False RC Auto: Ivass indica la lista nera dei siti

0

Nonostante la dematerializzazione del contrassegno assicurativo e i controlli elettronici a partire dalla targa del veicolo il fenomeno delle false RC Auto non si arresta, specialmente su internet dove continuano a nascere siti che smerciano polizze “taroccate”;

Ivass, l’organo di vigilanza sulle assicurazioni private, ha segnalato diversi siti web che smerciano polizze contraffatte: si tratta per lo più di falsi intermediari che tentano la vendita di RC Auto temporanee, promettendo un risparmio a chi utilizza il veicolo solo per periodi di tempo limitati;

il motivo per il quale il business delle false RC Auto si stia spostando sempre di più sui contratti temporanei è evidente: essendo i controlli telematici più serrati ed efficaci di quelli “vecchia maniera” i truffatori preferiscono emettere contratti di durata breve, in modo da minimizzare il rischio di essere smascherati.

Vediamo quali sono i siti internet recentemente segnalati da Ivass come truffaldini, per poi riportare alcuni consigli che l’organo di vigilanza offre ai consumatori per evitare di incorrere in situazioni spiacevoli.

siti false rc auto

I siti che vendono assicurazioni false segnalati da Ivass

I siti internet a cui prestare attenzione e presso i quali non acquistare assicurazioni RC Auto sono i seguenti:

assitempo.it Assitempo

contibroker.it il sito di Conti Broker da una nostra recente verifica risulta offline

assicurazionibrevi.it Assicurazioni Brevi Auto Napoli

studiobovio.com Bovio Assicurazioni temporanee

assipuntodrive.com il sito di AssiPuntoDrive da una nostra recente verifica risulta sospeso

galloassicurazioni.com Agenzia Gallo

questi siti si presentano in genere come i protali web di agenzie plurimandatarie, e in alcuni casi usurpano il nome di veri intermediari assicurativi (ovviamente incolpevoli) in modo da generare maggiore confusione nel potenziale acquirente;

andiamo a vedere come ci si può difendere da queste truffe.

I consigli di Ivass per non essere truffati

Per evitare di stipulare false RC Auto Ivass si raccomanda di non acquistare polizze online prima di avere verificato l’effettiva iscrizione al RUI dell’intermediario, che deve obbligatoriamente indicare sul sito

  • indirizzo della sede
  • recapiti telefonici e postali, compresa la PEC
  • numero e data di iscrizione al Registro Unico degli intermediari

oltre a controllare sempre gli ultimi aggiornamenti sul sito www.ivass.it per essere certi che il sito da noi scelto non sia stato inserito nella lista nera dall’organo di vigilanza.

 

Share.

Commenta qui

Facebook