolo adatto a poter parlare al Financial Times delle operazioni che piacerebbero a lui (chiaramente il banchiere di Marino, uomo di esperienza e autorità, pone ben poca attenzione al fatto che le Generali gli impongano una governance restrittiva, ma la cosa evidentemente viene notata con irritazione ogni volta che egli non rispetta i desideri della maggioranza). La richiesta di cessione di partecipazioni di RCS da parte di Generali ha innescato quello che ha tutta l’aria di diventare uno scontro tra magnati della finanza, e se Leonardo Del Vecchio se ne è chiamato fuori l’attrito tra Geronzi e Della Valle è talmente forte che Generali, preoccupata per RCS (ma anche per Mediobanca e Telecom) si è già mossa nelle figure di Paolo Scaroni (amministratore delegato di Eni SpA) e Lorenzo Pellicioli (in passato in INA Assitalia e Toro Assicurazioni) per costituire una sorta di “fronte moderato” che permetta di accontentare sia Geronzi sia chi non sopporta che egli governi a modo suo ma con i soldi altrui, magari distraendoli pure dai progetti di Della Valle e Luca Cordero di Montezemolo, Gianni Punzo e Giuseppe Sciarrone.

Vedremo nei prossimi giorni come evolverà la faccenda, anche se di sicuro per Cesare Geronzi, per cui si è da poco spento l’eco delle grida di Luciano Gaucci circa il fallimento del Perugia Calcio, si prospetta un altro periodo imbarazzante.

Share.

1 commento

  1. Pingback: Cesare Geronzi si dimette dalle Assicurazioni Generali | assicuri.com

Commenta qui