Siti internet che fanno assicurazioni false: 3 nuovi casi

0

Il 2013 non vede arrestarsi l’epidemia di assicurazioni false in Italia, anzi, sembra in drammatico aumento il fenomeno dei siti internet che promettono polizze convenienti e poi rifilano i cosiddetti “tarocchi” agli sprovveduti acquirenti.

L’Ivass ci mette in guardia da 3 aziende che operano sul web, vediamo quali sono, in modo da non cadere nel tranello.

 

Attenzione a Playitalia, Assicurazioni5gglowcost e mediabrokeronline

I tre siti internet che fanno assicurazioni false segnalati dall’autorità di vigilanza sono per l’esattezza:

  • www.playitalia.eu
  • www.assicurazioni5gglowcost.it
  • www.mediabrokeronline.com

tutti questi siti web offrono assicurazioni 5 giorni contraffatte, che sembrano convenienti ma non offrono, nei fatti, alcuna copertura in caso di sinistro, oltre a mettervi nei guai in caso di controllo da parte delle Forze dell’Ordine, indipendentemente dal fatto che abbiate acquistato il tagliando in buona fede.

E’possibile stipulare RC Auto per una settimana tramite internet?

Dobbiamo precisare un dato importante: siccome nel settore delle polizze di breve durata c’è molta confusione, non dobbiamo fare di ogni erba un fascio e pensare che non sia possibile stipulare assicurazioni RC Auto per una settimana o 5 giorni tramite siti web … ne esistono di onesti, che permettono un acquisto veloce anche se a prezzi che non sempre risultano convenienti (in realtà le polizze temporanee non hanno quasi mai un buon prezzo!).

Ciò che occorre sapere è che i siti internet che fanno assicurazioni temporanee devono necessariamente ottemperare a tutti gli obblighi che ha qualsiasi altro intermediario, tra cui essere verificabile tramite RUI (il Registro Unico degli Intermediari) recando in calce il proprio numero di iscrizione al registro. Oltre ad assicurarsi che chi vi vende le polizze dietro il sito web sia un autentico broker -o comunque un intermediario autorizzato- sarà bene, specialmente nel caso di contratti temporanei, accertarsi anche del fatto che le imprese con cui si stipula la copertura siano realmente esistenti e autorizzate ad operare in Italia, in regime di stabilimento o di libera prestazione di servizi.

Siti non conformi sono i più rischiosi

Dalla informativa Ivass si evince che, se da un lato www.playitalia.eu, www.assicurazioni5gglowcost.it, www.mediabrokeronline.com sono casi limite, esiste sempre il rischio che siti internet, anche conformi, possano in alcuni casi rifilare polizze truffaldine … percui da un lato diffidare assolutamente da chi non ha tutte le carte in regola, dall’altro tenere comunque un occhio aperto anche sulle assicurazioni online in genere, quando non sono offerte da pagine internet di comprovata fama.

Share.

Commenta qui