Arriva la partnership tra Ben Assicurazioni e Amazon

0

Nel corso di questo anno abbiamo imparato a conoscere meglio il marchio Ben Assicurazioni, compagnia del gruppo Mapfre attiva in Inghilterra già dal 1989, ma sbarcata in Italia solamente lo scorso anno. Dopo alcuni mesi di intensa campagna pubblicitaria, che ha seguito specialmente canali non convenzionali, ora Ben annuncia una collaborazione con Amazon -il gigante delle vendite online- utile a massimizzare il più possibile il risparmio di chi acquista una polizza RC Auto presso di loro.

ben assicurazioni amazon

Buono Amazon di durata 10 anni

Le condizioni per potere approfittare del buono Amazon (della straordinaria durata di 10 anni e del valore di 40 €) sono le seguenti:

  • calcolare e salvare un preventivo sul sito ufficiale dell’azienda benassicura.it
  • acquistare la polizza entro il 19/06 (non sappiamo ancora ma la scadenza dell’iniziativa potrebbe essere prorogata)
  • attendere l’email di verifica dei requisiti di polizza
  • attendere il buono Amazon, che verrà recapitato per posta

L’iniziativa è valida solo per i nuovi clienti, che non abbiano già sottoscritto un’RC Auto Ben o Direct Line (anch’essa parte del gruppo Mapfre) nell’annualità assicurativa precedente.

Indubbiamente il fatto di ricevere un buono Amazon, spendibile anche in più tranche e su qualsiasi genere di acquisto, valido per 10 anni, è di fatto un modo per abbattere di altri 40 € la spesa annuale destinata alle assicurazioni, si tratta semplicemente di un metodo indiretto, che ancora una volta va a confermare la preferenza di Ben Assicurazioni per i canali promozionali non convenzionali (vedi il gigantesco QR Code che sostituisce i tradizionali cartelloni pubblicitari nel centro di Milano).

Ben Assicurazioni, una partenza buona

Ovviamente non abbiamo ancora dati certi sulla fetta di mercato che Ben Assicurazioni è riuscita a conquistare in questi primi mesi di permanenza sul territorio italiano, ma possiamo già dire con buona approssimazione che il marchio per essere attivo in zona da così poco tempo è già riuscito a fare parlare di sé e a offrire tariffe convenienti, specialmente per le micchie di clientela considerate a rischio basso, non ci resta che aspettare i dati definitivi, che probabilmente arriveranno a inizio 2016.

Share.

Commenta qui