Piace la Laurea in Assicurazioni

0

Ai giovani studenti italiani piace la Laurea in Assicurazioni: a dispetto del 2012 nero che si preannuncia, sempre più studenti di economia prendono un indirizzo specialistico destinato a formarli come assicuratori o esperti di polizze in generale. Non possiamo che felicitarci di questa scelta, certi del fatto che le nuove leve partiranno mediamente più formate dei “veterani” anche se in un mondo come quello delle agenzie sarà sempre l’esperienza a fare la differenza più di ogni altra cosa.

Quali sono i corsi di laurea per diventare assicuratore?

Parlare di Laurea in Assicurazioni è ovviamente semplicistico: i vari atenei hanno ognuno i propri corsi di studio, ognuno con il proprio nome che rispecchia la formazione offerta.

Chi volesse diventare agente o broker, tra le altre, avrà a disposizione le seguenti scelte:

  • Banca, Assicurazioni e Mercati (Firenze)
  • Banca, Assicurazione e Mercati Finanziari (La Sapienza – Roma)
  • Banca, Borsa e Assicurazioni (Torino, Pisa)
  • Diritto e Tecnica delle Assicurazioni (Liuc – Varese)
  • Economia Bancaria, Finanziaria e Assicurativa (Macerata, Messina e Teramo)
  • Economia della Banca e delle Assicurazioni (Verona)
  • Economia delle Banche, delle Assicurazioni e dei Mercati Finanziari (Milano Bicocca)
  • Economia, Finanza e Assicurazioni (Salento)
  • Finanza, Assicurazioni e Impresa (Bologna)
  • Finanza, Previdenza e Assicurazioni (Ca’Foscari – Venezia)
  • Scienze Assicurative e Previdenziali (Caserta – Luse)
  • Scienze Bancarie, Finanziarie e Assicurative (Milano – Cattolica)
  • Statistica, Azienda ed Assicurazioni (Calabria)

In altre università si preferisce dare un’istruzione post laurea improntata al difficile mondo delle polizze (ad esempio a Genova, dove esistono ad esempio master in Assicurazioni Marittime e dei Trasporti).

Per fare l’assicuratore o il broker al giorno d’oggi conviene studiare, e molto, ma la notizia positiva è che il lavoro si trova ancora, e nel lungo periodo potrebbe diventare davvero molto remunerativo (non parlo dei primi tempi per il meccanismo di guadagno che offrono le provvigioni ricorrenti, in pratica una sorta di piramide rovesciata).

In definitiva, se vi piacciono l’economia e le scienze statistiche, percorrere la strada che porta a una laurea in assicurazioni può essere ancora oggi considerata una scelta vincente!

Share.

Commenta qui