Compagnie dirette in crescita, rivoluzione nelle assicurazioni?

0

Le compagnie dirette sono in crescita da diversi anni, ma nel 2011 si è avuto un boom a conferma dei già incoraggianti risultati conseguiti nel 2010. La raccolta premi delle compagnie dirette è aumentata nel 2011 del 17%, risultato eccezionale se pensiamo che l’intero mercato tradizionale danni è invece cresciuto del 2,6%. E’ veramente giunto il momento dell’attesa esplosione delle compagnie dirette?

Aumenti delle assicurazioni tradizionali e crisi dei risparmi

I dati rilevati dalle speciali classifiche di settore indicano proprio la strada del decollo per le compagnie dirette; motivo di questa crescita è sicuramente in buona parte da attribuire agli aumenti delle tariffe attuati dalle compagnie tradizionali che in concomitanza con la crisi dei risparmi delle famiglie hanno convogliato una sempre maggiore fetta di assicurati verso il mondo dell’online, favorito dal sempre maggior utilizzo della tecnologia di consumo e del web.

Compagnie dirette in crescita

La singola classifica sui premi raccolti dalle compagnie dirette è indicativa dell’andamento molto positivo del settore, con alcuni risultati rispetto all’anno precedente che dimostrano i grandi margini di miglioramento che esistono ancora. Ecco la classifica delle imprese dirette per raccolta 2011, con indicazione della crescita in percentuale rispetto al 2010:

  1. Direct Line +45,1%
  2. Genertel +21,9%
  3. Genialloyd +26,1%
  4. Linear +17,8%
  5. Zurich Connect -14,2%
  6. Quixa +94,9%
  7. Dialogo +17,9%

Spiccano dunque i risultati di Direct Line, che continua con la sua incessante nuova produzione condita da nuovi accordi commerciali che ne favoriscono la distribuzione, ma anche l’eccezionale incremento di Quixa che ha quasi raddoppiato la sua produzione rispetto all’anno precedente. Unica nota stonata la diminuzione di Zurich Connect dovuta più che altro a nuove strategie di recupero della profittabilità e all’impostazione di una maggiore selezione dei rischi.

Boom dei preventivatori online

Ruolo sempre più importante per il settore delle compagnie dirette è rivestito dei preventivatori online, ovvero quei portali web attraverso i quali gli assicurati possono confrontare le offerte di più compagnie e procedere alla stipula. I dati sui volumi intermediati dai comparatori rca mostrano incrementi di volumi intermediati fino al 150%, il chè è indice di grande interesse da parte delle compagnie dirette verso questi preziosi strumenti che ne amplificano la diffusione dei vari marchi tra i migliaia di utenti che ogni giorno effettuano preventivi di comparazione.

Ancora troppo pochi gli utenti che cambiano compagnia

Tutti questi dati diventanto ancora più interessanti se pensiamo che nel nostro paese solo il 6% di assicurati ha cambito compagnia auto nel 2011; se la percentuale di assicurati “infedeli” si avvicinasse a quella di altri paesi europei come Germania e Gran Bretagna che arrivano fino al 50% allora sì che i risultati per le compagnie dirette potrebbero essere ancora più positivi. La speranza è che l’atteggiamento degli italiani verso il cambio di compagnia si spinga verso questa direzione, favorendo così una maggiore competitività tra le compagnie non solo dirette che porti ad una diminuzione generale delle tariffe assicurative.

 

Share.

Commenta qui