Assicurazione falsa: occhio al tagliando!

1

L’assicurazione falsa è una detestabile piaga del settore assicurativo: il tagliando contraffatto apposto sul parabrezza di qualche auto si è, ahimè, sempre usato, ma ora sembra proprio che ci sia una vera e propria epidemia di polizze fantasma, che rende necessaria ad ogni costo una difesa da questo fenomeno che sta interessando non solo il Sud Italia (bisognerebbe smettere di pensare che Napoli e provincia siano la fucina di tutti i mali di questo ambito) ma anche il resto della nazione.

Ma cosa accade quando si acquista una assicurazione falsa? (stiamo chiaramente parlando di acquisto in buona fede, supponiamo che chi giri con un tagliando fotocopiato sappia bene a cosa va incontro!): la prospettiva non è per niente rosea, dal momento che (è l’ISVAP che ce lo fa sapere) la polizza contraffatta rende inoperante la garanzia assicurativa, vale a dire non copre! e non potrebbe essere altrimenti, poiché la compagnia non ha ricevuto un euro per potersi impegnare a fornire un risarcimento in caso di incidente!

Il consiglio che l’Istituto di Vigilanza dà è quello di controllare sempre attentamente se la compagnia con cui si stipula il contratto è o non è abilitata, se chi ce la vende è o meno un vero assicuratore o un truffatore (ricordiamo che questi dati si possono verificare agevolmente anche via internet sul sito ufficiale dell’ISVAP gratis e velocemente!). Ovviamente vendere un’assicurazione falsa è reato, ed è un atto che può rovinare la vita di molte persone (pensate alle conseguenze nel caso dovessero esserci morti o invalidi totali in un incidente causato da qualcuno in possesso di un tagliando contraffatto!).

In definitiva quello che si richiede è un po’di attenzione, prima di tutto per non rimanere fregati, e poi per non arrecare al prossimo danni ch probabilmente non saremo in grado di risarcire nemmeno rovinandoci la vita! percui ricordiamoci sempre di controllare se chi ci sta proponendo una polizza conveniente è un vero intermediario assicurativo, e poi se la compagnia di cui ci viene fornito il contrassegno esiste ed è relamente autorizzata ad operare in Italia! con questi piccoli accorgimenti il pericolo di acquistare un’assicurazione falsa dovrebbe essere scongiurato, potremmo apporre il nostro tagliando sul parabrezza senza timore!

Share.

1 commento

  1. A mio parere le assicurazioni sono la vera piaga dei cittadini. Sino ad importi di 5000, anche 10000 eruo per chi ha redditi alti dovremmo aver la possibilità di stuipulare solo assicurazioni per danni superiori a tali cifre…per importi minori uno si assume il rischio..o meno.

Commenta qui