Assicurazioni svizzere cercano personale

0

In un momento come questo, in cui la crisi si ripercuote (ma sarebbe meglio dire è stata generata) in ambito finanzario, stupisce scoprire che in Svizzera le assicurazioni procedono a massicce nuove assunzioni di personale. Siccome sappiamo che molti professionisti del settore e giovani laureati non disdegnano l’idea di lavorare in questo settore in uno dei cantoni elvetici vale la pena spendere due parole su questa notizia.

 

+10,1% di posti di lavoro disponibili

Nel primo trimestre del 2013 i posti di lavoro in Svizzera nel settore delle assicurazioni sono aumentati del 10,1%, alla faccia della disoccupazione, oseremmo dire. Lo stesso progresso sul campo dell’offerta lo registriamo anche in ambito bancario, in grandi aziende come UBS e Credit Suisse, due colossi che rappresentano le banche svizzere in Italia.

Lavorare in Svizzera: un sogno di molti

Al di là del momento roseo per gli assicuratori, va detto che da ben prima che iniziasse la crisi l’idea di lavorare in Svizzera ha solleticato molti italiani, giovani e non, dapprima manodopera meno specializzata, poi lavoratori via via più qualificati, compresi molti laureati in economia, ingegneria e fisica.

Inutile dire che come in ogni Stato estero chi desideri mettersi in gioco in territorio elvetico dovrebbe sapere le lingue: in Canton Ticino sicuramente sapere l’italiano aiuta, ma indipendentemente da dove andiate a lavorare una conoscenza base del tedesco è auspicabile, se poi sapete anche il francese … tanto meglio. La capitale della Svizzera è Berna, ma tenete presente che quando si parla di banche e assicurazioni è Zurigo la vera e propria capitale economica, e in questa città si parla tedesco.

Share.

Commenta qui