Pejus: l’assicurazione R.C. diversa!

0

L’assicurazione R.C. Auto è ormai per quasi tutti sinonimo di Bonus Malus … quelli che ci dimentichiamo sempre è l’esistenza del Pejus e del No Claim Discount come metodi alternativi per darci un copertura.Tralasciando la No Claim Discount, di cui ci occuperemo in un intervento successivo, voglio focalizzare l’attenzione sul tipo di tariffa Pejus, che consente un’interessante opportunità di prevedere l’aumento del premio dell’assicurazione in caso di sinistro.

assicurazione rc auto pejus

Questo genere di forma tariffaria è ancora molto utilizzata per gli autocarri trasporto cose: prevede aumenti sulla polizza R.C. in caso di sinistri,  in genere si tratta del 15% per 2 sinistri pagati e del 25% se i sinistri sono 3 o più, questo consente a chi ha più mezzi (magari soggetti a piccoli incidenti con una certa frequenza) di pianificare gli aumenti di premio e stanziare già le somme necessarie al pagamento dell’assicurazione l’anno successivo.

La tariffa Pejus  (la cui applicazione da parte delle compagnie è divenuta facoltativa a seguito della riforma del 1995) consente quindi tramite la conoscenza dell’aliquota di retrocessione di approfittare sia di un vantaggio organizzativo (come abbiamo visto) che di un vantaggio economico vero e proprio nel caso i sinistri dovessero essere molti (immaginate cosa potrebbe comportare alla classe 18 con la formula bonus malus!).

In definitiva il consiglio è, quando si tratta di scegliere la polizza più adatta per il proprio autocarro, di valutare l’opportunità di chiedere al vostro broker o agente la possibilità di elaborare preventivi di assicurazione R.C. anche in forma Pejus, riservandovi di decidere se la scelta risulti più o meno conveniente per le vostre tasche e previsioni!

Share.

Commenta qui