Attestato di rischio non ricevuto

0

Cosa fare in caso di attestato di rischio non ricevuto? ce lo domandano in molti, e la risposta di per sé ovvia (ovvero “richiedetelo”) ovviamente non basta a soddisfare le esigenze dei clienti delle compagnie di assicurazione.

Iniziamo con una notizia rassicurante: è possibile anche assicurarsi senza attestato di rischio, ma questo è un altro discorso, che è già stato affrontato sulle pagine di questo blog. Noi giustamente la nostra attestazione la vogliamo, senza “se” e senza “ma”.

Il documento in questione dovrebbe arrivarvi 30 giorni prima della scadenza via posta, inutile fare richiesta prima di tale termine.

Quando non si riceve l’attestato di rischio

E’ normale che non venga spedita l’attestazione nei seguenti casi:

  • Se non si è pagata una rata di premio sull’RC Auto
  • Se l’RCA aveva durata inferiore a 1 anno
  • Se il contratto è stato ceduto assieme al veicolo assicurato
  • Se il contratto ha avuto per qualsiasi motivo risoluzione anticipata rispetto alla scadenza annuale

Inutile in questo caso fare richiesta, non avete diritto a ricevere alcun documento recante una nuova classe di merito, e andrete avanti con quella che già avevate.

Come richiedere l’attestato di rischio non ricevuto

Se invece l’attestazione dello stato di rischio vi spetta (in pratica se avete completato il periodo di osservazione) potete richiederla telefonando o recandovi alla vostra agenzia, ma se dovessero esserci dei problemi la cosa migliore è una raccomandata a/r alla sede della compagnia di assicurazioni, in cui la esortate a recapitarlo in ottemperanza al Regolamento Isvap 4/2006. In caso di richiesta l’attestato di rischio non ricevuto dovrebbe essere inviato entro 15 giorni (così come, dietro esplicita domanda, tutte le attestazioni relative agli ultimi 5 anni di assicurazione). L’inosservanza potrebbe costare alla compagnia una multa piuttosto salata (che va da 1.500 € a 4.500 €).

Share.

Commenta qui