Targa System: come funziona il terrore degli automobilisti

0

La tecnologia esiste già da tempo, ma negli ultimi mesi si è parlato sempre più spesso dei dispositivi Targa System, in grado di controllare la regolarità delle nostre pratiche auto semplicemente con un click, al momento del transito davanti a uno degli apparecchi che montano questo dispositivo. Cerchiamo dunque di spiegare come funziona questa tecnologia, e quali saranno le applicazioni che permetteranno alle Forze dell’Ordine di sanzionare (ma si spera soprattutto prevenire) truffe e comportamenti illeciti legati all’utilizzo della propria auto o moto.

dispositivo targa system

Funzionamento di Targa System

Il funzionamento di Targa System in realtà è piuttosto semplice: viene utilizzata principalmente su:

  • autovelox
  • tutor
  • telecamere di sorveglianza (es. varchi ZTL)

e presenta uno scanner collegato alla fotocamera, il quale invia l’immagine a un database, che in pochi secondi è in grado di processare la foto, estrapolarne la targa e andare a verificare la regolarità della posizione del proprietario per quanto riguarda l’espletamento di pratiche fondamentali come il pagamento dell’assicurazione RC Auto obbligatoria o il sostenimento della revisione entro i tempi stabiliti (volendo ci si può collegare anche ad altri database, ad esempio quello dei veicoli rubati o posti sotto sequestro, ma questo presumibilmente non avverrà su tutte le apparecchiature, non sembra invece ci sia la volontà di verificare il pagamento del bollo auto). Poco più avanti sarà presente una pattuglia che procederà al fermo o alla verifica dei dati, questo presumibilmente fino al 18 ottobre, data in cui entrerà in vigore il tagliando assicurativo elettronico, per cui si presume che sarà cambiato nel frattempo il Codice della Strada e si potrà elevare contravvenzione inviando direttamente a casa la raccomandata senza procedere al fermo del veicolo.

Primi segnali incoraggianti

A quanto emerge da numerosi test effettuati il dispositivo Targa System funziona veramente, a Roma sembra che in sole 2 ore di utilizzo (e circa 600 veicoli sottoposti a controllo) siano emerse circa 100 irregolarità, di cui 36 per assicurazione RC Auto scaduta e 48 per mancata revisione del veicolo. A quanto fanno sapere i produttori dell’apparecchiatura Targa System non si ferma nemmeno davanti a pioggia o condizioni di scarsa visibilità in genere, è in grado di rilevare anche le targhe di veicoli che viaggiano a velocità sostenuta … insomma, sembra che tra pochi mesi il terrore degli automobilisti, ovvero quello di avere un occhio elettronico che spia la regolarità della loro posizione assicurativa ed eventuali dimenticanze in fatto di revisione, diventerà una realtà diffusa su tutto il territorio nazionale, sarà forse la volta buona in cui faremo più attenzione?

Share.

Commenta qui