Immatricolare Auto in Romania

0

Qualcuno di voi forse lo ha già notato osservando le targhe di alcune auto, negli ultimi tempi si sta diffondendo sempre più tra gli italiani la pratica di immatricolare l’auto in Romania; lo scopo di questo gesto è evidentemente quello di risparmiare soldi su bollo e assicurazione RCA … come sempre quando si prospettano simili occasioni di risparmio fino ad ora mai sfruttate la prima domanda da porsi è se sia tutto oro quello che luccica, vediamo dunque se ha ragione chi dice che questa operazione è una truffa o chi invece sostiene che sia un metodo perfettamente legale per spendere meno.

immatricolare auto in romania

Come immatricolare un’auto in Romania

Il primo requisito per potere ottenere una targa romena è ovviamente quello di intestare la vettura a una persona che risiede nel Paese in questione, non è infatti concesso in nessuno stato d’Europa pagare l’assicurazione all’estero. Va da sé che se non si ha alcun reale motivo per intestare un’auto a una persona che risieda in Romania (diverso da quello di risparmiare denaro) si profila lo spettro di essere accusati di evasione fiscale, per quanto riguarda il discorso del pagamento bollo auto; discorso un po’diverso per l’assicurazione, ma lo vedremo più avanti.

Non più di un anno di permanenza in Italia

Anche se avete un buon motivo per intestare la vettura a un residente in Romania, tenete comunque conto che per essere in regola la vettura non potrà circolare in Italia oltre un anno; l’art. 132 del Codice della Strada a riguardo è molto chiaro:

Gli autoveicoli, i motoveicoli e i rimorchi immatricolati in uno Stato estero e che abbiano già adempiuto alle formalità doganali o a quelle di cui all’articolo 53, comma 2, del D.L. 30 agosto 1993, n. 331, se prescritte, sono ammessi a circolare in Italia per la durata massima di un anno, in base al certificato di immatricolazione dello Stato di origine.

insomma, se si vuole effettivamente circolare in Italia questa regola potrebbe fare passare la voglia a molti!

Assicurazione auto in Romania

Se ci si assicura in Romania indubbiamente si paga poco, normalmente cifre comprese tra 120 e 140 € all’anno, ma prima di sottoscrivere il contratto occorre fare attenzione a due elementi fondamentali:

  • accertatevi che la compagnia assicurativa faccia parte di quelle regolarmente riconosciute in Italia, o rischierete guai (anche molto seri in caso di incidente)
  • fate attenzione ai massimali per i quali siete assicurati, poiché spesso in Romania vengono proposti massimali troppo bassi, che vi esporrebbero al rischio di pagare di tasca vostra fino a diversi milioni di euro in caso di sinistro stradale

Il risparmio è solo sulla carta

Insomma, visto e considerato che dovrete comunque sostenere le pratiche di immatricolazione e che esistono tutti i rischi di cui sopra immatricolare auto in Romania non è poi così conveniente; un discorso diverso nel caso dovessero nascere un domani società di leasing realmente affidabili per questo genere di affari anche in terra romena (in Germania le immatricolazioni avvengono talvolta così, seguendo il link troverete un’altra analisi di pregi e difetti di questa particolare operazione effettuabile in terra teutonica), fino a quel momento il suggerimento è di stare molto attenti nella valutazione di questa operazione.

Share.

Commenta qui

Facebook