Classe di merito del coniuge: le cose da sapere

10

Una delle domande più frequenti in ambito assicurativo riguarda la possibilità diacquisire la classe di merito del coniuge sulla propria assicurazione auto. Il quesito in realtà non è insidioso, poiché rientra nelle più ampia casistica della Legge Bersani, che permette acquisire la CU di un familiare convivente senza trasferimento, ovvero “ereditando” questo privilegio, che verrà in un certo senso sdoppiato su due autovetture (o motocicli o ciclomotori, l’importante è che la legge sia applicata su veicoli di tipologia omogenea).

classe di merito del coniuge

 

Assicurazione coniuge e decreto Bersani

La legge Bersani, come dicevamo, permette sempre di acquisire la classe di merito del coniuge a patto che:

  • si tratti di coniuge convivente
  • si acquisti un’autovettura (nuova o usata poco importa)
  • la polizza da cui si prende la classe sia attiva

e vengano generalmente rispettate tutte le altre piccole accortezze che si riservano ad una qualsiasi altra vettura assicurata in base al Dl 223/2006, convertito con la Legge n. 248 del 4 agosto 2006.
Inutile insistere su richieste tanto comuni quanto inammissibili, come ad esempio trasferire la classe di merito del coniuge sulla vettura attuale, che ormai ha la propria storia assicurativa che deve andare avanti senza variazioni, o -caso obiettivamente raro ma difficile da accettare per chi ne è coinvolto- prendere la CU del coniuge non convivente (le compagnie per evitare questo genere di equivoci spesso chiedono preventivamente un’autocertificazione dello stato di famiglia, sul quale in ogni caso vengono successivamente fatti controlli per evitare frodi).

Ereditare la classe di merito non vuole dire pagare uguale

Una precisazione doverosa: prendere la classe di merito della moglie o del marito sulla propria assicurazione auto non equivale a pagare uguale. Il perché lo abbiamo spiegato in questo articolo, che svela tutte le insidie dell’attestato di rischio Bersani, certo è che non avendo la storia assicurativa dell’altra persona alle spalle ed essendo di altro sesso nonché alla guida di autovetture differenti non potrete aspettarvi che la vostra tariffa sia identica a quella dell’altra persona.

Che fine fa la classe di merito dell’assicurazione in caso di divorzio?

Su un altro dubbio frequente possiamo invece tranquillizzare il pubblico: in caso di divorzio non si perde la classe di merito della moglie o del marito che si è legittimamente acquisita mediante Legge Bersani: il privilegio una volta accordato non viene meno, né al momento della separazione, né eventualmente all’atto della sentenza di divorzio. A maggior ragione se marito o moglie non fossero più conviventi con voi per qualsiasi motivo continuerete a mantenere il vostro attestato di rischio con la classe ereditata.

Qualche altra spiegazione a riguardo

I due attestati seguono una storia a sé: i sinistri dell’uno non condizionano la CU dell’altro; altra precisazione da fare è che la Legge Bersani non distingue tra coniugi in comunione dei beni o in separazione degli stessi, dando la possibilità anche a questi ultimi di acquisire il privilegio.

Non è invece possibile (indipendentemente dal vincolo di parentela) acquistare la classe di una vettura aziendale, anche quando questa fosse di fatto riconducibile ad un coniuge, poiché è stato stabilito a suo tempo che la Legge Bersani vale solamente per le persone fisiche (inutile dire che il discrimine dunque è se il marito o la moglie risultano proprietari con codice fiscale o partita Iva, dò per scontato che in caso di società il dubbio non esista).

Il mondo dell’assicurazione RCA in questo genere di pratiche appare effettivamente ostico per chi non è addetto ai lavori e cerca di ususfruire del vantaggio offerto dalla Bersani, ma come vedete le cose da sapere sono effettivamente poche e -bene o male- abbastanza chiare, quindi non sbagliare è semplice!

Per qualsiasi ulteriore esigenza rimane a vostra disposizione l’apposita area commenti qua sotto, in cui potete scrivere domande, pareri ed opinioni riguardanti questo argomento.

Share.

10 commenti

  1. Chiedo una precisazione al riguardo. Io e mio marito ci siamo legalmente separati il 14.03.2015. Mio marito, che non ha una storia assicurativa precedente, non è più mio convivente nei fatti, anche se non è ancora stato formalizzato il cambio di residenza. Vorrebbe acquistare una auto usata e ci chiedevamo se è ugualmente possibile usufruire delle agevolazioni previste dalla legge Bersani in fatto di RC Auto.
    Grazie

    • assicuri.com on

      Buongiorno, se siete ancora nello stesso stato di famiglia la separazione non costituisce problema.

  2. Davide La Leggia on

    Buongiorno, vorrei chiedere una precisazione.
    Io ho ereditato la classe di merito (1) da mio padre e ora vorrei trasferirla a mia moglie prima del rinnovo assicurazione della sua polizza. Premetto che noi siamo in separazione dei beni; L’assicurazione ci ha risposto che per dare la mia classe di merito a mia moglie, la vettura deve essere cointestata (attualmente non lo è).
    Questo mi sembra alquanto strano. Perchè la classe di merito segue l’assicurato e non il veicolo.
    Potreste, gentilmente, darmi una vostra opinione.
    Grazie mille
    Davide La Leggia

    • Buongiorno, la classe di merito segue il proprietario, ma non si trasferisce in corso di assicurazione (e anche cointestare il veicolo non è molto utile come abbiamo più volte visto sulle pagine di questo sito), il mio consiglio è di attendere di avere i requisiti per approfittare della legge Bersani e a quel punto passare la classe di merito con quella metodologia.

  3. BUONGIORNO
    IO SONO SEPARATO E HO ACQUISTATO L’AUTO DELLA MIA EX
    NON HO UNA ASSICURAZIONE A NOME MIO DA MOLTI ANNI
    POSSO USUFRUIRE DELLA LEGGE BERSANI

    • assicuri.com on

      Buongiorno, dipende se convive o meno con una persona che ha già una classe di merito sua, come si presenta il suo caso?

  4. Francesco Salpietro on

    Salve
    Prima ho letto :

    la Legge Bersani non distingue tra coniugi in comunione dei beni o in separazione degli stessi, dando la possibilità anche a questi ultimi di acquisire il privilegio.

    Mia moglie non ha storia assicurativa ,ha sempre guidato le macchine della famiglie che sono intestate a me
    Ora volevo comprarli un altra macchina nuova .uguale a quella che sta guidando. e renderla autonoma ,intestato a lei sia la macchina che una nuova assicurazioni
    Io ho entrambi le assicurazioni in classe 1 da oltre dieci anni

    A me hanno chiesto specificatamente se eravamo in comunione o separazione
    Ed essendo in separazione ,il costo passa da circa 900 euro a 1700 stessa macchina identica in tutto

    Dov è la convenienza del decreto
    Saluti Francesco

    • assicuri.com on

      La convenienza è il risparmio che sua moglie ha entrando in CU1 anzi che in CU14, quantificabile sicuramente in diverse centinaia di euro all’anno.
      Il discorso che le hanno fatto riguarda solo politiche interne della compagnia a cui lei ha chiesto il preventivo.

  5. Sono convivente sposato ma solo domiciliato con mia moglie, la residenza non è la stessa.
    Posso comunque usufruire della legge Bersani?

Commenta qui