Incidente senza revisione: l’assicurazione ne risponde?

0

Anche se non dovrebbe mai accadere non è raro che si verifichino casi di incidente stradale in cui uno dei due mezzi è senza revisione (che ricordiamo essere obbligatoria per legge e da effettuarsi a scadenze periodiche e predeterminate);

come si comporta la nostra assicurazione RC Auto in caso dovessimo fare un incidente con revisione scaduta? scopriamolo insieme, in modo da evitare situazioni spiacevoli.

L’assicurazione paga ma rischiamo la rivalsa

In caso di sinistro stradale con revisione scaduta, indipendentemente dal tipo di mezzo che stiamo guidando, se abbiamo torto la compagnia assicurativa risarcirà in ogni caso il danneggiato, ma noi saremo esposti al rischio di rivalsa (che potrà essere integrale oppure parziale a seconda della polizza che abbiamo sottoscritto);

in pratica l’assicurazione, dopo avere erogato il risarcimento a chi ha subito l’incidente, si riprenderà i soldi attingendo al nostro patrimonio, a meno che non abbiamo sottoscritto una clausola di rinuncia alla rivalsa che copra anche il caso di revisione scaduta.

incidente senza revisione assicurazione

Se ho ragione io l’assicurazione mi paga?

Diverso il caso in cui chi è senza revisione avesse piena ragione e dovesse subire il sinistro, in questo caso l’assicurazione ci risarcirebbe comunque, senza avere nulla da eccepire, ma saremo comunque soggetti ad un altro problema, seppure di minore entità, che andiamo a vedere meglio qui sotto.

Multa per mezzo che circola senza revisione

Oltre ai soldi che ci saranno chiesti indietro dalla compagnia assicurativa avremo un’altra uscita economica, derivante dalla sanzione per avere immesso in circolazione un’auto priva di revisione.

La multa varia da un minimo di 168 a un massimo di 674 € e ovviamente il pagamento non ci esonera dall’obbligo di portare il mezzo a revisionare.

Tempi giusti per la revisione

Quali sono le scadenze entro cui portare un veicolo a revisionare?

La regola è piuttosto semplice, e vale per tutti i mezzi più comuni (auto, moto, scooter, furgoni, caravan ecc.): quattro anni dopo la prima immatricolazione c’è l’obbligo di effettuare la prima revisione, mentre dalla seconda in poi è obbligatorio fare revisionare il veicolo ogni due anni.

 

 

Share.

Commenta qui

Facebook