Incidente con veicolo che non si ferma: come fare?

0

Un caso particolarmente irritante, ma purtroppo molto comune è quello di subire un incidente con un veicolo che non si ferma, dunque rende impossibile sottoscrivere la constatazione amichevole e dare il via alla procedura di risarcimento. Vediamo come è meglio procedere a seconda dei casi.

Incidente senza targa

Prendere il numero di targa

Il primo consiglio in assoluto è quello di prendere il numero di targa del veicolo che vi ha urtato, ovviamente a patto che questo sia possibile: senza il numero di targa difficilmente riuscirete a identificare il colpevole e chiedergli i danni, da ciò si capisce come questa azione debba essere sempre la vostra prima preoccupazione se subite un incidente da un veicolo che non si ferma.

Cercate testimoni

Può capitare che urtino la vostra auto quando voi non siete alla guida né nei paraggi della stessa (un caso tipico è quello degli autocarri in manovra, che a volte neppure si accorgono di avere urtato un mezzo e se ne vanno): in questo caso la prima cosa da fare sarà cercare testimoni oculari dell’evento, poiché se questi hanno preso il numero di targa e sottoscrivono una dichiarazione (corredata di copia di un documento di identità e codice fiscale) renderanno possibile la richiesta di danni nei confronti del colpevole, saranno poi i periti a decidere se il vostro veicolo e quello della controparte sono in condizioni compatibili con il fatto che ci sia stato effettivamente un sinistro che li abbia coinvolti entrambi.

Cercate telecamere in zona

Al giorno d’oggi è sempre più probabile che sulla strada ci sia qualche telecamera puntata sul luogo dell’incidente: se riuscite a procurarvi un filmato in cui si legge la targa del veicolo che ha urtato il vostro riuscirete ad avviare una pratica di risarcimento anche in assenza di testimoni oculari. Vi consigliamo di compiere questa ricerca quanto prima, poiché nella maggior parte dei casi le videocamere sovrascrivono le riprese periodicamente.

Cercate prove tangibili

In definitiva se un veicolo vi urta e scappa non dovete desistere immediatamente, perché se sarete in grado di raccogliere prove tangibili riuscirete probabilmente a ottenere il risarcimento che vi spetta. Quelli che vi abbiamo esposto sono i 3 metodi che funzionano realmente, gli altri rinvenibili sul web (o consigliati a voce dagli amici) difficilmente porteranno a qualcosa se non a perdite di tempo, primo tra tutti il tentativo di mascherare il danno da circolazione in modo da farlo sembrare un atto vandalico, un gesto che nella peggiore delle ipotesi potrebbe portare addirittura a una denuncia a vostro carico … come dire oltre al danno la beffa.

Share.

Commenta qui