Assicurazioni a Napoli finalmente in calo

0

Se i dati pervenuti negli ultimi giorni dovessero confermarsi nel tempo potremmo sicuramente parlare di un significativo passo avanti nella lotta alle discriminazioni territoriali: le assicurazioni a Napoli stanno calando, anche in maniera consistente per alcune fasce di clientela … questo emerge da un’indagine sui prezzi offerti dal preventivatore Facile.it.

napoli calo prezzi assicurazioni

Calo dei prezzi più accentuato a Napoli che nel resto d’Italia

Sebbene le polizze RCA stiano lentamente calando in tutta Italia, confrontando il bimestre dicembre 2012 – febbraio 2013 emerge che la città che sta beneficiando maggiormente della situazione è proprio Napoli, anche se in tutto il meridione il risparmio appare più interessante che al centro e al nord. Un segnale importante, perché oltre a dare speranza di risparmio a tutti gli italiani dimostra come ci siano le basi per eliminare le discriminazioni assicurative che tanto scandalo stanno destando tra gli addetti ai lavori di tutta Italia.

Risparmio soprattutto per le donne

Dati alla mano i risparmi rilevati sono i seguenti:

  • per gli uomini si è passati per i campioni verificati da un premio di 761 € a 754 €  (-0,9%)
  • per le donne si è passati da 1.016 € a 852 € (-16,1%)
  • per i giovani ancora situazione stazionaria (sempre 3.163 €)

per quanto rispetto ai timori iniziali anche una situazione stazionaria possa essere soddisfacente, analizzando la situazione nel dettaglio possiamo dire che il vero risparmio è stato riservato alle donne con una certa anzianità di patente, ma che per esse è stato ingente.

Punte di risparmio interessanti anche in altre città

Oltre al -16,1% di Napoli si sono registrate interessanti punte di risparmio anche in altre città: prima tra tutte Firenze, con alcune assicurazioni scese anche del 18,1%, ma anche Palermo registra un ottimo -12% … decisamente più contenuto il risparmio a Milano, con un picco del -1,2%; insomma, troppo presto per cantare vittoria -le nostre tariffe continuano ad essere le più care d’Europa- ma sicuramente occorre prendere atto del buon risultato, frutto in parte delle timide riforme assicurative messe in atto dal governo Monti, che stanno lentamente innescando l’inversione di tendenza.

Rovescio della medaglia: i virtuosi non risparmiano niente

In chiusura occorre obiettivamente registrare una brutta notizia: se i profili mediani ottengono questi incoraggianti risultati, va detto che i virtuosi non stanno avendo ancora alcun risparmio, anzi in alcune città del nord come Milano pagano ancora di più rispetto a due mesi fa. Nella speranza che il 2013 consolidi questo felice inizio, l’invito ai cittadini è sempre quello di tenere alta la guardia, e continuare a cercare il preventivo più conveniente in assoluto, sia tramite le assicurazioni online sia grazie agli agenti e broker della vostra città.

Share.

Commenta qui