Certificato di assicurazione su Whatsapp: è valido?

0

Ricordate il vecchio contrassegno assicurativo che il vostro assicuratore vi consegnava prima che in Italia avvenisse la dematerializzazione di questo documento?

Aveva un tagliandino giallo da esporre sul parabrezza dell’auto, la carta verde era effettivamente di quel colore e vi era allegato il certificato di assicurazione.

Come sapete ormai i tempi sono cambiati, il tagliando è scomparso, la carta verde è un foglio in bianco e nero e il certificato viaggia in digitale, ma un dubbio spesso assale gli automobilisti fermati dalle Forze dell’Ordine per un controllo.

Vediamo di fare chiarezza circa la validità del certificato di assicurazione conservato su Whatsapp, in modo da fugare ogni dubbio su cosa sia regolare e cosa no in caso di controlli.

Esibire il certificato su smartphone e tablet è legale

L’esibizione del certificato di assicurazione tramite uno smartphone o un tablet è perfettamente legale, a confermacelo è una circolare del Ministero dell’Interno che rimanda a propria volta al provvedimento Ivass n. 41 del 22 dicembre 2015.

Tale provvedimento autorizza agenti, broker e compagnie assicurative alla trasmissione del certificato anche in modalità elettronica, con il consenso dell’assicurato.

Una volta che il certificato assicurativo è nella nostra casella email dunque non si potrà essere sanzionati ai sensi dell’art. 180 CdS per il mancato possesso dell’originale di polizza.

Scaricare il file da Whatsapp per una maggiore sicurezza

La circolare non si dilunga a spiegare se sia ugualmente valido esibire il certificato tramite una chat Whatsapp, Telegram o di altre applicazioni, ma va da sè che se è valida l’esibizione dall’email non vi è motivo di dubitare che sia altrettanto efficace mostrare il documento da Whatsapp.

Per maggiore sicurezza si può al limite consigliare di effettuare un download del file in pdf o jpeg in modo da conservarne una copia anche nella memoria del telefono.

Per ovvi motivi sarà a maggior ragione consentito esibire la documentazione facendo login nella propria area clienti riservata, all’interno del sito della compagnia assicurativa di riferimento.

Modalità di conservazione del certificato assicurativo

Riassumendo tutte le possibili casistiche possiamo dire che:

  • il certificato e la carta verde sono ormai in bianco e nero, quindi è inutile procedere ad una stampa a colori
  • è sempre valido il certificato conservato nella propria casella email
  • è a maggior ragione valido il certificato conservato nell’area clienti del sito internet della compagnia emittente
  • è sempre valido il certificato conservato nel proprio telefono cellulare o tablet
  • è ragionevolmente valido il certificato conservato in una chat Whatsapp o Telegram, anche se per sicurezza ne consigliamo il download nella memoria del telefono.

rimane valido ovviamente il modo originario di operare, ovvero conservare una copia cartacea a bordo del veicolo, poco importa se in originale, in fotocopia, o se stampato da una fotografia, purché ovviamente rimanga leggibile il contenuto.

Share.

Commenta qui