Incidente con Revisione scaduta: cosa succede?

2

Acquistare un’auto o una moto ci espone a tutta una serie di doveri a cui adempiere, tra cui il cosiddetto obbligo di revisione, ma cosa succede nel caso in cui dovessimo fare un incidente con la revisione scaduta? le conseguenze sono tutt’altro che piacevoli, sia dal punto di vista della sanzione che per le complicazioni che potrebbero sorgere con l’assicurazione di responsabilità civile, andiamo dunque a dare alcune informazioni essenziali per evitare di esporci a un rischio che potrebbe avere conseguenze dolorose sul nostro portafogli.

Quando fare la revisione

Inutile parlare dei rischi connessi a un incidente con la revisione scaduta se prima non sappiamo ogni quanto compiere questo controllo: la legge non ci viene particolarmente incontro, poiché fissa termini variabili, che vanno a restringersi mano a mano che il nostro veicolo invecchia. I termini sono i seguenti:

  • 4 anni dopo la prima immatricolazione va effettuata la prima revisione
  • 2 anni dopo la prima revisione va effettuata la seconda
  • i termini successivi vanno di 2 anni in 2 anni

I veicoli sottoposti a questo obbligo con cadenza inizialmente quadriennale e poi biennale sono di fatto di più comuni, ovvero le autovetture, i motocicli, i ciclomotori, i camper e autocaravan, gli autoveicoli adibiti al trasporto di cose o ad uso speciale di massa complessiva non superiore a 3,5 tonnellate; norme più stringenti valgono -ad esempio- per la revisione dei taxi, gli autobus e le autoambulanze.

incidente revisione scaduta

Assicurazione con revisione scaduta: rischio di rivalsa

Una delle domande più comuni che ci vengono poste è se in caso di incidente con revisione non in regola l’assicurazione paga oppure no.

Stando alle comuni norme contrattuali, se si fa un incidente con la revisione scaduta la nostra compagnia di assicurazioni risarcisce il danneggiato, ma poi esercita su di noi una rivalsa (integrale o parziale a seconda delle condizioni di polizza che abbiamo firmato al momento della stipula), la clausola di rinuncia alla rivalsa ci sgrava dunque da una preoccupazione: sottoscrivendola non correremo più il rischio di vederci chiedere dei soldi dalla compagnia nel caso facessimo un sinistro con torto e venisse accertato dalle Forze dell’Ordine che stavamo viaggiando con un veicolo non revisionato. Il consiglio è dunque quello di spendere qualche euro in più e fare aggiungere alla nostra assicurazione RC Auto questa importante clausola.

Multa per revisione scaduta

Se il danno economico per quanto riguarda la questione assicurativa può essere risolto aggiungendo una clausola al contratto, rimane comunque da pagare una sanzione: in caso di incidente con la revisione scaduta ci troveremmo a pagare una multa che va da 168 a 674 €, oltre ovviamente alla sospensione dalla circolazione fino a quando non effettuerete il controllo obbligatorio, anzi fino a quando questo non darà esito positivo. Nel caso dovessero sorprenderci a circolare sulla nostra auto o moto dopo che ci era stato apposto il timbro di sospensione la multa sarebbe variabile tra 1.941 e 7.767 €, e si procederebbe alla sanzione del fermo amministrativo del veicolo per un tempo di 90 giorni (in caso di reiterazione si procede poi alla confisca del veicolo). Anche produrre una revisione falsa può costarci caro, in questo caso la multa va da 419 a 1.682 €, oltre al ritiro della carta di circolazione.

L’art. 80 Codice della Strada regola la revisione

In caso di cambiamenti nelle norme, nei termini e nelle sanzioni riguardanti la revisione, ricordate che a regolare questo aspetto della vita di un automobilista è l’art. 80 CdS, mentre per quanto riguarda i problemi relativi alle assicurazioni RC Auto fa fede il contratto che avete sottoscritto con la vostra compagnia assicurativa.

Come sempre lasciamo aperta l’apposita area commenti sottostante, nel caso anche dopo la lettura di questa spiegazione vi rimanessero dei dubbi su quanto regoli i rapporti tra voi e la compagnia di assicurazioni in caso di incidente con la revisione scaduta. Potete scriverci le vostre domande e cercheremo di rispondervi quanto prima.

Share.

2 commenti

  1. un ragazzo fa un incidente con la moto senza collaudo e muore. viene comunque risarcito per il
    70% dall’assicurazione della controparte . il guidatore dell’auto che gli e’ stato riconosciuta la colpa per il 70% cosa deve fare visto il mancato collaudo della moto e per tanto non poteva circolare? ringrazio per la vostra risposta

    • assicuri.com on

      Buongiorno Luciano, non comprendiamo bene la domanda, non deve fare niente si occupa di tutto la sua assicurazione.

Commenta qui

Facebook