Si può davvero parlare di liberalizzazioni delle assicurazioni?

0

Il Senato ha approvato da poco il maxi emendamento al Decreto sulle Liberalizzazioni, che tra i tanti settori include quello delle assicurazioni, ilche sta creando discussioni ormai da mesi. Ecco le maggiori novità che entreranno in vigore a seguito delle ultime modifiche:

  • Polizze vita collegate a mutui : Inserita la possibilità per il cliente di scegliere liberamente la polizza vita più conveniente; a seguito di tale decisione la banca è obbligata ad accettare, senza provare a variare le condizioni offerte per l’erogazione del mutuo; la medesima regola vale anche per i prestiti.
  • Cancellazione della norma che prevedeva la riduzione del 30% al risarcimento da corrispondere al cliente assicurato nel caso questi avesse rifiutato il rimborso in forma specifica.
  • Cancellazione degli indennizzi per i danni alla persona di lieve entità che non siano riscontrabili tramite esami strumentali.
  • Inasprimento delle pene per frodi assicurative.

Se vogliamo parlare di liberalizzazione possiamo indicare il discorso mutui, dove il cliente avrà la libertà di scegliere la polizza vita più conveniente,anche al di fuori dei classici accordi tra banche e compagnie di assicurazioni, con conseguente risparmio per i clienti; per il resto di liberalizzazione si intravede ben poco: l’eliminazione della riduzione del 30% sull’indennizzo non fa altro che riportare la situazione a come è stato fino ad oggi, mentre l’inasprimento delle pene per le frodi assicurative è sicuramente cosa buona ma non rende il mercato assicurativo più libero.

L’eliminazione degli indennizzi per danni lievi è senz’altro un’aspetto positivo nel tentativo di ridurre -almeno sulla carta- i premi assicurativi RC Auto, da sempre gravati dall’enorme incidenza dei risarcimenti per colpi di frusta non accertati, la norma potrebbe essere dunque un buon correttivo al fine di ridurre le truffe assicurative ed abbassare la sinistrosità, ma anche in questo caso non si capisce dove stia la liberalizzazione del mercato assicurativo. Liberalizzazione significa rendere il mercato più competitivo, offrendo la possibilità agli utenti di avere una maggiore scelta di prodotti a prezzi competitivi, in pratica tutto ciò che questo decreto rischia di non riuscire a cambiare.

Share.

Commenta qui