Lloyd’s of London e Michael Jackson: gossip assicurativo

0

Ogni tanto persino un settore povero di gossip come quallo assicurativo finisce sulle prime pagine dei rotocalchi: sta facendo il giro del mondo la querelle dei Lloyd’s of London riguardo alle omissioni circa il reale stato di salute della popstar Michael Jackson nel 2009, anno della sua morte.

La popolare compagnia di assicurazioni londinese si rifiuta infatti di pagare il gigantesco indennizzo per l’annullamento dei concerti del tour “This is it” che dovevano tenersi a Londra a luglio 2009: la motivazione è semplice … iLloyd’s of London dichiarano che lo staff di Michael Jackson non ha dichiarato elementi fondamentali per le valutazioni sullo stato di salute del cantante, sia negando i suoi problemi sia soprattutto non dichiarando che jacko assumeva l’anestetico Propofol, la cui overdose è stata proprio la causa di morte della popstar!

La AEG Live, organizzatrice degli eventi alla London Arena, comprensibilmente non ha preso bene la notizia, anche se dovendo dare un parere professionale, se ciò che dichiarano i Lloyd’s of London venisse dimostrato, il contratto dovrebbe essere in effetti reso nullo in quanto redatto su elementi non veritieri. Il legale dello staff di Michael Jackson, Howard Weitzman, dal canto suo, giustamente sta polemizzando su questa decisione, ma saranno le aule di tribunale a decidere chi ha ragione tra i Lloyd’s of London e gli organizzatori della manifestazione … del resto c’è in ballo il risarcimento di un’assicurazione da 17,5 milioni di dollari!

Share.

Commenta qui