Sequestro auto o moto senza assicurazione: ecco come funziona

0

Le auto e moto senza assicurazione vengono scoperte sempre più facilmente da quando, a seguito dell’introduzione dei meccanismi Targa System, è stato dematerializzato il contrassegno e la verifica della copertura avviene tramite targa;

aumentando i casi di rilevazione della mancanza di copertura sono aumentati di conseguenza i casi di sequestro dell’auto o moto incriminata, con tutti i dubbi che ne conseguono, vediamo dunque di spiegare in breve cosa dice in merito la legge italiana.

Auto o moto senza assicurazione: multa e sequestro del veicolo

Secondo l’art. 193 del Codice della Strada comma 2:

“Chiunque circola senza la copertura dell’assicurazione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 841 a euro 3.287”.

Siccome secondo il comma 4 del medesimo articolo la circolazione sulla strada del veicolo deve essere fatta immediatamente cessare e l’auto o moto in questione deve essere prelevata, trasportata e depositata in un luogo non soggetto a pubblico passaggio, individuato in via ordinaria dall’organo accertatore o, in caso di particolari condizioni, concordato con il trasgressore.

Questo vuole dire che, se da un lato il veicolo senza assicurazione deve essere comunque sequestrato, dall’altro non è detto che questo debba essere per forza portato in un deposito a scelta delle Forze dell’Ordine, ma può essere parcheggiato in un’area a scelta del sanzionato.

sequestro auto moto senza assicurazione

Posso demolire un veicolo sequestrato?

Chiunque avesse un’auto o moto posta sotto sequestro può decidere di procedere alla demolizione del mezzo e alla sua radiazione, e nel caso la domanda arrivasse entro 30 giorni dal sequestro e l’organo accertatore dovesse accordare tale decisione, la sanzione sarebbe ridotta ad un quarto rispetto a quella originariamente comminata.

Circolare con veicolo sequestrato: cosa si rischia?

In caso di circolazione con veicolo sequestrato la sanzione potrà variare da € 1842,00 a € 7369,00, inoltre opererà la sanzione accessoria della sospensione della patente da 1 a 3 mesi e la rimozione e conduzione del veicolo presso il luogo di custodia, dove sarà posta segnalazione visibile del suo stato di sequestro.

In caso vi sia un custode nominato tramite verbale e l’auto o moto venisse comunque utilizzata, questo potrà incorrere nella violazione dei doveri di custodia e andare incontro alle pene segnalate negli artt. 334 e 335 Codice Penale.

Come evitare la confisca del veicolo

Se si vuole evitare la confisca dell’auto o della moto occorre pagare la sanzione, le spese di recupero e custodia del veicolo e riattivare l’assicurazione per almeno 6 mesi, questo avviene anche nel caso la sanzione venisse oblata entro 5 giorni, con conseguente riduzione del 30% sul minimo edittale.

 

 

Share.

Commenta qui

Facebook