Raccolta firme “Mo’ Bast” contro il caro assicurazioni

0

Il comitato Mo’Bast contro il caro RC Auto, dopo l’atteso incontro di sabato scorso all’Hotele Ramada di Napoli, parte con una raccolta firme (in accordo con Federconsumatori Campania) allo scopi di fermare gli aumenti spropositati e discriminatori nel settore RC Auto in Campania.

A cosa serve la raccolta firme?

Si tratta di una “Petizione al Parlamento Europeo per l’eliminazione della discriminazione tariffaria applicata dalle compagnie assicurative italiane in materia di assicurazione obbligatoria per i veicoli e i natanti -c.d. Responsabilità Civile Auto- nei confronti dei cittadini residenti nella città e nella provincia di Napoli, nonché nella regione Campania”.

L’obiettivo, ambizioso ma raggiungibile visto l’interesse comune nei confronti dell’iniziativa, è di raccogliere 10.000 firme da portare al parlamento Europeo.

Alla protesta, oltre ai comuni cittadini, si sono uniti anche i commercianti e i fornitori di servizi nel campo automobilistico (concessionari auto e moto, uffici pratiche ecc.) anch’essi chiaramente penalizzati in maniera diretta da questa politica discriminatoria.

Perché firmare la petizione?

Firmare la petizione è a mio avviso doveroso per dare un segnale forte al mercato assicurativo italiano (che se da un lato discrimina il sud Italia dall’altro non si comporta bene nemmeno al nord …), per ottenere giustizia e riuscire a pagare non dico una tariffa conveniente ma quantomeno equa per una copertura che è obbligatoria per legge.

Ricordandovi che Mo’Bast è presente su Facebook vi rimando al sito ufficiale da cui potrete anche scaricare i moduli di raccolta firme e trovare il centro più vicino in cui consegnarli.

Come promesso già in precedenza seguiremo ancora l’attività del comitato, aggiornandovi sui progressi che mano a mano non stanno tardando ad arrivare.

Share.

Commenta qui