Cosa tenere in Auto per l’Assicurazione

0

Quello trascorso è stato un anno di grandi cambiamenti nel mondo delle polizze RCA, e specialmente la dematerializzazione del contrassegno ha portato un minimo di disorientamento tra i clienti, che hanno bisogno di certezze riguardo a cosa tenere in auto per l’assicurazione in caso di controllo da parte delle Forze dell’Ordine.

Vediamo dunque cosa viene consegnato al cliente in agenzia, e cosa tenere nel vano portaoggetti ora che non dovete più tenere il tagliando appiccicato sul parabrezza.

Elenco dei documenti da tenere in auto in caso di controllo

Fortunatamente non sono molti i documenti che è necessario tenere in auto in caso di controllo, per la precisione:

  • certificato di assicurazione (contenente i dati relativi alla vettura e al suo proprietario, utile anche in caso di sinistro RC Auto, sotto in foto ne vedete uno esemplificativo di Genialloyd)
  • libretto di circolazione (utile non solo ai fini assicurativi, in ogni caso obbligatorio)
  • carta verde (solo nel caso si pensasse di dovere andare in un Paese in cui occorre averla con sé)

documento non obbligatorio ma sicuramente fondamentale da portare con sé è il cosiddetto Modulo Blu di constatazione amichevole, potrete farne a meno attrezzandovi con una app che permetta di fare il CID elettronico (per ulteriori approfondimenti a riguardo seguite il link).

documenti tenere auto

Documenti in originale o in copia?

Con la dematerializzazione del contrassegno non solo è diminuito il numero dei documenti da portare con sé, ma abbiamo anche eliminato il problema di avere con noi alcuni documenti in originale;

al momento la norma prevede che solo la carta verde e il libretto di circolazione vadano tenuti nel formato originale all’interno del vano portaoggetti dell’autovettura, mentre il certificato di assicurazione può essere conservato in copia a tale riguardo fa fede il provvedimento Ivass n. 41 del 22 dicembre 2015, con la norma seguente:

“Nel caso di stipulazione di contratti di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore, la trasmissione del certificato di assicurazione avviene su supporto cartaceo tramite posta o, ove il contraente abbia manifestato il consenso ai sensi del comma 2, su supporto durevole, anche tramite posta elettronica, nei termini di cui all’art. 11 del Regolamento ISVAP n. 13 del 6 febbraio 2008. La trasmissione della carta verde avviene su supporto cartaceo.”

Nessun problema invece per quanto riguarda il CID, che non essendo documento obbligatorio può essere conservato indifferentemente sia in originale che in copia.

 

 

Share.

Commenta qui