Assicurazioni: on line si trova davvero il risparmio?

0

Gli italiani cercano il risparmio on line su molti generi di consumo, e leassicurazioni RC Auto non fanno eccezione.

Secondo le statistiche condotte dagli osservatori di compagnie assicurative e comparatori, sono sempre di più le persone che prima di stipulare una polizza cercano sul web un’alternativa più conveniente o, più spesso, un termine di raffronto, per essere certi che il prezzo a loro richiesto non sia fuori mercato.

assicurazioni on line

Gli italiani su internet sono 27,5 milioni

Gli italiani che navigano in rete sono circa 27,5 milioni e il tren appare in costante crescita … chissà che a fine 2013 non si parli di cifre intorni ai 30 milioni: il fatto che sempre più nostri connazionali abbiano dimestichezza con internet porta di conseguenza con sè un quadro di persone sempre più alla ricerca di assicurazioni on line, complice anche la pubblicità che si fanno molti siti di comparazione, per non parlare di quelli istituzionali delle compagnie.

Assicurazioni on line ancora sconsigliate per i giovani

Generalmente le assicurazioni on line risultano ancora poco convenienti per i giovani: praticamente tutte le compagnie dirette hanno tariffe che differiscono anche di molto da guida esperta a guida libera, alcune (vedi Direct Line) hanno un meccanismo ancora più complicato, che permette di ottenere tariffe diverse a seconda che i minori di 26 anni che guidano la vettura siano zero, uno, due o più di due. Quasi mai, indipendentemente dalla provincia di residenza e dalla classe di merito, un giovane sotto per il quale si renda necessaria la guida libera troverà conveniente stipulare una RCA tramite compagnie dirette.

Fare preventivi su internet e contrarre in agenzia

Una delle opzioni preferite dagli italiani in questo particolare periodo è fare i preventivi via internet con le compagnie tradizionali, stamparli e presentarsi in agenzia per stipulare il contratto; l’idea è effettivamente buona, e funziona poiché i preventivi una volta stampati rimangono validi per 60 giorni (ovviamente a patto che si sia compilato tutto in modo corretto) e a nulla valgono le eccezioni che possono provare ad opporre certe agenzie, specialmente in alcune province.

In definitiva se è vero che le assicurazioni dirette stentano ancora a decollare in Italia, lo stesso non si può dire di internet come strumento di preventivazione … le assicurazioni on line possono essere anche tradizionali!

Share.

Commenta qui