Campania, Calabria e Puglia le regioni con l’RC Auto più costosa

0

Le classifiche sul costo dell’assicurazione RC Auto vengono redatte periodicamente da diversi enti e associazioni, anche se purtroppo per alcuni (e fortunatamente per altri) i risultati alla fine sembrano sempre concordare. Questa volta tocca a Cittadinanzattiva esporre lo studio sul salasso RCA che viene perpetrato ogni anno in Italia … andiamo a vedere cosa emerge a livello regionale.

Assicurazioni Auto 2013: in Campania le più care

Sebbene lo studio porti la data di gennaio 2013, possiamo notare che anche questa volta la palma di regione con le assicurazioni RC Auto più care d’Italia spetta alla Campania, in cui si pagano mediamente le ragguardevoli cifre di 1.047 € per un adulto e 3.637 € per un giovane. Considerando che la classifica è su base regionale possiamo senza dubbio affermare che nelle province di Napoli e Caserta i prezzi sono ancora più alti, mitigati da alcune zone come Benevento e alcuni punti della provincia di Avellino in cui le tariffe sono a un livello un po’più sostenibile.

Valle d’Aosta e Trentino Alto Adige le più economiche

Se Campania, Calabria e Puglia hanno prezzi proibitivi, occorre registrare le due regioni alpine per eccellenza come molto economiche: in Valle d’Aosta una polizza RC Auto costa mediamente 409 € per un adulto e 1.906 € per un giovane, in Trentino Alto Adige cifre più alte ma comunque sotto la media (439 € per un adulto e 2.025 € per i ragazzi); insomma, un neopatentato in qualsiasi zona d’Italia si trova a pagare non meno di 2.000 euro, dato di una certa gravità, se si pensa a quello che può essere mediamente il reddito di una persona che ha da poco compiuto i 18 anni e ha bisogno di un’auto a volte proprio per raggiungere il posto di lavoro!

Nel 2013 il sud pagherà comunque più del nord

Nonostante qualche progresso dobbiamo registrare ancora una volta una differenza tra nord e sud in fatto di tariffe, anche se si registrano comunque regioni del centro-nord più costose di alcune altre del meridione, ad esempio la Toscana, che per gli adulti risulta meno economica della Sicilia e surclassata dalla Basilicata.

L’osservatorio prezzi e tariffe mette dunque in luce un’Italia in cui le cosiddette discriminazioni assicurative continuano, anche se non emerge più come un tempo una spaccatura profonda tra due zone d’Italia … Campania, Calabria e Puglia sembrano sempre più distanti, in quanto a tariffe RC Auto, anche dai loro vicini Sicilia e Basilicata.

Share.

Commenta qui