Spese dentistiche: come avere il rimborso?

0

L’attenzione sempre crescente degli italiani nei confronti delle assicurazioni sanitarie porta ad informarsi sulle spese dentistiche per cercare di capire, nel folto panorama delle compagnie assicurative, chi offre prodotti pensati appositamente per rimborsare questo genere di esborsi.

Protezione Sorriso di Axa Assicurazioni

L’assicurazione per spese dentistiche Protezione Sorriso di Axa Assicurazioni si occupa innanzitutto della prevenzione fornendo la possibilità di effettuare un check-up dentistico completo, non ha limite di età per potere essere assicurati e non prevede il questionario anamnestico prima della sottoscrizione.

Doctor Smile di Toro Assicurazioni

Doctor Smile di Toro Assicurazioni è una vera e propria polizza sanitaria pensata appositamente per le spese dentarie: nei centri convenzionati Newmed è possibile per i titolari di questo contratto vedere anticipata la spesa, oppure si può scegliere di rivolgersi al proprio dentista di fiducia ed ottenere il classico rimborso.

spese dentistiche

GenialDent di Genialloyd

L’assicurazione GenialDent di Genialloyd a un prezzo di 119 euro offre numerosi trattamenti coperti, comprese visite di controllo, radiografie, panoramiche, estrazione di denti, ablazione del tartaro ecc.

ErgoDent di Ergo Assicurazioni

Con un premio che varia da un minimo di 220 euro l’anno (forma basic fino a 20 anni) a un massimo di 599 euro (forma extra da 61 a 70 anni) la polizza ErgoDent di Ergo Assicurazioni dà diritto al pagamento diretto delle spese pari o superiori a 200 euro.

Assicurazioni sanitarie che rimborsano il dentista: un mercato in espansione

Come detto da principio, il mercato delle polizze sanitarie in Italia desta una certa curiosità, vuoi perché siamo un Paese ancora drammaticamente sottoassicurato per queste esigenze, vuoi perché gli italiani sempre più spesso temono di non potere fare fronte alle spese con il loro patrimonio; oltre a quelle menzionate qua sopra sono sempre più numerose le assicurazioni per spese dentistiche che propongono le compagnie, e siamo pronti a scommettere che nel 2013 saranno ancora di più.

Share.

Commenta qui