Assicurazioni: aumenti del 12% per R.C. Auto

0

Assicurazioni in aumento, mediamente del 12%, per il settore R.C. Auto.

A rilevare questi pesanti aumenti (peraltro visibili ad occhio nudo a tutti i professionisti del settore assicurativo) è stata Federconsumatori, Federazione Consumatori e Utenti Cgil. Il campione che è stato preso ad esempio riguarda le prime 5 compagnie del settore assicurativo, che da sole coprono circa il 60% del panorama italiano. Le tariffe R.C. Auto che sembrano essere più colpite sono quelle dei neopatentati (+25%) e dei cinquantenni (anche quelli in 1a classe registrano un +20%).

L’indagine, sebbene non precisa nè approfondita (basti pensare che pur lamentandosi della scarsa concorrenza analizza solo 5 compagnie assicurative!) è comunque a mio avviso piuttosto veritiera. Personalmente ritengo che più ancora delle truffe alle assicurazioni o dei falsi sinistri stia contribuendo a questi aumenti di premio l’assestamento dovuto alle variazioni di classe di merito conseguente alla legge Bersani: inevitabilmente più gente verrà spinta verso le classi di merito più basse più queste classi dovranno pagare di più (visto che il rischio rimane comunque il medesimo tra una persona che parte dalla 14a classe e la stessa identica persona che entra in una 1a classe Bersani) … ma questo ragionamento sembra non essere ancora entrato bene nella testa dei consumatori nè degli assicuratori. Posta questa osservazione che mi sembrava doverosa ritengo che abbiano ragione Elio Lannutti e Rosario Trefiletti (presidenti di Adusbef e Federconsumatori) nel richiedere un intervento che possa in qualche modo arginare gli aumenti poiché, a mio avsiso, qualche margine di risparmio esiste sicuramente (nè più nè meno che in quasi tutti i prodotti che acquistiamo, intendiamoci!). Sacrosanta e senza alcun motivo di critica o riflessione invece la richiesta di frenare l’ignobile rifiuto a contrarre al sud Italia che operano diverse compagnie assicurative: l’assicurazione R.C. Auto oltre che un dovere è un diritto, percui mentre sul prezzo si può ancora stare a discutere sul fatto che debba rimanere alla portata di chiunque non esistono margini di discussione.

Se cercate consigli per difendervi dagli aumenti delle assicurazioni li trovate a questo indirizzo.

Share.

Commenta qui