Assicurazioni 2018: arriva la stangata?

0

Lo hanno annunciato quasi tutti i quotidiani e i siti di news italiani: il 2018 sarà l’anno della stangata sulle assicurazioni, ma sarà vero?

La notizia in sè potrebbe essere preoccupante, poiché segnerebbe la fine del trend discendente, che tra alti e bassi va avanti ormai dai tempi delle riforme volute dal governo Monti;

ma davvero si interromperà il calo dei premi assicurativi? Forse non è il caso di essere così pessimisti, vediamo perchè.

Adusbef: tutto parte dall’aumento della bolletta della luce

Tutto parte da una nota di Adusbef, dedicata agli aumenti previsti sulle bollette della luce, dove si dice che le nuove tariffe previste per il 2018 nel settore dell’energia elettrica rischiano di innescare una reazione a catena che porterà rincari “tutt’altro che irrilevanti” su  gas, pedaggi autostradali, assicurazioni, servizi bancari, assicurazioni, spesa alimentare, ticket sanitari, trasporti, servizi idrici e tassa sui rifiuti;

ma davvero basterà un aumento della tariffa energetica a fare salire i costi assicurativi?

noi personalmente non ne siamo troppo convinti, ed ecco perché.

assicurazioni 2018 aumenti

Costo assicurazioni non necessariamente collegato alle bollette della luce

Senza addentrarci in tecnicismi, possiamo dire che il costo delle polizze assicurative è relativamente scollegato al prezzo dell’energia elettrica:

non stiamo dicendo che il costo della bolletta della luce influisca esattamente zero sul premio assicurativo, ma riteniamo che non vada ad intaccarlo così tanto (nemmeno in modo indiretto) da potere parlare di “rischio stangata” come previsto dall’Associazione Difesa Utenti Servizi Bancari e Finanziari;

insomma, dei 952 euro di rincaro previsti da Adusbef per il 2018 saranno probabilmente ben pochi quelli dovuti alle assicurazioni.

Non tutte le polizze sono uguali

Dovendo fare una nota relativamente più tecnica a questa notizia vorremmo soffermarci che non tutte le polizze dovrebbero risentire in maniera identica degli aumenti sulla bolletta della luce:

per logica una polizza temporanea caso morte, ad esempio, ne risentirà in modo assolutamente trascurabile, potremmo dire del tutto nullo, altri generi di assicurazione (prima tra tutti l’RC Auto obbligatoria) ne sarà influenzata comunque troppo poco per notare la differenza, ma sicuramente in maniera maggiore.

 

 

 

 

 

Share.

Commenta qui