Pentalogo Isvap: risparmiare sull’RC Auto

0

L’Isvap ha rilasciato un pentalogo per risparmiare sull’assicurazione RC Auto: con un comunicato stampa del 24 settembre ha rilasciato infatto 5 regole fondamentali, che se seguite dovrebbero consentire di pagare meno la propria polizza … vediamo innanzitutto quali sono questi dettami, per poi comprendere se ha senso che sia proprio l’organo di vigilanza a fare questo lavoro, che paradossalmente spetta più alle riviste e ai blog come Assicuri, che non per niente ha già in passato rilasciato documenti assai simili a quello che andremo ora a riassumere.

 

Muoversi con anticipo

La prima regola è quella di non ridursi all’ultimo momento, ma andare invece su Tuopreventivatore o sui siti internet delle agenzie a fare i preventivi già nel momento in cui si viene in possesso dell’attestato di rischio (almeno 30 giorni prima della scadenza).

Dare disdetta dal precedente contratto

Qualora il contratto RC Auto precedente prevedesse il tacito rinnovo si consiglia di dare disdetta (le modalità sono ovviamente sempre le stesse che trovate scritte anche nel nostro blog).

Richiedere la legge Bersani

Il pentalogo Isvap prevede, qualora sussistano i requisiti, di richiedere la Legge Bersani al proprio assicuratore, in modo da potere iniziare la storia assicurativa di una nuova vettura -che va ad aggiungersi a quelle già presenti nel nucleo familiare- non con la famosa classe di ingresso 14 bensì con una CU più bassa.

Evitare quando possibile l’applicazione del malus

Quando è possibile (ma aggiungeremmo noi se la cosa vi fa risparmiare!) evitate l’applicazione del malus con l’apposita procedura che prevede il rivolgersi alla Consap, farsi comunicare l’entità del danno arrecato e servirsi della stanza di compensazione per risarcire il danno, anche di questo si è occupato recentemente Assicuri Blog, effettivamente la pratica può risultare assai conveniente, anche se a volte un pizzico di dimestichezza con le tariffe aiuta a capire se ci sia davvero risparmio o meno a seguire una trafila del genere. Nessun accenno invece da parte di Isvap alla classica trattativa tra privati.

Conducente esclusivo, franchigia e altre clausole per il risparmio

L’ultimo consiglio che troviamo nel pentalogo Isvap per risparmiare sull’RC Auto è quello di ricordare sempre la possibilità di inserire clausole come la guida esclusiva, la guida esperta, la franchigia o il risarcimento in forma specifica, che a fronte di qualche obbligo o limitazione in più permettono effettivamente di spendere meno.

Sentivamo il bisogno del pentalogo Isvap?

Senza nulla togliere alla validità del pentalogo Isvap, che se applicato fa veramente risparmiare sull’assicurazione RC Auto, riteniamo abbastanza grottesco il fatto che sia l’organo di vigilanza ad uscire con questi consigli, che da sempre noi blogger (e più in generale tutti i broker e gli agenti di assicurazione che svolgono il proprio mestiere con trasparenza e passione) forniscono alle persone … come dire che se da un lato apprezziamo il contenuto di questo documento dall’altro ci aspetteremmo che l’Isvap (in attesa del 2014 quando verrà smantellata e confluirà in Ivarp) riuscisse a prendere decisioni un po’più concrete dell’enunciazione di metodi che già esistono per creare risparmio agli assicurati … fino a ora l’unico provvedimento preso per il 2013 (e voluto dal Parlamento e dalla squadra di governo di Mario Monti e Corrado Passera) è la riduzione automatica del premio in assenza di sinstri, che tuttavia non dà sufficienti garanzie, come abbiamo visto negli scorsi articoli … si riuscirà a fare di meglio nel 2013? sì, se anche l’Isvap si rimboccherà le mani in questa battaglia pacifica.

Share.

Commenta qui