Convenzione ASI con Tua Assicurazioni

0

Il problema dell’assicurazione per le auto d’epoca è fortemente sentito dai possessori di autovetture omologate ASI. La buona notizia è che da alcuni mesi esiste una nuova convenzione ASI con Tua Assicurazioni. Vediamo quali sono i dettagli di questo accordo, che non solo pare vantaggioso, ma sembra risolvere anche l’annosa questione delle polizze per auto storiche a Napoli, in cui la precedente convenzionata, la Toro, era diventata drammaticamente inefficiente suscitando le proteste di chi pagava l’affiliazione all’ASI nel capoluogo partenopeo.

Convenzione ASI anche per autocarri, ciclomotori, motocicli e autobus

Innanzitutto la convenzione ASI con Tua Assicurazioni non riguarda solo le autovetture, ma comprende pure autocarri (anche sopra i 35 q., purché abbiano portata azzerata), ciclomotori e motocicli tesserati ASI e autobus che rispettino le normative sui veicoli storici. Anche gli autocaravan verranno assicurati quando in regola, e sarà possibile richiedere le coperture aggiuntive tanto care a chi guida questi mezzi di trasporto (es. garanzia a tutela dei terzi trasportati e soccorso stradale).

Quali sono le condizioni per accedere alla convenzione con Tua Assicurazioni?

La convenzione ASI con Tua Assicurazioni ha una normativa di accesso assolutamente in linea con le precedenti, ciò che si richiede a chi stipula una polizza per un mezzo di interesse storico è:

  • iscrizione ASI
  • effettivo interesse storico del mezzo (indipendentemente che il mezzo abbia più di 20 anni o più di 30 deve essere valutato l’effettivo interesse collezionistico del mezzo, poiché il raggiungimento della soglia di età  del mezzo non è garanzia sufficiente).
  • età minima del conducente: indipendentemente da chi sia il proprietario il conducente deve avere come minimo 25 anni. Eccezionalmente si possono introdurre guidatori di età 18-25 con il pagamento di sovrappremi.
  • uso non principale del mezzo: le RC Auto storiche costano poco per un semplice motivo, ovvero che il mezzo che viene assicurato non è il veicolo principale utilizzato in famiglia. Per accedere alla cinvenzione occorre dunque che nel nucleo familiare vi sia un altro veicolo intestato, che possa fare supporre che l’auto a tariffa agevolata venga usata solo in circostanze legate alla vita di un veicolo storico (es. la partecipazione ai raduni).
  • circolazione dei veicoli uno per volta: salvo pagamento di sovrappremi
  • assenza di sinistri negli ultimi 5 anni: le auto che hanno avuto dei sinistri nell’ultimo quinquennio non potranno purtroppo approfittate della convenzione ASI con Tua Assicurazioni fino a quando non sarà trascorso il fatidico luistro.
  • chi ha più veicoli assicurati in modo agevolato ne potrà muovere solamente uno per volta, salvo pagamento di sovrappremi.

I prezzi della convenzione ASI

Le garanzie e le norme che regolano l’accesso sono soddisfacenti, ma quali sono i prezzi della convenzione ASI con Tua Assicurazioni?

Premesso che esiste una differenziazione per zone, a titolo puramente esemplificativo vi forniamo qusti dati (confermati sul sito ufficiale dell’ASI), che dimostrano come gli iscritti paghino effettivamente poco in tutte le zone d’Italia. Per una autovettura in possesso di omologazione ASI i premi da pagare sono grossomodo i seguenti:

  • 158 € in Lombardia, Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna e San Marino
  • 178 € in Toscana, Lazio, Umbria, Marche, Abruzzo, Molise, Sardegna, Basilicata e Città del Vaticano
  • 188 € in Campania, Puglia, calabria e Sicilia
Share.

Commenta qui