Omicidio Stradale: pene fino a 12 anni e Revoca Patente

0

Sembra che finalmente stia giungendo in dirittura d’arrivo il tortuoso iter della legge sull’omicidio stradale: la commissione Giustizia del Senato ha approvato la legge, e nell’attesa che questa arrivi ad essere discussa in aula possiamo già dire che le pene previste per chi si macchierà di questa grave colpa saranno severissime; vediamo di riassumere quanto è stato approvato, in modo da farci un’idea su cosa si rischia a seconda dell’infrazione commessa.

Omicidio stradale: pene più gravi se in stato di alterazione

La pena prevista per l’omicidio stradale va:

  • dai 7 ai 10 anni se si uccide qualcuno perché si passa con il semaforo rosso, si compie un’inversione vietata, si sorpassa vicino alle strisce pedonali o in generale l’uccisione avviene a seguito di una grave inosservanza al Codice della Strada
  • pena di 12 anni se l’omicidio stradale avviene a seguito di assunzione di alcool oltre il limite consentito o all’uso di sostanze stupefacenti
  • pena di 18 anni in caso di omicidio plurimo

indubbiamente il legislatore ha scelto di scoraggiare per quanto possibile questi accadimenti, optando per pene il più severe possibile in relazione ai vari gradi di gravità del reato, un grosso passo in avanti rispetto alle pene dai 3 ai 10 anni relative all’attuale previsione.

omicidio stradale: pene

Oltre al carcere la revoca della patente

Se non bastassero gli anni di galera come valido deterrente, l’omicidio stradale prevede pene severe anche per quanto riguarda la revoca della patente per chi guida in stato di alterazione:

  • fino a 15 anni di revoca se si è in stato di ebbrezza
  • fino a 20 anni se si guida ubriachi e si è già risultati positivi in passato all’etilometro
  • fino a 30 anni se oltre allo stato di ebbrezza c’è anche la violazione dei limiti di velocità

va detto che in previsione dell’approdo in aula le pene sono state sostanzialmente votate all’unanimità per quanto riguarda la reclusione, mente l’aspetto relativo alla revoca della patente è stato giudicato eccessivamente severo da Forza Italia, che ha votato in modo contrario.

La decisione definitiva riguardo alle pene per omicidio stradale dovrebbe essere presa entro la prima decade di giugno.

Un aiuto contro il caro RC Auto?

La speranza di tutti è che le aspre pene previste per questo reato riescano in qualche modo a ridurre gli omicidi al volante, che sono ovviamente i principali responsabili dei grandi risarcimenti assicurativi relativi all’RC Auto, inutile dire che se dovessero calare sensibilmente in numero questi indennizzi di grosso importo la speranza è che anche le tariffe RC Auto ne risentano positivamente nei prossimi anni.

Share.

Commenta qui