Assicurazioni 2015: nuovi aumenti in arrivo?

0

Il 2015 è appena iniziato ma nel mondo delle assicurazioni gli analisti stanno già cercando di capire se ci saranno degli aumenti o se si manterrà il trend stabile che ha caratterizzato gli ultimi anni.

aumento assicurazioni

Meno incidenti negli ultimi anni

La coscienza ambientale, ma in parte anche la crisi economica, sono stati complici del trend in atto negli ultimi anni che ha visto le tariffe assicurative sostanzialmente stabili: si usa meno l’auto, quindi si fanno meno incidenti, ci si ferisce e si muore meno alla guida, e le compagnie assicurative non hanno dunque subito aumenti negli esborsi per risarcire i clienti. Il Dipartimento per la Sicurezza parla di 4.671 sinistri in meno nel 2014 rispetto all’anno precedente, 3.261 feriti in meno e un calo di 64 morti, cifre assolutamente incoraggianti dunque.

Riforma delle assicurazioni: le compagnie la temono?

Se si vuole capire se le polizze RC Auto nel 2015 aumenteranno oppure no bisogna concentrarsi soprattutto sulla Riforma delle assicurazioni, che il governo Renzi sta preparando da mesi (vi abbiamo già parlato il mese scorso della carta di Bologna e degli intenti che questa persegue in ambito RCA): se le nuove leggi verranno viste come sfavorevoli alle compagnie assicurative possiamo stare certi che queste correranno ai ripari aumentando le tariffe prima che le norme entrino in vigore, diversamente potremo continuare a sperare in prezzi stabili.

Cambiare compagnia è ancora il modo migliore per risparmiare

Nel caso doveste essere vittima nel 2015 di aumenti senza avere avuto sinistri, possiamo anticiparvi che il modo più efficace per correre ai ripari rimane sempre quello di chiedere preventivi a più compagnie, affidandovi a un broker, o controllando online sul preventivatore Ivass e presentandovi poi nelle agenzie … se è vero che il sottosegretario allo sviluppo economico Simona Vicari sta pensando a norme che possano premiare i guidatori virtuosi, è altresì vero che non abbiamo alcuna garanzia che questi saranno effettivamente tutelati una volta che la riforma delle assicurazioni sarà entrata a regime (per non parlare del periodo precdente alla sua entrata in vigore).

Share.

Commenta qui