Conducente Abituale: chi è e come cambia l’Assicurazione

2

Una buona norma quando si cerca l’assicurazione RC Auto più conveniente è quella di provare a fare qualche preventivo in autonomia, in modo da avere già un’idea di massima sui prezzi che possiamo aspettarci, e spesso ci si imbatte in una richiesta da parte delle compagnie, quella di indicare il conducente abituale del mezzo, che può metterci in difficoltà.

Andiamo dunque a scoprire cosa si intende di preciso per conducente abituale della vettura e in che modo questo dato può influenzare la polizza RC Auto.

Definizione di conducente abituale

Il conducente abituale è colui che guida il mezzo (auto, moto o scooter che sia) con la maggiore frequenza, ne consegue che quando in un preventivo ci fanno questa domanda il nome che andremo a indicare potrà essere

  • diverso dal proprietario
  • diverso dal contraente
  • fuori dal nucleo familiare
  • residente in una provincia diversa da quella del proprietario (su cui viene tariffata la polizza)

bisogna attenersi alla domanda né più né meno, senza preoccuparsi di dovere giustificare in alcun modo perché il nostro veicolo venga guidato da qualcuno che non compare sui documenti.

La legge italiana aveva cercato in qualche modo di ricondurre il conducente abituale al veicolo utilizzato, e si era parlato a lungo di segnarne il nome sul libretto, ma l’idea è stata poi abbandonata per motivazioni relative principalmente alle difficoltà di accertamento.

conducente abituale

Il conducente abituale influenza il premio RC Auto

Se non ci sono obblighi a ricollegare in qualche modo l’auto, moto o scooter al loro guidatore abituale a cosa serve indicarlo in polizza?

La risposta è semplice: la compagnia assicurativa ne terrà conto al momento di calcolare la tariffa (es. più giovane sarà il conducente maggiore sarà il prezzo che andremo a pagare a parità di altre garanzie e condizioni).

Occorre insomma fare attenzione a chi diamo in uso un veicolo di nostra proprietà, poiché questo potrebbe causarci un aggravio di spesa, variabile da compagnia a compagnia. Solitamente è una peculiarità delle assicurazioni online questo genere di differenziazione, mentre le compagnie tradizionali difficilmente sono interessate a tale parametro per la valutazione del rischio.

 

 

Share.

2 commenti

  1. E se non segnalo che il conducente abituale è diverso dal contraente che conseguenze potrebbero esserci ?

    • assicuri.com on

      Dipende da cosa ha deciso la compagnia, la risposta la trova nelle note informative delle varie polizze.

Commenta qui