Punti Invalidità Ania per le mani

0

Ci siamo trovati spesso a ricevere richieste di chiarimento riguardanti la quantificazione del risarcimento danni e -nonostante avessimo pubblicato le Tabelle ANIA molto tempo addietro- abbiamo deciso di semplificare la vita dei nostri lettori suddividendole a seconda delle parti del corpo interessate, per rendere più agevole la ricerca che molto spesso ci veniva detto essere troppo laboriosa.

Se volete sapere quanto vale un dito della vostra mano destra o sinistra, o più in generale quanti punti di invalidità vi spettano per la perdita anatomica o funzionale dell’intera mano o di parte di essa (vedi falangi) riportiamo qui di seguito i valori.

Ricordiamo che trattandosi di tabelle ANIA il valore dell’indennizzo sarà più basso rispetto a quelle Inail a parità di capitale assicurato, e si otterrà eseguendo il semplice calcolo:

(Massimale per Invalidità Permanente indicato in polizza / 100) * percentuale parte anatomica interessata

es. supponiamo di avere stipulato una polizza infortuni con un massimale per invalidità permanente di 300.000 €, in caso di perdita del mignolo destro il risarcimento sarà

(300.000/100)*12 = 36.000 €

al netto di eventuali scoperti e franchigie che possono essere presenti in polizza.

punti invalidità ania per le mani

Quanti punti Invalidità ANIA per …

  • Mano destra 60%
  • Pollice destro 18%
  • Indice destro 14%
  • Medio destro 8%
  • Anulare destro 8%
  • Mignolo destro 12%
  • Falange ungueale destra del pollice 9%
  • Altre falangi 1/3 del valore del dito destro di appartenenza

e ancora

  • Mano sinistra 50%
  • Pollice sinistro 16%
  • Indice sinistro  12%
  • Medio sinistro  6%
  • Anulare sinistro  6%
  • Mignolo sinistro  10%
  • Falange ungueale sinistro  del pollice 8%
  • Altre falangi 1/3 del valore del dito sinistro di appartenenza

Per i mancini punti invalidità invertiti

Una doverosa precisazione: nel caso foste mancini la tabella deve considerarsi invertita, ovvero i punti invalidità ANIA indicati sopra per la mano destra varranno per gli infortuni alla sinistra e viceversa, ovviamente spetta all’infortunato dimostrare con certezza che nel suo caso la mano dominante è la sinistra.

Possibilità di supervalutazione degli arti superiori

Le tabelle riportate sopra ci dicono quanti punti di invalidità ci spettano per un infortunio alla mano secondo l’ANIA, ma ricordiamo a chi avesse necessità di assicurarsi che per determiate categorie professionali (es. medici, ma ne esistono molte altre) esiste la possibilità di ottenere una polizza con supervalutazione degli arti superiori -ovviamente pagando un sovrappremio alla compagnia- in modo da assicurare le mani realmente secondo la propria necessità.

Share.

Commenta qui