Multe alle assicurazioni che non riconoscono i guidatori virtuosi

0

Mentre proseguono i lavori inerenti il DDL concorrenza voluto dal governo Renzi si moltiplicano le indiscrezioni su quali saranno le novità per i clienti delle compagnie di assicurazioni italiane … una delle novità degne di maggiore interesse è sicuramente l’attenzione che viene posta al fatto che le imprese assicurative riconoscano chi si comporta da guidatore virtuoso, concedendogli sconti sulla tariffa RC Auto. Vediamo cosa cambierà se il disegno di legge (che giungerà in aula il 21 settembre) verrà approvato senza ulteriori variazioni.

Multe alle assicurazioni: nuove sanzioni e inasprimenti

Una delle novità più interessanti contenute nel DDL concorrenza è quella che prevede multe alle assicurazioni che non praticheranno gli sconti dovuti agli automobilisti virtuosi: sono infatti previste sanzioni fino a 40.000 € ogni volta che un cliente avente diritto ai nuovi sconti RC Auto obbligatori vedrà applicare la tariffa piena … indubbiamente si tratta un di un grosso disincentivo a “fare i furbi”, e di un’ottima garanzia a favore del cliente che è riuscito a tenere una condotta tale da non fare sborsare soldi alla compagnia.

Anche per quanto riguarda il rifiuto dell’obbligo a contrarre sono previsti inasprimenti delle sanzionI: sia nel caso si tratti di un rinnovo sia se si tratti della prima RC Auto stipulata la compagnia rischia una multa fino a 15.000 € in caso di elusione, inutile dire che questa norma verrà accolta con favore specialmente dai cittadini residenti in quelle province del meridione (prime tra tutte Napoli e Caserta) in cui è più difficile trovare agenzie assicurative disposte ad assumere i rischi.

multe alle assicurazioni

Incentivi alla guida virtuosa

Le sanzioni sono solo l’ultimo anello di una catena volta a innescare un meccanismo di guida virtuosa in Italia: dalle tariffe agevolate per chi non ha fatto incidenti, alle riduzioni per chi acconsenta al montaggio di dispositivi satellitari (vedi scatola nera) fino alla crescente diffusione di tecnologia volta a migliorare il controllo e la sicurezza (abbiamo parlato poco tempo fa delle dash cam, diffuse all’estero e ormai comparse da tempo anche in Italia) tutto lascia pensare che si riuscirà nel tempo ad avere una riduzione degli incidenti stradali, che dovrebbe in teoria portare a ulteriori cali delle tariffe assicurative RC Auto, già leggermente scese negli ultimi anni.

 

Share.

Commenta qui