Carta di Bologna per le assicurazioni

1

La Carta di Bologna è un documento ufficiale prodotto dal Governo in cui vengono affrontate diverse situazioni, nel tentativo di giungere ad accordi tra varie associazioni, alcune di portatori di interesse, altre di consumatori. Tra i tanti argomenti trattati (es. cibo e sprechi alimentari, salute ecc.) non possiamo ignorare l’argomento assicurazioni, poiché è proprio da tali accordi che stanno scaturendo i tentativi di riforma RC Auto di abbiamo già parlato alcuni giorni fa.

Carta di Bologna

 

Cosa chiede la carta di Bologna

I punti richiesti dalla carta di Bologna sono i seguenti:

  • possibilità di cambiare compagnia assicurativa anche durante l’anno in corso (sulla traccia della legge Hamon in vigore in Francia)
  • libertà totale di scelta su meccanici e carrozzieri chiamati a riparare l’auto (sempre sulla traccia della legge Hamon)
  • maggiori garanzie di indipendenza da parte di Ivass e Antitrust
  • riduzione del tasso di concentrazione sul mercato delle compagnie assicurative
  • agenzia antifrode che vigili sulle assicurazioni
  • libertà completa di scelta delle cure
  • libertà di valutazione del medico legale
  • valutazione del danno demandata ad un ente terzo (supponiamo anche rispetto ai periti, che già sono terzi!)
  • indennizzo diretto in caso di rottamazione
  • certezza della pena per i pirati della strada
  • aumento della sicurezza attiva e passiva
  • libera circolazione dei diritti di credito

ammettiamo che alcune richieste andrebbero approfondite per capirne meglio la reale portata, ma in mezzo a queste ve ne sono sicuramente di interessanti (in particolare l’agenzia antifrodi è da tempo immemorabile che viene richiesta al fine di reprimere le truffe assicurative e diminuire i premi RC Auto)

Chi promuove la Carta di Bologna

I promotori della carta di Bologna fanno parte di quattro differenti categorie, ovvero:

Associazioni di carrozzieri

Associazione Carrozzieri Provincia di Cagliari, Associazione fra Carrozzieri della Provincia di Genova, Associazione Provinciale Autoriparatori Salentini, Associazione Carrozzieri e Autoriparatori, Autoriparatori Pro.Car., Banca del Veicolo, Carrozzeria Aperta, Consorzio Autoriparatori Pontini, Centro Artigiano di Revisione, Consorzio Carrozzerie Artigiane, Consorzio Carrozzieri Bresciani, Consorzio Carrozzieri Italiani, Consorzio Carrozzerie Riunite, Consorzio Carrozzieri Trentini, Consorzio Gruppo Carrozzieri, Consorzio TUO Torino, Evolgo! Rete Impresa Carrozzerie Italia, Gruppo Autoriparatori Uniti Castelli Romani, Consorzio InReteCar, Rete Carrozzeria Trasparente, Rete Amica Carrozzeria della Valle d’Aosta,.

Associazioni di consumatori

Confconsumatori, Casa del Consumatore, Centro per i diritti del cittadini, Centro Tutela Consumatori Risparmiatori, Unione Nazionale Consumatori.

Associazioni di periti

Associazione Periti Campani, Collegio dei Periti Esperti e Consulenti della Regione Campania, Periti Auto, Sindacato Italiano Periti Assicurativi.

Associazioni di esperti del ramo assicurazioni

Confederazione Libertà del Danneggiato, Unione Nazionale Italiana Liberi Professionisti e Infortunistiche, SicurAUTO.it, Sindacato Italiano Consulenti ed Esperti del Settore Assicurativo.

Promotori della carta di Bologna

Le associazioni promotrici della carta di Bologna sono:

Associazione culturale Mo Bast!, Associazione Familiari Vittime Strada, Assoutenti, Comitato Unitario Patrocinatori Stragiudiziali Italiani, Federcarrozzieri, Sindacato Italiano Specialisti in Medicina Legale e delle Assicurazioni, Commissione RC dell’Organismo Unitario dell’Avvocatura, Unione Avvocati Responsabilità Civile e Assicurativa, Sportello dei diritti,  Associazione Valore Uomo.

Share.

1 commento

  1. Pingback: Assicurazioni 2015: nuovi aumenti in arrivo? - Assicurazioni Blog

Commenta qui