Swiss Re cede i pezzi a Prudential

0

Il colosso assicurativo Swiss Re ha da poco annunciato di avere concluso con successo la vendita della propria filiale americana (conosciuta come Usa Admin Re) all’azienda Jackson National Life, che fa parte di Prudential, azienda assicurativa con quartier generale in New Jersey.

La portata dell’operazione è, come prevedibile, di tutto rispetto, poiché la spesa per l’acquisto da parte degli americani si aggira sui 900 milioni di dollari che, a quanto comunicato, verranno pagati per 2/3 in contanti! (per la cronaca il restante terzo verrà pagato in dividendi).

prudential swiss re

Swiss Re naviga in buone acque

A dispetto di quanto potrebbe fare credere questa costosa vendita, le condizioni finanziarie di Swiss Re non solo sono buone, ma sembra siano anche in miglioramento, anche grazie alla buona sorte, che in questo inizio di 2012 ha riservato ben poche catastrofi naturali nel mondo (alla faccia delle profezie Maya, aggiungeremmo). La cessione di Usa Admin Re  è avvenuta poiché il ramo (a dire il vero nemmeno ad alta profittabilità) non era ritenuto più interessante dai riassicuratori svizzeri, che volevano soldi contanti da impiegare in attività più redditizie.

Prudential fa uno strappo alla regola

Dal canto suo potrebbe essere che Prudential abbia fiutato l’affare, poiché si è “distratta per un attimo” dai suoi investimenti in Asia, condotti negli ultimi tempi con grande solerzia sotto la guida di Tidjane Thiam, storico manager ivoriano che attualmente ricopre il ruolo di Chief Executive.

Michel Liès: gli obiettivi per il 2015 sono la priorità

L’altro Chief Executive, quello di Swiss Re (il lussemburghese Michel Liès, chiamato ad inizio anno a sostituire Stefan Lippe) si dichiara a sua volta felice poiché la vendita, e la conseguente entrata di denaro, renderanno più facile il raggiungimento degli obiettivi prefissati per l’azienda di riassicurazione nel periodo 2012-2015.

Non sappiamo ovviamente se quello concluso da Swiss Re e Prudential sarà un’affare per entrambe, ma ciò che è certo è che da un lato avremo i riassicuratori svizzeri scarichi di quello che consideravano una sorta di “peso morto” per la politica che intendono perseguire al momento, mentre per gli americani l’acquisto di Usa Admin Re è un’interessante prospettiva per espandere il proprio raggio di azione non solo nei Paesi emergenti ma anche sul mercato anglosassone, evidentemente mai dimenticato.

Share.

Commenta qui