I 15 giorni per pagare l’assicurazione.

0

Uno dei dubbi più frequenti per il cliente ritardatario è “ci sono i 15 giorni per pagare l’assicurazione“? Cerchiamo di dare una breve spiegazione a questo quesito (in realtà di semplice comprensibilità) per offrire qualche certezza in più a chi si trovasse a versare la quota in ritardo e temesse di non avere la copertura.

 Il cosiddetto periodo di tolleranza (o periodo di comporto) esiste sempre: esso consiste nella possibilità di pagare la polizza (sia essa RC Auto o qualsiasi altra assicurazione danni -infortuni, sanitaria ecc.) entro 15 giorni dalla data di scadenza indicata sul contratto senza perdere alcun diritto al risarcimento o a qualsiasi altra prestazione assicurata in polizza.

 Non è tuttavia una regola universale la presenza di questo periodo di tolleranza, né deriva da una scelta dell’assicuratore: la sua esistenza o meno è normalmente vincolata al fatto che la polizza abbia o meno la clausola di tacito rinnovo al suo interno: un contratto che si interrompa senza rinnovarsi tacitamente non avrà dunque il periodo di comporto, poiché terminerà il giorno effettivo in cui si è richiesta la scadenza! Un’eccezione (favorevole al cliente) in questo senso la rinveniamo da alcuni anni a questa parte nelle RC Auto stipulate con le compagnie online, che spesso a scanso di spiacevoli equivoci concedono i 15 giorni per pagare l’assicurazionesenza che vi sia in contratto la clausola di tacito rinnovo.

 Il modo migliore per capire se si hanno o meno i 15 giorni dopo la scadenza per pagare la polizza è leggere il contratto (possibilmente prima della sottoscrizione, e non dopo che siete andati in ritardo con il pagamento!) … se siete particolarmente pigri chiedetelo al vostro assicuratore, lui saprà la risposta … tutto ma non improvvisatevi indovini, potrebbe essere molto rischioso!

Share.

Commenta qui