Assicurare una moto spendendo meno possibile

0

Il mercato delle vendite delle motociclette è quasi fermo, inutile negarlo.

I fattori sono molteplici, a cominciare dalla diffusione di scooter e motorini sempre più belli e affidabili, ai costi di acquisto e manutenzione … tra questi innegabilmente incide anche il prezzo dell’RC Moto:

vediamo oggi come assicurare un veicolo a due ruote spendendo meno possibile, senza ovviamente rinunciare alla serenità di avere una copertura seria.

Cercare la compagnia giusta

Sembra paradossale doverlo premettere, ma cercare la compagnia giusta, quando si vuole assicurare una moto spendendo il meno possibile, è sempre la prima cosa da fare, più ancora che per l’automobile.

assicurare moto spendendo meno

Nella vasta schiera di marchi che offrono l’RC obbligatoria, è facile notare come siano più quelli che offrono prezzi concorrenziali per le auto piuttosto che per le motociclette.

Inutile segnalarvi le compagnie con le tariffe migliori (cambiano continuamente, e in ogni caso ogni provincia e tipologia di cliente ha le sue), vi basti sapere che ci è capitato di trovare scarti percentuali davvero eclatanti, tanto più mano a mano che si passa alle grosse cilindrate.

Inserire la sospensione nel contratto

Spesso si sentono clienti desiderosi di avere una assicurazione per pochi giorni o mesi (ricordiamo al proposito le famose polizze 5 giorni, ma esistono contratti di ogni genere).

Spesso non si pensa che, piuttosto che un contratto temporaneo, potrebbe avere senso inserire una clausola di sospensione, che permette di fermare la polizza per il periodo in cui non si usa la motocicletta -ad esempio a causa del freddo o del maltempo- prolungando così la vita del contratto, senza per questo perdere la classe di merito, perlomeno se ci si attiene alle regole!

Talvolta il cliente non viene messo al corrente di questa possibilità dal proprio agente o broker (un po’perché non vige alcun obbligo di comunicazione a riguardo, un po’perché spesso proprio non ci si pensa), ma è sempre bene che sia egli stesso a domandare se è possibile ottenere questa clausola, e se sì a quale prezzo.

A chi conviene intestare la proprietà della moto?

Una domanda che ci sentiamo porre spesso è a chi conviene intestare la proprietà della moto per spendere meno possibile?

dovendo rispondere d’istinto diremmo che se c’è la possibilità di calcolare la tariffa su una persona di mezza età con una classe di merito bassa questa potrebbe essere la scelta migliore …

in linea generale potremmo dire che avere la possibilità di utilizzare l’attestato di rischio di un altro motociclo piuttosto che partire dalla CU14 è sempre e comunque la scelta migliore.

Aggiornamento: RCA familiare

Dal 2020 è possibile usufruire dell’RCA familiare, che permette di acquisire la classe di merito della propria auto per assicurare la motocicletta.

Questa opportunità permette di ottenere forti risparmi quando la vettura è in una CU bassa, non sottovalutatela quando andrete dal vostro broker o agente assicurativo a cercare il preventivo più conveniente per voi.

Share.

Commenta qui